Patate speziate al forno con la buccia (Potato Wedges)

Conoscete le potato wedges, vero?
Ah no? Tranquilli non sono nulla di esotico eh! 🙂 Sono semplici spicchi di patate speziate, spesso piccanti, cotte in forno belle croccanti, oppure in padella (fritte in questo caso), e sempre e rigorosamente con la buccia.

E vi assicuro, sono una bontà da leccarsi i baffi.

Si trovano in tante versioni, aromatizzate in vario modo, con spezie e/o erbe aromatiche, con o senza aglio, più o meno piccanti. Le spezie più frequentemente usate sono la paprika e il curry, ma ci si può davvero sbizzarrire: io, da perfetta autodidatta, ho provato a farle in due diverse versioni e sono riuscite stratosfericamente buone in entrambi i casi.

E senza fare alcuna fatica! Sììììì! perché quel che mi ha lasciata stupita è proprio questo! Mi sono riuscite bene! 😀 Si sono cotte alla perfezione in entrambe le occasioni!
Una notizia che a voi potrà sembrare banale, ma non lo è per me che ho sempre avuto questo tallone d’achille delle patate al forno!
Da sempre, è così. Con le patate al forno io avevo sempre fallito (finora). A volte mi si erano sbriciolate, altre volte mi si erano attaccate alla teglia in modo irreparabile, a volte ho provato ad aggiungere più olio… ma nooo! errore! Anche perché poi non mi erano piaciute essendo troppo unte per i miei gusti.

E dopo ogni fallimento avevo ribadito a me stessa che le patate al forno non facevano per me, che non ci ero portata.

Fino a quando non ho provato a fare una via di mezzo 😀 Cioè a cuocerle prima nel micro, per poi speziarle e ripassarle in forno per la doratura. Risultato: un successone! Sì sì, proprio di quelli del tipo « mamma quando le rifai? ». Eh, mica roba da poco!

E così, dopo un po’ ci ho provato di nuovo, cambiando un po’ la procedura e cambiando le spezie, e facendo anche una cosa sconsiderata, cioè: mettendole tutte una sull’altra… senza rispettare il distanziamento tra gli spicchi, che invece viene di solito caldamente consigliato. E… sono riuscite benissimo di nuovo! Incredibbbileeee!!!!

Guardate qua! Non vi sembrano bellissime? A me sì! E vi assicuro che erano anche buonissime 🙂

Allora a questo punto sorgono spontanee alcune domande: è merito della speziatura? merito del taglio a spicchi grossi? o è merito della buccia? Booooh!!!!! Ma che mi importa, d’ora in poi le mie patate al forno saranno sempre delle patate speziate tagliate a spicchi e non sbucciate, parola mia.

Perché mai rischiare altre incognite avventure, quando si può vincere facile già così? 😀

patate speziate con la buccia
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Non ho pesato nulla, le patate al forno… come si fa a pesarle? Se ne mangiano finché ce n’è!
Vi indicherò poi nel procedimento alcuni dettagli 🙂
  • patate
  • curcuma in polvere
  • zenzero in polvere
  • peperoncino in polvere (o pepe)
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Lavare molto bene le patate strofinandole con uno spazzolino oppure con la parte verde di una spugna per piatti (tenete a parte una spugna dedicata).

    Tagliarle a spicchi senza sbucciarle e lasciarle in acqua fredda per almeno un’ora.

    L’ammollo in acqua fa perdere l’amido in eccesso, il che consente di ottenere patate più croccanti. L’ammollo si può prolungare anche di alcune ore, in questo caso è consigliabile trasferire l’intera ciotola in frigo.

  2. Scolare le patate dall’acqua dell’ammollo.

    Volendo si può procedere direttamente alla cottura in forno, ma è meglio pre-cuocerle per alcuni minuti. Passaggio sempre consigliato per tutte le patate al forno.

    Tradizionalmente la precottura si fa in acqua per alcuni minuti, io invece le ho messe nel microonde: 6 minuti alla massima potenza (per 1,200 kg di patate, a pezzi) con un’interruzione a metà tempo per rimescolare.

    Per chi preferisce la precottura classica in acqua: tuffare i pezzi in acqua bollente, calcolare 3 minuti da quando l’acqua riprende il bollore, quindi scolarle. Infine tamponare i pezzi con un canovaccio o con carta da cucina.

    Porre gli spicchi su una teglia ricoperta con un foglio di carta forno.

    L’ideale sarebbe non sovrapporre i pezzi. Ma io, dato che quando ho cucinato queste patate speziate faceva ancora caldo e non ho voluto accendere il forno grande, le ho cotte nel fornetto (il mio fedele vecchio sfornatutto), perciò il mio chilo e due di patate erano troppe per la teglia piccola, e le ho sistemate così, diciamo… bene ma non benissimo:

    😀

    patate speziate con la buccia - da infornare

    A questo punto spolverare le patate di curcuma e di zenzero in polvere, poi aggiungere un filo d’olio (davvero, un filo, non occorre abbondare), e pochissimo peperoncino (o pepe, se preferite, o entrambi per i più temerari).

    Cottura in forno per 35-40 minuti a 200 gradi. Il tempo effettivo dipendendo, al solito, dal forno, dalla dimensione dei pezzi, dalla qualità e dall’età delle patate, o altre variabili.

    Se necessario, e secondo il comportamento del proprio forno, durante gli ultimi minuti di cottura si può portare la teglia nella parte alta del forno, magari accendendo il grill.

    Per farli dorare da ogni lato io ho rimescolato gli spicchi una volta durante la cottura, usando una paletta e con cautela, cioè facendo attenzione a non romperli 🙂

    patate speziate al forno con la buccia

  3. Per completezza, e per suggerirvi una variante meritevole di assaggio, vi mostro di seguito la foto della mia primissima produzione di patate speziate cui ho fatto cenno nell’introduzione alla ricetta:

    spicchi di patate al forno con spezie e erbe aromatiche

    In questa prima prova (ottimamente riuscita, come la seconda 😉 ) avevo cotto le patate intere, sempre con la buccia e sempre nel microonde, ma lasciandole leggermente indietro di cottura. (Se vi serve qualche dritta per la cottura delle patate nel microonde QUI c’è il mio tutorial).

    Poi le avevo tagliate a spicchi e sistemate sulla teglia spennellata d’olio (senza carta forno), ponendo ogni spicchio in piedi, cioè in appoggio sulla parte con la buccia. Avevo cosparso gli spicchi di curry, zenzero in polvere e anche erbe aromatiche, cioè origano, prezzemolo e rosmarino. Infine pepe e olio e ripassate nel fornetto per il tempo necessario a completare la cottura e ottenere una leggera gratinatura. Questa volta senza necessità di rigirarle, data la loro ‘comoda’ sistemazione 😉

  4. Che decidiate di usare curcuma o curry, paprika o zenzero, erbe aromatiche sì o erbe aromatiche no, sono sicura che queste patate speziate non vi deluderanno. E poi sono decisamente versatili, si abbinano alla perfezione sia con la carne, ad esempio con il classico pollo come il mio pollo al limone e rosmarino cotto in forno,

    ma anche con il pesce, e in particolare con i filetti di limanda con panatura ai semi di sesamo e chia di cui vi ho raccontato giusto un paio di giorni fa. 🙂

    E poi, dato che questa patate speziate sono ottime sia calde che fredde, io le vedo bene anche come stuzzichino stuzzicante per l’aperitivo. 😉 Che dite… proviamo?

    spicchi di patate speziate porzione

Consigli senza sale

Senza sale Oramai lo sapete… che ve lo dico a fare! 😀 Quando si usano curcuma, zenzero, curry, paprika ed erbe aromatiche, il sapore è garantito, e il sale… non occorre!!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Filetti di limanda al forno con semi di sesamo e chia Successivo Formaggio con le pere... nel risotto

4 commenti su “Patate speziate al forno con la buccia (Potato Wedges)

  1. Elena il said:

    Questa va assolutamente provata anch io con le patate al forno non ho feeling…l idea del microonde come precottura è anche meglio…ti farò sapere! Ciaooo!

    • catiaincucina il said:

      Sììììì! Fammi sapere!!!!! Sono curiosa di sapere come va ad altri! Le patate al forno sono state davvero il mio dramma personale! 😀

  2. Adoro le patate al forno e da poco ho scoperto che con la buccia sono buonissime.
    Proverò la tua ricetta mettendo le spezie.
    Le tue sono riuscite benissimo.
    Un abbraccio.

    • catiaincucina il said:

      Anche io ho iniziato da poco a farle con la buccia! Sarà merito di questo se adesso ho imparato finalmente a cuocerle? 😀
      Milena fammi sapere la tua opinione! spero ti piacciano!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.