Spaghetti gamberetti calamari e pomodorini

Li ho fotografati al volo questi spaghetti gamberetti calamari e pomodorini.

Il mio intento in quel momento era quello di mostrare la foto a Luisa, una mia lettrice con cui ho “chiacchierato” un po’ nei giorni scorsi sulla fanpage. Ciao Luisa! 😉

E pubblicare la ricetta, in quel momento non era nelle mie intenzioni. Poi però, dopo averli assaggiati, ho cambiato idea, perché…

… quanto mi piaccionoooo!!!! 😀 😀

spaghetti gamberetti calamari e pomodorini

In effetti, questi spaghetti gamberetti calamari e pomodorini non sono molto diversi dagli spaghetti gamberetti e calamari di cui vi ho parlato la settimana scorsa (per chi se li fosse persi sono qui 🙂 ). Dato che nella ricetta precedente vi spiegavo che la versione con il pomodoro, e meglio ancora con i pomodorini, è la mia versione preferita… allora, forse, val la pena di parlarne, no?
La ricetta è simile alla precedente, eppure… con l’aggiunta dei pomodorini… mmmmh… questi spaghetti gamberetti calamari e pomodorini hanno una marcia in più! Secondo me 😀

Spaghetti gamberetti calamari e pomodorini

Ingredienti per 5 persone
400 g di spaghetti
350 g circa di gamberetti
200 g circa di calamari
12 pomodorini
prezzemolo
2 spicchi d’aglio
olio
peperoncino (facoltativo)

Procedimento
Pulire gamberetti e calamari e tagliarli a pezzetti e striscioline.

In una padella larga, che poi dopo la cottura del pesce dovrà contenere anche gli spaghetti, far soffriggere l’aglio brevemente.

Versare i calamari, i gamberetti e i pomodorini tagliati in quattro (o a metà, se lo preferite).

Mescolare e far cuocere a coperchio chiuso per circa 15 minuti.

Nel frattempo mettere a bollire l’acqua e quando bolle cuocere gli spaghetti.

Quando saranno pronti gli spaghetti sicuramente sarà cotto anche il condimento.

Versare gli spaghetti nella padella e spadellare.

Aggiungere prezzemolo tritato a piacere e servire subito.

spaghetti gamberetti calamari e pomodorini1

E, è giusto dirlo, anche questa volta il merito di tanta bontà è della mia mamma. 🙂

Senza saleConsiglio senza sale
Questo piatto è ottimo anche non piccante, ma a chi come me non usa il sale… beh, un po’ di peperoncino io lo consiglio.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Vi aspetto anche su Facebook! La mia fanpage è qui!

Precedente Gnocchi gorgonzola e noci Successivo 50 sfumature di...mela - Waldorf Astoria Salad

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.