Focaccia istantanea alla ricotta

Vi presento una focaccia istantanea (alla ricotta) che ultimamente sto ripetendo spesso e che ho provato a fare anche in altre versioni, ad esempio giusto ieri ho ri-ridotto la quantità di olio e ho sostituito la ricotta con…

…vabbe’ dai, inutile parlare di varianti se ancora non vi ho dato la ricetta. 😀 Delle varianti vi scriverò le ricette a parte al più presto, nel frattempo…

Eccola, vi mostro la prima foto di questa ottima focaccia istantanea che vi assicuro essere di sicuro successo. Qui è in versione minimal, liscia liscia semplice semplice appena sfornata:

focaccia istantanea alla ricotta

Sapete da dove sbuca fuori questa focaccia istantanea?

Dal bigliettino misterioso! 😀

Forse qualcuno di voi se lo ricorda quel bigliettino… dai lo so che ve lo ricordate!, è quello della ricetta misteriosa, di quella ricetta che non ricordavo più… ve l’ho mostrato tempo fa sulla pagina fb…

Questo:

ricetta focaccia bigliettino

Ora vi ricordate? 😀

Non avevo, e non ho, idea di che ricetta sia, è scritta di mio pugno ma non ne ho memoria alcuna, non so dove l’abbia trovata o letta o sentita o se invece sia una di quelle ricette che provo al volo e che poi dimentico 😛 e non so a quanto tempo fa risalga questo bigliettino, che è sbucato fuori dalle pagine di uno dei miei libri.

So per certo però che se mi ero presa la briga di scriverla il motivo non poteva essere che quello di volerla fare, ‘sta ricetta.

E l’ho fatta. Diverse volte.

La prima volta copiandola pari pari, ma per noi era troppo unta, allora ho provato a fare piccole variazioni, tipo meno olio qui e più acqua là, e alla fine ho preso la decisione salomonica di raccontarvi tutte le varianti che ho provato 😀

Oggi vi lascio la ricetta di base, cioè la versione più simile a quella scritta nel bigliettino, mi sembra doveroso iniziare da qui 🙂

In questa versione si ottiene un impasto che assomiglia ad una brisée, ma che a differenza della brisée contiene lievito (istantaneo). Ha una consistenza ‘panosa’, specie se stesa non troppo sottile, e per questo l’abbiamo molto apprezzata in sostituzione del pane, quando – e a casa mia succede di frequente – sono rimasta con la dispensa vuota.

Cosa c’è di meglio di una focaccia istantanea che si impasta al volo, si stende, e dopo 20 minuti è già pronta?

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4-8 pezzi

Ingredienti

  • 200 g Farina 1
  • 100 g Semola di grano duro rimacinata
  • 80 g Ricotta
  • 50 g Olio di semi
  • 100 g Acqua
  • 1 cucchiaino Lievito in polvere istantaneo

Preparazione

  1. Versare in una ciotola la farina e la semola.

    Aggiungere tutti gli altri ingredienti ed impastare a mano fino ad ottenere un panetto ben amalgamato.

    N.B. il lievito che uso io è quello in polvere non vanigliato, che è adatto sia ad impasti dolci che salati. In alternativa potete usare il lievito istantaneo per salati.

    focaccia istantanea alla ricotta - impastoProcedere subito con la stesura della pasta, picchiettandola con le dita oppure usando un matterello a seconda della ricetta che si vuole realizzare e dello spessore che si vuole ottenere.

    focaccia istantanea alla ricotta - stesa

    Cuocere in forno statico a 200 gradi per 15-20 minuti, il tempo dipendendo dallo spessore.

  2. Si può utilizzare come base per una torta rustica, oppure si può – come faccio io di solito – cuocere al naturale, o profumata con rosmarino, salvia od origano.

    focaccia istantanea alla ricotta fetta

    Se stesa un po’ spessa si può tagliare e farcire.

    focaccia istantanea alla ricotta fette

    A noi piace molto con i semi misti.

    Così:

    focaccia istantanea alla ricotta - semiVoi come volete provarla?

    Fatemi sapere la vostra opinione!

    Nel frattempo inizio subito a scrivere la prossima ricetta! Stay tuned!

Consigli senza sale

senza saleNaturalmente non ho aggiunto sale in questa focaccia, che ha un ottimo sapore sia da sola che farcita. Provate anche voi a non salarla! soprattutto se poi la farcite con dei salumi 😀

Ehi, mi raccomando, ricordatevi sempre che chi segue una dieta iposodica deve limitare i salumi, e ricordate che il prosciutto crudo è il salume che contiene la maggior quantità di sodio, essendo il salume a stagionatura più prolungata. Considerate sempre che la quantità di sodio giornaliera consigliata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è di 2 g (cioè circa 5 g di sale) e che 50 g di prosciutto crudo (dolce) (50 g corrispondono a non più di tre fette, secondo spessore e dimensione) forniscono 1,3 g di sodio, cioè buona parte del fabbisogno giornaliero. Se volete ridurre il sale dalla vostra alimentazione è decisivo che facciate vostra ogni informazione importante come questa 😉 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook!

e vi invito a visitare le mie bacheche Pinterest 🙂

Precedente Gelo di bucce di cocomero Successivo Crackers per Appetizer

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.