Crea sito

Pomodori datterini saporiti,sott’olio

I pomodori datterini saporiti sott’olio sono buonissimi da mangiare subito, o da conservare per gustarli quando abbiamo nostalgia dei colori e dei sapori dell’estate,sono ottimi come contorno,o per impreziosire la vostra pizza,sulle bruschette, per condire pasta, risotti e insalate o da stuzzicare con salumi e formaggi durante un aperitivo.Insomma i pomodori datterini saporiti sott’olio sono: buoni,versateli e facili da preparare e conservare,hanno però una controindicazione: creano dipendenza,infatti una volta assaggiati non se ne può più fare a meno!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Liquore di uva fragola

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Formaggio e ricotta senza caglio

Oggi ho deciso di cimentarmi nella preparazione del formaggio fresco e ricotta senza il caglio,usando il limone per farli addensare.
Per cominciare, dobbiamo procurarci Una fascella: sono quei cestini di plastica bianca con tante fessure in cui viene venduta la ricotta.Ci occorrerà anche un termometro che misuri la temperatura del latte.Vi posso assicurare che preparare un buon formaggio fresco è veramente facile,provateci ,non rimarrete deluse!

Formaggio e ricotta senza caglio

Ingredienti per circa 300 grammi di formaggio fresco:

  • latte intero fresco, 2 litri
  • limone, succo 100 ml
  • sale, un cucchiaino abbondante

Preparazione:
Mettete il latte in una pentola e portatelo ad ebollizione. Abbassate leggermente la fiamma e aggiungete il succo di limone, girate bene con il cucchiaio di legno e aggiungete il sale.Fate cuocere per cinque minuti, continuando a mescolare.Spegnete il fuoco e lasciate riposare per dieci minuti senza mescolare: nella pentola si potrà vedere che si sono formati tanti piccoli fiocchi, i coaguli del latte.Trascorsi i dieci minuti versatelo in un colino posto sopra un recipiente e lasciate colare per circa cinque minuti.Trasferire tutto nella fascella e schiacciate con i rebbi di una forchetta per compattare bene.Fate riposare per qualche minuto con un piccolo peso sopra, poi appoggiate un piatto sopra la fascella e capovolgetela, sformando così il formaggio fresco. Conservatelo in frigorifero avvolto in carta forno,bagnata e strizzata.

Il liquido avanzato (siero) che si ricava non va gettato via: si può utilizzare per fare la ricotta,basta aggiungere latte,yogurt e limone.Vediamo come procedere.

Ingredienti per la ricotta:

  • 1,5 litro siero
  • 1 litro latte intero
  • 1 yogurt intero
  • succo di mezzo limone

Preparazione:
Mettete sul fornello una pentola contenente il siero
unite il latte e lo yogurt
portate quasi ad ebollizione ( circa 78 °C )
spegnete il fuoco e aggiungete il succo del limone
Prelevate i fiocchi in superficie man mano che si formeranno
raccoglieteli in una fuscella o scolapasta
lasciate scolare per circa 15 minuti poi sformare la ricotta,se desiderate una ricotta più compatta allungate i tempi di riposo, potete lasciarla nelle fuscella anche tutta la notte.

Confettura di ciliegie

Siamo in periodo di conserve e ho preparato la confettura di ciliegie,indubbiamente la frutta regina del mese di giugno. Con la sua inconfondibile dolcezza è una delle confetture più buone da gustare.Preparare confetture in casa non è difficile, e i risultati sono generalmente ottimi. L’unico imperativo categorico da rispettare è quello delle norme igieniche: è fondamentale seguire accorgimenti, come la sterilizzazione dei vasetti, per distruggere eventuali spore di botulino che possono svilupparsi nelle conserve.per questa ricetta ho usato il fruttapec della cameo,l’uso della pectina non è visto di buon occhio dai puristi, tuttavia ritengo che sia indispensabile per quasi tutte le marmellate. Tutto sommato bisogna considerare che la pectina è un additivo naturale al 100%, essendo ricavato da prodotti naturali, oltre ad essere innocuo al 100% (è una fibra, quindi è addirittura benefico per la salute), ma soprattutto è un ingrediente indispensabile per gelificare la marmellata in pochi minuti,che altrimenti non riuscirebbe a raggiungere, con la sola cottura, la densità e la consistenza sufficente. Vediamo come prepararla.

   Confettura di ciliegie

 

Ingredienti:

  • kg.1 di ciliegie
  • gr.500 di zucchero
  • 1 busta di fruttapec 2×1

Preparazione:
Lavate, disossate e tagliate a pezzettini le ciliegie finché otterretet un kg. di polpa,quindi mettetele in una pentola alta.Preparate la confettura mescolando 1 busta di fruttapec 2×1 con gr.500 di zucchero, aggiungetela a freddo nella pentola contenente la frutta e portare ad ebollizione.Far bollire per 3 minuti a fuoco vivace, sempre mescolando. Togliere la pentola dal fuoco e mescolare ancora per 1 minuto, facendo dissolvere la schiuma, quindi versatela ancora bollente in vasetti sterilizzati.Chiudete ermeticamente e capovolgete per 5 minuti i barattoli.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi su Facebook clicca qui per non perderti nessuna novità!

Pomodoro ciliegino confit sott’olio

Pomodoro ciliegino confit sott’olio:da mangiare subito o da conservare sott’olio per gustarli quando abbiamo nostalgia dei colori e dei sapori dell’estate,sono ottimi come contorno,sulla pizza,sulle bruschette o con la pasta. La parola “confit” deriva dal verbo francese “confire”, che significa preservare: si dicono “confit”, infatti, tutte quelle preparazioni di frutta e verdura che prevedono una cottura prolungata a fuoco basso, con zucchero o aceto.

Pomodoro ciliegino confit sott'olio (1)

Pomodoro ciliegino confit sott’olio

  • Ingredienti:
  • Pomodorini q.b. per riempire una teglia
  • mix di erbe aromatiche:rosmarino,timo,salvia,origano,erba cipollina,prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • olio di oliva
  • sale,pepe
  • zucchero
  • capperi
  • peperoncino(facoltativo)
  • Preparazione:
    Lavate e asciugate i pomodorini,tagliateli a metà e sistemateli in una teglia ricoperta di carta forno.Preparate un trito con le erbe aromatiche e uno spiccio di aglio,salate e pepate i pomodorini,distribuite sopra il trito di erbe aromatiche e un cucchiaio di zucchero,infornate a 120° per circa due ore,fino a quando si sono asciugati,toglietele dal forno e riempite i barattoli di vetro sterilizzati,aggiungete mezzo spicchio di aglio,un cucchiaio di capperi,un pizzico di origano e un pezzetto di peperoncino,coprite con l’olio,chiudete con i tappi e fateli bollire per 20 minuti circa,lasciateli raffreddare nella pentola prima di tirarli fuori.Pomodoro ciliegino confit sott'olio (2)
  • Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui/ per non perdere nessuna novità!

Marmellata di uva moscato d’Asti e nocciola del Piemonte

Marmellata di uva moscato d’Asti e nocciola del Piemonte:senza dubbio due fiori all’occhiello del Monferrato e delle Langhe,due prodotti di alta qualità che uniti in questa deliziosa confettura creano un tripudio di gusto e di profumi,se avete la possibilità di procurarvi questi ingredienti vi consiglio vivamente di preparare questa marmellata,non rimarrete delusi.

marmellata di uva moscato e nocciola del Piemonte

Marmellata di uva moscato d’Asti e nocciola del Piemonte

  • Ingredienti:
  • kg.1 di uva moscato (solo gli acini)
  • gr.500 di zucchero
  • il succo di un limone
  • gr.200 di nocciole tostate
  • Preparazione:
    Lavate gli acini di uva,scolateli e asciugateli,metteteli in una pentola e lasciateli cuocere a fuoco basso per 30 minuti circa,mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno cercando di rompere la buccia degli acini,nel frattempo tritate le nocciole,toglietele il trito dal frullatore lasciandone dentro due cucchiai,continuate a tritare fino ad ottenere una crema.Togliete dal fuoco l’uva e passatela nel passaverdura con il disco più sottile che avete eliminando così la buccia e i semini,mettete il succo ottenuto in una pentola e aggiungete lo zucchero,il succo del limone,le nocciole tritate e la crema di nocciole,fate cuocere riducendo della metà il liquido o finchè non ha raggiunto la densità desiderata,la prova densità si verifica versando un cucchiaino di marmellata su un piatto inclinato,se scivola molto lentamente e raffreddandosi si solidifica la marmellata è pronta,versatela nei barattoli ancora calda,chiudeteli e metteteli capovolti fino al raffreddamento.marmellata di uva moscato e nocciola del Piemonte (2)

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!

Marmellata di uva moscato di Asti

La marmellata di uva moscato di Asti non potevo non farla abitando nel Monferrato,terra di moscato d’Asti e altri pregiati vitigni.Questa marmellata autunnale che cattura il meraviglioso aroma di questo frutto è una ricetta conosciuta ma che poche persone preparano in casa,provatela sul pane,o per farcire i vostri dolci,scoprirete anche voi la sua bontà.

marmellata di uva moscato (2)

Marmellata di uva moscato di Asti

Ingredienti:

  • kg.1 di uva moscato d’Asti (solo gli acini)
  • gr.400 di zucchero
  • il succo di un limone
  • 1 fialetta di estratto di vaniglia

Preparazione:
Lavate gli acini di uva,scolateli e asciugateli,metteteli in una pentola e lasciateli cuocere a fuoco basso per 30 minuti circa,mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno cercando di rompere la buccia degli acini,togliete dal fuoco e passate l’uva nel passaverdura con il disco più sottile che avete eliminando così la buccia e i semini,mettete il succo ottenuto in una pentola e aggiungete lo zucchero,il succo del limone e la vaniglia,fate cuocere riducendo della metà il liquido o finché non ha raggiunto la densità desiderata,la prova densità si verifica versando un cucchiaino di marmellata su un piatto inclinato,se scivola molto lentamente e raffreddandosi si solidifica la marmellata è pronta.Attenzione:è una marmellata essenzialmente liquida non fatela cuocere troppo vi ritrovereste una marmellata caramellata e durissima,piuttosto usate il fruttapec se volete una marmellata più consistente.Invasate la marmellata ancora calda,usando barattoli sterilizzati e coperchi nuovi,chiudeteli e metteteli capovolti fino al raffreddamento.marmellata di uva moscato

  • Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!

Marmellata di pomodori verdi

Marmellata di pomodori verdi: insolita e dal gusto particolare ma credetemi vi sorprenderà,   potete accompagnarla ai formaggi,ottima con i bolliti di carne,o semplicemente spalmata sul pane.

marmellata di pomodori verdi

Marmellata di pomodori verdi

 

  • Ingredienti:
  • kg.1 di pomodori verdi
  • gr.700 di zucchero
  • 1 limone non trattato
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un cucchiaino scarso di cannella
  • un cucchiaino scarso di zenzero in polvere
  • Preparazione:
    Lavate e tagliate a fettine i pomodori cercando di togliere più semi possibile,metteteli in una ciotola a strati alternandoli con lo zucchero,lasciateli macerare per 24 ore in un luogo fresco.Il giorno dopo versate i pomodori con tutto il liquido che hanno rilasciato in una pentola,aggiungete la vaniglia, lo zenzero,il succo del limone la sua buccia grattugiata,passateli con il mix ad immersione se volete una marmellata cremosa,se invece preferite che rimangano i pezzetti tipo una confettura,lasciate stare.Cuocete a fuoco dolce,mescolando e schiumando di tanto in tanto,per controllare la giusta densità mettete qualche goccia di marmellata in un piattino inclinato:è pronta se la goccia scorre con fatica verso il basso,la mia marmellata era pronta dopo 20 minuti.
    Dopo aver spento il fuoco riempite i barattoli,chiudeteli bene e sterilizzateli per 20 minuti circa.marmellata di pomodori verdi Collage
  • Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!

Peperoncino piccante sott’olio

Il peperoncino piccante sott’olio è certamente uno dei condimenti più sfiziosi da portare a tavola,se siete amanti dei cibi dal gusto saporito e volete avere sempre a disposizione una scorta di bruciante condimento, provate a fare questo peperoncino piccante sott’olio da tenere in dispensa, e anche da regalare agli amici.

peperoncino piccante sott'olio (2)

Peperoncino piccante sott’olio

  • Ingredienti:
  • gr.500 di peperoncini rossi
  • gr.200 circa di sale fino
  • olio di oliva q.b.
  • Preparazione:
    Prima di cominciare indossate un paio di guanti in lattice,per evitare bruciori o arrossamenti alle mani.dopo averli accuratamente lavati sotto l’acqua corrente, e asciugati con un canovaccio pulito. Metteteli sopra una griglia in un posto assolato e arieggiato; i peperoncini saranno pronti dopo 4 o 5 giorni,ricordatevi di non lasciarli fuori la notte,non devono prendere umidità.Togliete il picciuolo ai peperoncini e tritateli,trasferiteli quindi in una ciotola e cospargeteli con il sale,mescolate bene e versateli in un vassoio ricoperto di carta assorbente,lasciateli asciugare per una notte quindi riempite i barattoli di vetro per metà della della loro capienza con i peperoncini e riempite i vasi con l’olio(ricordatevi di sterilizzare i vasi prima di usarli).peperoncino piccante sott'olio

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!

Cucuzzata siciliana (marmellata di zucchine lunghe)

La cucuzzata siciliana (marmellata di zucchine lunghe) è una tipica marmellata fatta con le (cucuzze lunghe),questa particolare qualità di zucchina coltivata in Sicilia è caratterizzata dal loro colore verde molto chiaro e dalla lunghezza che può superare anche un metro. La zucchina lunga si presta ad una infinità di preparazioni insieme alle foglie piu’ tenere della pianta, dette tenerumi   (come ad esempio la minestra con zucchina lunga e tenerume)se vuoi vedere la ricetta clicca qui .questa particolare marmellata prelibata e raffinata è di origini molto antiche veniva utilizzata per la farcitura di alcuni dolci tipici siciliani di pasta reale come ad esempio (le Chucchitelle): bocconcini fatti di pasta di mandorla e farciti con la cucuzzata siciliana, questi dolci si preparano ancora oggi è ottima anche per farcire le crostate,onestamente devo dire che anche spalmata sul pane o accompagnata ai formaggi è buonissima!proviamo a farla?

cucuzzata siciliana (marmellata di zucchine lunghe)

Cucuzzata siciliana (marmellata di zucchine lunghe)

  • Ingredienti:
  • kg.1 di zucchine lunghe
  • gr.500 di zucchero
  • 1 limone non trattato
  • un pizzico di sale
  • Preparazione:
    Pelate le zucchine, lavatele e tagliatele a quarti, eliminate le parti bianche e spugnose piene di semi,tagliatele quindi a piccoli pezzetti.Mettete la zucchina lunga tagliata in una pentola, aggiungete il succo di limone, lo zucchero e il pizzico di sale, fate cuocere a fuoco medio per 40 minuti circa.Quando la confettura di zucchine comincia ad addensarsi potete frullarla un pochino con il mixer ad immersione.Quando la marmellata ha raggiunto la consistenza desiderata potete versarla nei barattoli che avrete sterilizzato nel forno a 140 C per 15-20 minuti.Chiudete i barattoli, capovolgeteli e lasciateli raffreddare.cucuzzata siciliana (marmellata di zucchine lunghe)CollageTi piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!