Tajine di pesce – ricetta dal profumo arabo

Penso che alcuni di voi, leggendo il titolo della ricetta si siano innanzitutto chiesti: ma che diamine è la tajine 😀 ? La tajine è una pentola in terracotta con la base circolare ed un coperchio a punta, pensata per far cuocere i cibi attraverso la condensa di vapore che si crea nella parte superiore della stessa. Il termine è di origine berbera, e la tajine è molto usata nei paesi nordafricani.
Ricordo che quando vivevo in Bénin c’era un ristorante marocchino che serviva un’ottima tajine di pesce, che finalmente mi sono decisa a fare in casa. L’ho un po’ personalizzata a mio gusto, e devo dire che il risultato ha entusiasmato anche la mia famiglia! 😉
Allora, se anche voi magari vi ritrovate in casa questo strano arnese, che pensavate servisse per cucinare il cous cous…vi sbagliate, la tajine si usa per preparare ottimi piatti a base di carne, pesce e verdure!
Provateci, vedrete che bontà 😉

Tajine di pesce - ricetta dal profumo arabo

Tajine di pesce – ricetta dal profumo arabo

Ingredienti per 4 persone:

8 gamberoni (o scampi, o cicale)
2 calamari (o seppie)
800 gr di merluzzo (o altro pesce a lisca) già privato delle interiora
3-4 carote
3-4 patate
300 gr di pomodorini (o pomodori)
100 gr di olive (verdi o nere)
1 spicchio d’aglio
1 limone
1 cucchiaio di paprika
1 cucchiaio di cumino
1/2 cucchiaino di sale
1 mazzetto di coriandolo fresco (o prezzemolo)
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Per prima cosa pulire il pesce:
Togliere la testa e le zampe dai crostacei.
Eliminare la testa dal merluzzo e tagliare a tocchetti abbastanza grandi.
Ripulire i calamari dall’osso e dalla pelle e tagliare a rondelle.
Con le teste dei crostacei e del pesce potete preparare un ottimo fumetto di pesce, surgelarlo ed utilizzarlo per insaporire zuppe e risotti.

Tritare finemente il coriandolo.
Schiacciare lo spicchio d’aglio.
Porre il coriandolo in una ciotola con l’aglio, il succo di limone, la paprika, il cumino, il sale e mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva.

Aggiungere il pesce e lasciare insaporire mischiando bene.
Tagliare i pomodorini ed unire al pesce.

Sbucciare le carote e tagliare a bastoncini sottili.
Pelare le patate e, con l’ausilio di una mandolina, tagliarle a fettine molto sottili.

Prendere la tajine e rivestire la base con le carote.
Sistemare tutto il pesce sopra le carote.
In alto, sistemare le fette di patate e le olive.
Allungare il liquido della marinata con mezzo bicchiere d’acqua e versare sugli altri ingredienti.
Coprire e cuocere a fiamma bassa (consiglio di utilizzare uno spargifiamma) per un’ora e mezzo circa, senza mai aprire.
Servire caldo.
Buon appetito!

Tajine di pesce - ricetta dal profumo arabo

Precedente Cotolette di finocchi Successivo Chicche di patate speck e stracchino alla curcuma

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.