Pasta al pesto rosso con semi di girasole

Avete voglia di un piatto di pasta estivo e colorato? Allora dovete assolutamente provare la pasta al pesto rosso con semi di girasole! Un condimento gustoso e profumato pronto in pochi minuti.

pesto rosso ai semi di girasole

Vi ricordate del mitico corso di cucina che ho frequentato? Ecco, questa pasta al pesto rosso con semi di girasole è stata una delle prime ricette che ho imparato, risale alla prima lezione, quella sull’importanza dei semi oleosi.

I semi di girasole io li usavo anche prima di frequentare il corso (come ad esempio in questa ricetta) ma adesso… sì, direi che ho imparato ad aggiungerli in tante ricette, e soprattutto nei pesti.
E negli ultimi mesi questa pasta al pesto rosso è diventata quasi un classico di casa mia, tanto ci piace. Al punto che ne ho anche tratto delle varianti 😀 di cui ovviamente vi parlerò.

Ma ora, rimbocchiamoci le maniche… ops, ma che maniche! col caldo che fa! 😎

Pasta al pesto rosso con semi di girasole

Ingredienti per 2 persone
160-180 g di pasta (io penne)
2-3 pomodori maturi (250 g circa), preferibilmente tipo S. Marzano
40 g di semi di girasole
mezzo scalogno (oppure uno spicchio d’aglio)
1 rametto di basilico
2 cucchiai di olio extravergine

Procedimento
Portare l’acqua di cottura della pasta a ebollizione e buttare la pasta.
Questo pesto rosso è pronto in pochi minuti e si può preparare mentre la pasta cuoce.

Lavare il basilico e frullarlo insieme ai semi di girasole (non tostati), allo scalogno e all’olio.
Rispetto alla ricetta originale io ho dimezzato la quantità di olio perciò la prima volta che ho provato questo condimento ho aggiunto un paio di cucchiai di acqua allo scopo di meglio amalgamare il composto e “aiutare” il frullatore. In seguito ho sperimentato che è sufficiente aggiungere un pezzetto di pomodoro: agevola il lavoro del frullatore e ammorbidisce il pesto anche usando poco olio.

Mettere il composto in una padella saltapasta e far rosolare per alcuni minuti.

Tagliare i pomodori a pezzetti e versarli nella padella.

Mescolare con un cucchiaio e far amalgamare il pomodoro al pesto. A questo punto vi propongo due varianti:

1. Far cuocere per alcuni minuti, fino a quando i pezzetti di pomodoro si ammorbidiscono e si amalgamano bene al pesto di semi di girasole e basilico.
Questa è la versione che ho cucinato e mangiato al corso di cucina. Un’ottima versione, un pesto che può essere definito rosso a ragione, in quanto il pomodoro ammorbidendosi colora un po’ il pesto.

Oppure

2. Mescolare, amalgamare i pezzi di pomodoro al pesto e spegnere il fuoco. Tenere in caldo fino a cottura della pasta, che nel frattempo sarà già quasi pronta.
Questa è la mia versione, quella che potete vedere nelle foto: il pezzetti di pomodoro rimangono integri. A noi piace tanto condire la pasta con i pomodori a pezzi e in questa torrida estate non ho perso occasione per farlo. Neanche oggi.

Le differenze fra queste due versioni sono minime in termini di sapore, ma se i pezzi di pomodoro sono più corposi per noi c’è più gusto.
Comunque decidiate di provarli, mi raccomando: che i pomodori siano belli maturi.

Ultimo step: scolare la pasta, versarla nella padella e farla saltare per amalgamare il condimento.

pesto rosso ai semi di girasole

Un piatto ottimo servito caldo, insuperabile servito tiepido. Secondo me.
Ma anche freddo, sì, si lascia mangiare che è un piacere 😉

Buon appetito!

senza saleVi saluto, come sempre, con i miei consigli senza sale 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per letto questa ricetta! 🙂

Seguimi anche su Facebook!!

Precedente Cheesecake di kefir al bicchiere Successivo Pesto rosso ai semi di girasole (a freddo)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.