Indivia belga con pancetta affumicata

Avete mai cucinato l’indivia belga con pancetta affumicata? Io l’ho gratinata in forno in modo che la pancetta risultasse bella croccante, e ho ottenuto un contorno facile da realizzare e gustoso da mangiare. E adatto a tutte le occasioni.

Indivia belga con pancetta affumicata

E se siete come noi, che spesso trattiamo i contorni come dei secondi… una bella teglia di belga con pancetta affumicata può diventare anche un buon secondo piatto 🙂

Ecco a voi la ricetta. Semplicissima.

Indivia belga con pancetta affumicata

Ingredienti
indivia belga (1-2 per persona)
pancetta affumicata a fette (1 fetta per ogni cespo)
olio
pepe

Procedimento
Lavare l’indivia belga e tagliarla a metà nel senso della lunghezza.
Farla stufare brevemente in una padella antiaderente con pochissimo olio e il coperchio chiuso.
Rigirarla un paio di volte. Se necessario bagnare con poca acqua.
Quando si è ammorbidita, ma è ancora “al dente”, trasferire l’indivia belga su una teglia da forno leggermente unta (oppure ricoperta di carta forno).
Ricoprire ogni mezzo cespo con una mezza fetta di pancetta. Oppure, se preferite, potete arrotolare una fetta intera di pancetta attorno al cespo intero non tagliato. In questo caso occorrerà un tempo di cottura leggermente più lungo.

Far gratinare per una decina di minuti a 200-220 gradi. Fino a che la pancetta non diventa croccante.

Indivia belga con pancetta affumicata

Se si intende proporre questa ricetta come secondo piatto si può usare una maggiore quantità di pancetta, io preferisco la versione con solo mezza fetta perché preferisco che il sapore della belga non venga coperto da quello della pancetta. Inoltre, per me che cucino senza sale la pancetta è parecchio saporita perciò mezza fetta per ogni mezza belga trovo sia la giusta quantità.

Possibile variante: si può sostituire la pancetta con lo speck, come da ricetta originaria di mia cognata 🙂 alla quale ho “rubato” l’idea per questa mia indivia belga con pancetta 😉 😀

Senza saleSe non sapete ancora che io cucino senza sale 🙂 e se siete interessati ad approfondire l’argomento, vi rimando al mio articolo Cucinare senza sale. Oppure, più brevemente, ecco il “riassunto consigli” con cui concludo ogni mia ricetta:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Passate a trovarmi sulla pagina Facebook!

E su Pinterest 🙂

Ciao!!

Precedente Brownies di pane - ricetta vegan Successivo Sbriciolata simil pastiera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.