Salsa agrodolce cinese

salsa agrodolce cinese

La salsa agrodolce cinese è quella deliziosa salsetta rossa che ci portano sempre al ristorante cinese insieme agli antipasti, come le nuvolette di gamberi o gli involtini primavera.

Beh, non so a voi, ma a me fa un effetto droghereccio!

La metto a quintalate su qualsiasi antipasto, compresi quelli con cui sarebbe teoricamente più indicata la salsa di soia: mi ricordo che, il primo anno d’università, quando rimanevo sola a Palermo a studiare prima degli esami, le mie giornate erano scandite solamente dai pasti, e la mia coccola più grande erano gli antipasti da asporto al ristorante cinese…naturalmente con doppia razione di salsa agrodolce!

Una volta pensavo che realizzare questa salsa fosse complesso, e che non fosse possibile renderla uguale a quella del ristorante, che ho sempre immaginato essere “di produzione industriale”. E invece…non solo si può fare, ma è esattamente uguale ed anche molto genuina…almeno così sappiamo cosa c’è dentro!

Potete provare la salsa agrodolce cinese anche con i ravioli di gamberi al vapore, con quelli di maiale o con quelli vegetariani… per non parlare dell’abbinamento più classico: quello con gli involtini primavera!

salsa agrodolce cinese
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 8 cucchiai Passata di pomodoro
  • 2 cucchiai Amido di mais (maizena)
  • 1 tazza da caffè Zucchero
  • 1 tazza da caffè Aceto di vino bianco (o aceto di mele)
  • 2 tazze da caffè Acqua

Preparazione

  1. Per prima cosa, sciogliete la maizena nell’acqua (non calda).

  2. Versate la passata di pomodoro in un pentolino con lo zucchero, l’aceto e la maizena sciolta nell’acqua in un pentolino e fate cuocere a fuoco lento mischiando continuamente con un cucchiaio di legno o, meglio, con una frusta.

  3. Fate addensare la salsa, serviranno 7-10 minuti.

  4. Quando la salsa ha raggiunto la giusta consistenza, trasferitela in una ciotola e lasciatela raffreddare, poi gustatela in accompagnamento all’antipasto che preferite!

Note

  • La maizena può essere sostituita da amido di frumento o fecola di patate;
  • Non fate cuocere troppo la salsa: raffreddando si addensa ancora un po’;
  • Potete conservare la salsa agrodolce in frigorifero per 2-3 giorni.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Iscrivetevi ai miei gruppi facebook “Custodi della cucina siciliana” e “Frittariani”!!!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

28 Risposte a “Salsa agrodolce cinese”

  1. Non so se è una variante che ho visto solo io ….. ma una volta in un ristorante ho visto che ci mettevano l’albume…….

    1. Ciao Giuseppe e benvenuto nel mio blog!
      Wow che fortunato, te l’hanno preparata davanti? A me non è mai successo! 🙁
      Mi sembra strano immaginare un albume in questa salsa, perché la consistenza è già perfetta così…ma magari ne esiste qualche altra variante!
      Quando la provi fammi sapere!

  2. Mai assaggiata ma ,provo sicuramente…..non mi piace la cucina cinese ….puoi consigliarmi dove utilizzarla ???? Ops dimenticavo….complimenti per il blog.

    1. Ciao Lory e grazie mille!
      Hai mai provato i ravioli al vapore? Quelli meritano! 😉
      Volendo, può stare bene anche su un formaggio stagionato o su una bella bistecca!

  3. Ciao, volevo sapere se si poteva cucinarla in quantita’ e conservala in dei vasetti come le passate di pomodoro fatte in casa.
    Sarebbe comodo averle sempre a disposizione nel momento giusto

    1. Ciao Francesco e benvenuto nel mio blog!
      Onestamente non ho mai fatto la prova a conservarla a lungo, in teoria essendo a base di aceto e zucchero potrebbe funzionare ma non te lo assicuro!
      E’ molto veloce da fare, quindi se puoi falla sul momento, poi puoi conservarla per una settimana al massimo in frigorifero coperta da pellicola…

    1. Ciao Tamara, benvenuta e grazie per i complimenti! 🙂
      Così ne viene una ciotolina come quella che vedi in foto, saranno all’incirca 200 ml: a sufficienza per 8 persone! 😉

  4. Ciao. Finalmente trovo qualcuno che fa in casa quella deliziosa salsina! La proverò sicuramente. Volevo chiederti una cosa: il marito va matto per la salsina cinese ma quella piccante. Di solito ci sono tutte e due sul tavolo. Hai dei consigli per provare a farla? Tu l’hai mai fatta? Grazie e complimenti. Ciao

    1. Ciao Carla, grazie e benvenuta nel mio blog!
      Ma sai che mi hanno scritto di questa salsina pure su facebook? A me non l’hanno mai portata, eppure di ristoranti cinesi ne ho provati molti!
      Sempre e solo questa e la salsa di soia!
      La prossima volta che andrò al cinese la esigerò…così da coglierne il sapore e cercare di riprodurlo! 😉

  5. Ciao scusa l’ignoranza ma in cucina faccio davvero pena! Cos’ è la maizena? Dove la posso trovare???
    P.s dove abito io non ci sono drogherie o negozietti alimentari particolari ma solo catene di supermercati…

    1. Ciao Laura e benvenuta nel mio blog!
      Niente paura, la maizena è molto semplice da trovare in qualsiasi supermercato: non è altro che amido di mais, e si trova nel reparto dolci!
      Se proprio non ci dovesse essere, sostituiscila con la fecola di patate, avendo cura di metterne un pochino di meno! 😉
      Ovviamente voglio sapere se la trovi e come ti viene la salsa! 😀

  6. …Hola a tutti, qui ai caraibi ho visto prepararla con la mazorca che sarebbe la harina de mais ….. risultato non era male considerando che a me l’aceto non piace….

    1. Hola Giancarlo! Beh allora mi sa che la ricetta è la stessa…penso fosse amido di mais piuttosto che farina…infatti anche nella mia ricetta c’è la maizena e l’aceto non si sente! 😉

  7. Ciao Mastercheffa! 😀 vorrei sapere: posso usarla per intingere tempura di verdura e pesce? Se no, cosa mi consigli in alternativa? Grazie 🙂

  8. Ciao! Non credevo fosse così facile… grazie per la ricetta! Mi sapresti dire se, una volta fatta, la salsa può essere conservata magari in frigorifero, se hai provato e per quanto tempo? Essendoci l’aceto dovrebbe ben conservarsi…

    1. Ciao Valentina, sono contenta che la ricetta ti sia piaciuta! 🙂
      Onestamente non ho mai provato, ma credo, dato che ci sono appunto lo zucchero e l’aceto, che almeno per una settimana ben chiusa in frigorifero possa conservarsi (magari falla un po’ meno densa così non diventa troppo dura una volta fredda).

  9. Buonasera, i ravioli al vapore sono venuti buonissimi, ma la salsa agrodolce e’ diventata troppo densa tipo gelatina il sapore era buono , come la posso rendere piu’ liquida? Grazie .

    1. Ciao Laura! Credo tu l’abbia solamente cotta un po’ troppo 🙂
      In ogni caso, se la vuoi più liquida, diminuisci un po’ la quantità di maizena, che funge da addensante!

  10. Bellissima ricetta, ma se io volessi evitare come la peste lo zucchero? Che ne dici di altri sostituti tipo agave o altro?

    1. Ciao Claudia, francamente non ti so dire se con il succo d’agave viene bene… magari provane una piccola quantità e, se funziona, prepari il resto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.