Ravioli cinesi di maiale al vapore

Ravioli cinesi di maiale al vapore

I ravioli cinesi di maiale al vapore sono in assoluto uno dei miei piatti preferiti della cucina orientale!
Ricordo ancora, ai tempi dell’università, che quando ero sotto esami i ravioli cinesi erano il mio comfort food preferito: dopo una giornata di studio, ne ordinavo 3 o 4 porzioni da asporto e mi rimpinzavo… che goduria!
I ravioli cinesi possono avere molte forme e ripieni: si possono farcire con i gamberi, con le verdure o, come in questo caso, con la carne. Io li adoro in tutte le versioni!
Per quanto riguarda le forme, invece, ne esistono davvero un’infinità, dalle più semplici a quelle più artistiche e complesse: non preoccupatevi, con me niente virtuosismi… questi ravioli al vapore sono alla portata di tutti!!!
Sono buonissimi accompagnati da salsa di soia o salsa agrodolce.

Eccovi la ricetta, se vi va potete vedere una breve videoricetta su tiktok.

Ravioli cinesi di maiale al vapore
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4-6 persone
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 250 gfarina
  • 130 mlacqua (circa)
  • 1 pizzicosale

Per il ripieno:

  • 250 gcarne di suino (macinata)
  • 2cipollotti
  • 1carota
  • Qualche fogliacavolo cappuccio (facoltativa)
  • 1 cucchiainozenzero in polvere
  • 2 cucchiaisalsa di soia
  • 1 pizzicosale

Vi occorrono:

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello
  • 1 Mattarello o macchina per la pasta
  • 1 Coppapasta
  • 1 Vaporiera

Preparazione

  1. Per prima cosa, mettete la farina in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e unite l’acqua a poco a poco, l’impasto deve essere compatto ma non duro.

    Continuate a lavorare su una spianatoia infarinata per circa 10 minuti, fin quando non risulta liscio ed elastico.

    Fate riposare per un quarto d’ora e nel frattempo occupatevi del ripieno.

  2. Tagliate i cipollotti a lamelle sottili e tritate finemente la carota.

    Se usate anche il cavolo cappuccio, tagliatelo a listarelle sottilissime.

  3. Mettete la carne in una ciotola e aggiungete le verdure, poi condite con lo zenzero, la salsa di soia e un pizzico di sale (poco perché la salsa di soia è già salata).

    Lavorate con le mani fino a creare un impasto omogeneo.

  4. Adesso stendete l’impasto molto sottilmente, a mano con il mattarello oppure con lo stendipasta, e poi ritagliate i ravioli con il coppapasta.

    Reimpastate man mano i ritagli di impasto per formare altri ravioli.

  5. Suddividete il ripieno sui dischi d’impasto e poi procedete con la chiusura dei ravioli.

    Il metodo che ho utilizzato io è quello di ripiegare i dischi a metà facendo aderire le estremità e poi fare aderire le altre due, formando una sorta di fagottini, ma potete creare i ravioli come volete, anche facendo semplici mezzelune.

  6. Occupatevi della cottura. Io vi consiglio la vaporiera in bambù, che profuma il cibo in maniera inconfondibile, ma vanno benissimo anche gli altri tipi.

    Rivestite la base della vaporiera con foglie di verza o lattuga e sistemate sopra i ravioli.

  7. Versate un po’ d’acqua sul fondo di un wok o una pentola, riponete sopra la vaporiera, coprite e fate cuocere per 8 minuti a fuoco medio.

    A questo punto, siete pronti per gustare i vostri ravioli cinesi di maiale al vapore, accompagnati da salsa agrodolce o salsa di soia: buon appetito!

Note e consigli:

Potete variare le verdure utilizzate a piacimento.

Dopo averli cotti, potete anche ripassare i ravioli in padella.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

7 Risposte a “Ravioli cinesi di maiale al vapore”

  1. buoni i tuoi ravioli cinesi, ne ho mangiati tanti durante i miei viaggi in Asia, segno la ricetta anche perchè ho appena acquistato quei cestelli per cuocere a vapore e non vedo l’ora di utilizzarli, un abbraccio SILVIA

    1. Grazie Silvia!
      Anch’io sono un’appassionata di cucina asiatica, a me i cestelli li hanno regalati per Natale, e in cottura donano un profumo irresistibile a questi ravioli, già di per sé buonissimi!
      Fammi sapere come ti vengono e se ti è piaciuta la ricetta! 😉

  2. Ciao! Fantastici li proverò sicuramente anche perché i miei figli ne vanno pazzi…..ma per caso oltre alla ricetta della salsa in agrodolce hai anche quella della salsa piccante? A me piace moltissimo ma non riesco a trovare la ricetta. ….grazie mille! E complimenti!

    1. Ciao Tina! Mi raccomando, fammi sapere come ti vengono!
      Purtroppo ancora quella piccante non l’ho preparata, mi riprometto di farlo prossimamente!

      1. Buongiornissimo!!! Allora che dire un SUCCESSONE!!!! veramente strabuonissimi…..GRAZIE!!!! solo, forse, ho sbagliato qualcosina con la salsa agrodolce dal sapore buonissimo però mi è venuta un pochino densa….forse avrei dovuto mettere un pochino di meno di meizena?….Poi carissima , siccome sono calabrese e noi siamo dei testardoni, ho improvvisato una salsa piccante…e devo dire, non sarà ovviamente cinese, ma ha riscosso gran successo…..se vorrai ti dirò come l’ho fatta!!!! Ti auguro una buona giornata ed ancora grazie per questa magnifica ricetta!

        1. ciao Tina! sono contentissima che vi siano piaciuti! per la salsa probabilmente basta farla cuocere un pelino di meno 🙂
          volentieri dammi la tua ricetta, sarò lieta di sperimentarla! 😉

  3. Ciao! Molto volentieri! Allora in una padella metti olio aglio ( io ho usato quello in polvere ) e peperoncino macinato, soffriggi due minuti ed aggiungi mezza bottiglia circa di passata di pomodoro ed un pizzico di sale e cuoci per cinque minuti, poi aggiungi 3 / 4 peperoncini tritati ( io ho usato quelli calabresi ) e 2 cucchiaini di crema di peperoncino ed aggiungi anche due pizzichi di zucchero finisci la cottura per altri cinque minuti ed è fatta! ;-)mi auguro di esserti stata d’aiuto a presto ciao! 😉 😉 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.