Crea sito

Crostata ai porri di Cervere

torta ai porri cercere ok

Cari lettori,

oggi vi suggerisco la ricetta per preparare una deliziosa torta salata con pasta matta (ricetta dal manuale di Pellegrino Artusi) senza grassi e con un ripieno davvero invitante: la crostata ai porri di Cervere.

Come si legge dal sito web dedicato a quest’ottimo ortaggio

I terreni di Cervere  hanno caratteristiche pedologiche particolari, cioè sono composti da limo, sabbia fine e calcare; questa combinazione è abbastanza rara in natura. Il porro coltivato in questi siti acquista un sapore dolce, gradevole al palato ed è più digeribile. Inoltre in questa zona vi è un microclima particolare, con una luminosità buona ma non violenta che determina la produzione di porri assai lunghi e teneri con basso contenuto in lignina e cellulosa (sostanze difficilmente digeribili). La ventosità leggera e costante, ma non intensa e violenta, determina condizioni sfavorevoli allo sviluppo delle malattie fungine per cui non vi è la necessità di effettuare trattamenti con prodotti anticrittogamici. Le proprietà alimentari del Porro sono modeste, come per molte verdure, il che significa basso contenuto calorico, 100 grammi di porro edibile forniscono 25 – 30 calorie. Le proprietà salutistiche sono molteplici, come per tutte le erbe medicinali, il porro può avere un’azione curativa assai blanda, mentre la sua azione preventiva può essere notevole se il suo consumo si protrae per un certo tempo.

Quest’anno la fiera del porro di Cervere (Cn) si svolgerà dal 9 al 24 novembre.

DSC_2049

INGREDIENTI PER UNA TORTA DA 24 CM RICOPERTA

Per la pasta matta secondo l’Artusi (senza grassi) clicca qui

Per il ripieno:

4 porri di Cervere medi

250 gr di ricotta vaccina cremosa

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

Sale

Pepe

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Mezzo bicchiere di acqua bollente

 

PROCEDIMENTO

Preparare la pasta matta, una pasta senza grassi che non ha bisogno né di lievitazione né di riposo. Si prepara e si usa all’istante.

Lavare bene i porri di Cervere eliminando la prima sfogliatura e tagliarli a rondelle.

Saltarli in padella con due cucchiai di olio, salare e pepare e continuare la cottura a fuoco basso aggiungendo mezzo bicchiere di acqua bollente.

Unire ai porri cotti la ricotta e il parmigiano, mischiando bene.

Dividere in due parti uguali la pasta matta e stendere due sfoglie.

pasta matta artusi ok

Adagiare una prima sfoglia su una teglia foderata con carta forno e versarvi il composto di porri e ricotta.

Dall’altra sfoglia, ricavare delle striscioline di pasta e decorare la superficie della torta come una crostata. Io ho utilizzato la rotella realizzata a mano dal bisnonno di mio marito, Francesco Pellegro, anni ’20 del Novecento. E’ fatta di legno, metallo e osso.

rotella bisnonno

Cuocere a 180 gradi forno statico per circa 20 minuti, a seconda dei forni.

Se si vuole, si può aggiungere all’impasto della pasta matta alcuni cucchiai di olio, per renderla più morbida.

Con questa ricetta è possibile preparare anche delle ottime crostatine monoporzione.

Buon appetito!

*gelso*

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Crostata ai porri di Cervere

  1. pasticciona
    23 ottobre 2013 at 3:22 pm (8 anni ago)

    mamma che bontà il porro di cervere… se ne hai ancora facci la minestra.. io l’avevo presa sulla loro brochure, sul mio blog c’è.. è molto molto delicata e buona!!
    anche questa torta mi ispira molto… metto in archivio, prima o poi,….

    Rispondi
    • Gelso
      23 ottobre 2013 at 4:07 pm (8 anni ago)

      siiii l’ho fatta varie volte, già preparata e fotografata una ricettina niente male con il porro di Cervere… 😀 stay tuned!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *