Crea sito

Torta alla ricotta con semi di papavero

torta ricotta e semi di papavero vert

Cari lettori,

la torta alla ricotta con semi di papavero, molto leggera dal gusto delicato, è l’ideale per la prima colazione o una sana merenda. La sua consistenza è piuttosto compatta e ben si presta ad essere inzuppata. Non contiene burro e la presenza della farina di riso la rende ancora più digeribile e naturalmente dolce.  I semi di papavero, oltre a  conferire un piacevole effetto cromatico, danno al palato una sensazione di leggera croccantezza.

INGREDIENTI

3 uova

100 gr di zucchero di canna

250 gr di ricotta vaccina

120 gr di farina 00

100 gr di farina di riso

40 gr di olio di semi

40 gr di latte parzialmente scremato

1 bustina di lievito per dolci

Scorza di limone grattugiata

1 cucchiaio di semi di papavero

Zucchero a velo per la superficie q.b.

 

PROCEDIMENTO

Sbattere le uova con lo zucchero fino al suo completo scioglimento.

Aggiungere la ricotta e lavorare bene la crema.

Aggiungere l’olio, la scorza di limone grattugiata, i semi di papavero e le farine a poco a poco.

Sciogliere il lievito nel latte a temperatura ambiente fino a che non si creerà una cremina densa.

Aggiungere il lievito sciolto nel latte nell’impasto della torta e lavorarlo bene con un cucchiaio.

Versare in una tortiera foderata con carta da forno o in uno stampa in silicone (in questo caso per savarin) e cuocere a 180 gradi per circa trenta minuti.

Cospargere di zucchero a velo la superficie.

*gelso*

torta ricotta e semi di papavero orizz

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Torta alla ricotta con semi di papavero

  1. Laura in Cucina
    24 agosto 2013 at 8:52 pm (6 anni ago)

    Ciao ,adoro la ricotta complimenti per la bella torta e carissimi saluti laura

    Rispondi
    • Gelso
      26 agosto 2013 at 2:39 pm (6 anni ago)

      grazie mille, anch’io la adoro, la uso in preparazioni dolci e salate, è davvero un ingrediente versatile!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *