Pasta fatta in casa ricetta base pasta all’uovo

Argomento di oggi: impasto base per la pasta fatta in casa, di casa mia. La mia ricetta della pasta all’uovo è una ricetta classica che ho imparato da mia mamma, che a sua volta l’ha imparata da sua mamma, la mia nonna Maria, che la preparava così fin da quando era bambina. Sembra incredibile ma quando mia nonna era bambina significa più di un secolo fa! (era nata nel 1903 mia nonna Maria!).

pasta fatta in casa

Pasta fatta in casa ricetta base pasta all’uovo

Ingredienti
200 g di farina tipo 1 (ma anche 0 va bene)
2 uova intere

oppure:
180 g di farina tipo 1 + 20 g di farina integrale
2 uova intere

Questa versione con (poca) farina integrale è un’abitudine di mia mamma, che adotto spesso perché rende la pasta leggermente più ruvida. A mia mamma ricorda, anche visivamente, la farina poco raffinata che veniva utilizzata quando lei era bambina.

Procedimento
Versare la farina sulla spianatoia e disporla a fontana, cioè con il classico foro centrale.

Rompere le uova all’interno del foro.

Sbattere le uova con la forchetta e incorporare poco alla volta la farina aiutandosi con la mano libera.

Lavorare la pasta con le mani.
All’inizio l’impasto si sbriciola ma continuando ad impastare si ottiene un composto ben amalgamato.

Ottenuto un panetto, si può procedere a tirarlo con il mattarello oppure con la macchina per la pasta. Prima dell’utilizzo è consigliabile lasciar riposare il panetto a temperatura ambiente chiuso fra due piatti, ma confesso che io spesso salto questo passaggio e procedo subito con la realizzazione della ricetta.

In alternativa, la pasta fatta in casa si può preparare con il mixer (un modo che senz’altro mia nonna Maria non approverebbe!). Il mixer produce un impasto più rugoso, che consiglio di trasferire sulla spianatoia e lavorare brevemente con le mani, anche solo per un minuto, per ottenere una pasta del tutto simile a quella fatta a mano ma in molto meno tempo.

Eventuale impasto non utilizzato può essere conservato in frigorifero per un giorno avvolto in pellicola trasparente (prima di utilizzarlo toglierlo dal frigo in anticipo e portarlo a temperatura ambiente) oppure congelarlo.

Se volete scoprire cos’ho cucinato con questa pasta all’uovo… vi aspetto domani!

🙂

Senza sale-1Mamma e nonna, ovviamente, mettono o mettevano il classico pizzico di sale che si usa sempre dappertutto. Al contrario, io il sale non lo metto in nessun tipo di impasto e nessuno di noi in famiglia ne sente la necessità, perché in realtà (cioè secondo noi) un pizzico di sale o niente… siamo lì 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla pagina Facebook e su Pinterest 😉

Precedente Panini semi integrali con sesamo e semi di papavero Successivo Lasagne ai carciofi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.