Ciambella alle pere

Da un po’ mi frullava l’idea di parlavi della mia ciambella alle pere. Perciò oggi ho deciso, eccomi qua con la ricetta di questa ciambella che a noi piace tanto, perfetta per la colazione o la merenda.
Le ciambelle a colazione a casa nostra spopolano, è così anche da voi?

ciambella alle pere

Questa ricetta della ciambella alle pere proviene dal mio quadernino delle ricette, il primissimo quaderno risalente alla mia adolescenza. Ormai non ricordo più da dove avessi preso la ricetta, probabilmente da una rivista di più di trent’anni fa, ma ormai a casa nostra è considerata una ricetta storica, perciò è una delle mie ricette, mie e basta.

Che poi… non è che sia quella gran invenzione, eh! Diciamolo, ciambella è e ciambella rimane 😀 cioè una ciambella classica, fatta con uova, zucchero e farina, alla quale semplicemente si aggiungono le pere. Semplice, no?
La ricetta originale in realtà aveva il burro, che da tanto tempo io sostituisco con l’olio, ma è l’unica variante che ho apportato in tutti questi anni.

Però… pur se l’aggiungere le pere all’impasto sembra un’idea banale… eppure questa semplice aggiunta trasforma una normale ciambella in una ciambella davvero gustosa, dalla pasta lievemente umida nella quale le pere in parte si sciolgono (i pezzi più piccoli) e in parte rimangono riconoscibili nell’impasto (se tagliati un po’ più grandi), e se vi piacciono le pere vi assicuro che la mia ciambella alle pere vi piacerà!

Bene, siete pronti? Ecco la ricetta! 🙂

Ciambella alle pere

Ingredienti
2 pere (250-280 g)
150 g di farina
150 g di fecola
150 g di zucchero (anche meno 😉 vedi in fondo all’articolo 😉 )
60 g di olio di semi
2 uova
succo di 1 limone
latte q.b. (circa mezzo bicchiere)
1 bustina di lievito
zucchero a velo per decorare (facoltativo)

Procedimento
Sbucciare e tagliare a pezzetti le pere. Metterle in una ciotola e bagnarle con il succo di limone.
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi.
Aggiungere l’olio.
Aggiungere la fecola e la farina e amalgamare delicatamente con un cucchiaio.
Aggiungere il lievito continuando a mescolare.
Se necessario bagnare con poco latte.
Unire le pere, compreso il succo che nel frattempo avranno rilasciato.
Completare con il latte rimanente versandolo poco alla volta. Potrebbe non essere necessario tutto, regolatevi in base alla consistenza dell’impasto. Questo piccolo adattamento personale può dipendere dal tipo di pere usate, da quanto sono mature e soprattutto da quanto sono succose.
Montare a neve i due albumi e unirli delicatamente mescolando dal basso verso l’alto.
Versare il composto in una teglia imburrata e infarinata (oppure foderata di carta forno).

Cuocere in forno a 180-200 gradi per 45 minuti circa.
Utile è la prova stecchino a fine cottura, ma attenzione: se avete tagliato le pere a pezzi non troppo piccoli, potreste infilzare un pezzetto di pera e la prova potrebbe essere non troppo veritiera, consiglio di ripetere la prova stecchino in più punti. 😉

ciambella alle pere

Buona colazione a tutti!! E anche buona merenda!!

Aggiornamento 🙂
Ho voluto provare a fare questa secondo-me-ottima-ciambella in versione light usando solo 100 grammi di zucchero. Avevo delle pere belle dolci ed è riuscita strepitosa! Perciò non credete a chi vi dice che i dolci poco dolci non sono buoni perché io ne sto sperimentando davvero di buoni buoni buoni come questa ciambella alle pere. Anzi che dico… plumcake 😀

Vi auguro di nuovo buona merenda!!!!

plumcake alle pere

Grazie per aver letto questa ricetta!

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook! 🙂

Precedente Tzatziki con il kefir Successivo Erbe aromatiche e spezie in cucina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.