Champignon panati e fritti

E anche oggi…si frigge! Cari amici, la ricetta del giorno è infatti quella degli champignon panati e fritti, una stuzzicheria che si prepara in pochi minuti e che va sempre a ruba!

La prima volta che ho assaggiato i funghi fritti è stata a Monterosso Almo, un comune della mia provincia più sulle alture, famoso proprio per i funghi: non riuscivo a smettere di mangiarli!

Le raccomandazioni sono come sempre poche e semplici: scegliete ingredienti di buona qualità e friggete come si deve (leggete qua tutte le regole di una buona frittura), così i vostri champignon fritti saranno croccanti e asciutti!

Ecco come si preparano…

Champignon panati e fritti - ricetta funghi fritti croccanti e dorati
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Funghi champignon 300 g
  • Farina 80 g
  • Uova 1
  • Latte 1 cucchiaio
  • Pangrattato 100 g
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 2 cucchiai
  • Pepe nero
  • Olio di semi di arachide 300 ml
  • Sale

Preparazione

  1. La prima cosa che dovete fare è ripulire i funghi, SENZA LAVARLI sotto l’acqua corrente.

    Eliminate la base piena di terra con un coltello, poi ripulite la superficie dei funghi con carta assorbente bagnata o con un panno inumidito.

    Questo procedimento è importante per evitare che i funghi assorbano l’acqua.

  2. Tagliare i funghi a fettine abbastanza sottili e di spessore regolare.

  3. Preparate 3 ciotole, una con la farina, la seconda con l’uovo sbattuto con il latte e la terza con il pangrattato condito con il formaggio grattugiato, il pepe nero e il prezzemolo tritato.

  4. Passate i funghi prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato.

  5. In un pentolino, scaldate abbondante olio di semi d’arachide. Quando inizia a sfrigolare, immergete i funghetti (pochi alla volta) con un mestolo forato.

    Fateli cuocere per pochi minuti, fino a doratura, e riponeteli sulla carta assorbente.

    Salate e servite caldi.

    Buon appetito, i vostri funghi champignon panati e fritti sono pronti per essere gustati!

Note e consigli:

  • Come ho specificato nell’introduzione, i funghi non si lavano sotto l’acqua, perché la assorbono. Vanno sempre ripuliti con un panno umido o con carta assorbente;
  • Potete insaporire la panatura a vostro piacimento, con erba cipollina, capperi o quello che più vi piace;
  • Salate sempre i vostri funghi fritti dopo la cottura per evitare che l’olio caldo schizzi ovunque!

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Crumb cake cocco e limone Successivo Cena di pesce per la vigilia - Natale 2018

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.