Crea sito

Crema pasticcera light senza uova

crema light senza uova 2 - Copia

Cari lettori,

se cercate una ricetta leggera per preparare la crema pasticcera per farcire i vostri dolci o semplicemente da gustare al cucchiaio, vi suggerisco la crema pasticcera light senza uova, realizzata con del latte parzialmente scremato, farina, maizena e zucchero, con l’aroma naturale della bacca di vaniglia con un piccolo trucco per donarle un bel colore, ma senza aggiungere coloranti artificiali 😀

 

INGREDIENTI

500 ml di latte parzialmente scremato

160 g di zucchero semolato

60 g di farina 00 antigrumi

30 g di maizena

1 bacca di vaniglia o scorza di limone non trattato

1 cucchiaino raso di curcuma in polvere

crema light senza uova - Copia

PROCEDIMENTO

Scaldare il latte e aromatizzarlo con la bacca di vaniglia incisa. Lasciarlo in infusione per qualche tempo, quindi filtrare il tutto e rimettere sul fuoco.

A parte, pesare la farina con la maizena e lo zucchero, setacciando le farine.

Incorporare lo zucchero, quindi le farine setacciate al latte e mischiare con una frusta per evitare la formazione di grumi. Cuocere a fiamma molto bassa fino a che il composto non si addensa. Aggiungere anche una punta di curcuma in polvere per conferire alla crema il suo classico colore.

Trasferire la crema in una ciotola e lasciarla raffreddare con della pellicola a contatto.

Buona crema pasticcera light senza uova, vi assicuro che è molto golosa anche se molto più leggera! Ideale anche per allergici o per i vostri bambini!

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Crema pasticcera light senza uova

  1. maria
    11 ottobre 2017 at 9:58 pm (1 anno ago)

    Ciao, dove posso trovare la farina antigrumi? Non ne avevo mai sentito parlare ….

    Rispondi
    • Gelso
      22 ottobre 2017 at 6:07 pm (1 anno ago)

      Si trova nei supermercati, ma a dire il vero, puoi tranquillamente farne a meno, e procedere con una classica tradizionale operazione di setacciatura! A presto!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*