Crea sito

Baccalà mantecato alla veneziana su sfoglia di polenta

sfoglie di polenta con baccalà mantecato (1)

Cari lettori,

per un antipasto sfizioso e semplice da preparare, vi consiglio il baccalà mantecato alla veneziana servito su sfoglia di polenta croccante e olive di Taggia per un tocco amarognolo e molto gustoso. Ecco una ricetta da tenere sempre a mente se avete una cena di pesce in programma, avete poco tempo a disposizione, e, contemporaneamente, desiderate fare bella figura con i vostri ospiti! 😉

separatore

Baccalà mantecato alla veneziana su sfoglia di polenta croccante

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per il baccalà mantecato alla veneziana:

  • 1 filetto di baccalà ammollato da circa 800-900 g
  • Olio extra vergine di oliva (un bicchiere circa)
  • Latte (un bicchiere circa)
  • Prezzemolo tritato
  • 1 spicchio d’aglio
  • (Sale)
  • Pepe

Per la sfoglia di polenta:

  • 150 g di polenta di mais a rapida cottura
  • 600 g di acqua
  • Una presa di sale

Per decorare: olive di Taggia in salamoia o sott’olio, prezzemolo o erba cipollina

sfoglie di polenta con baccalà mantecato (2)

PROCEDIMENTO

Acquistate del baccalà (stoccafisso) già ammollato. Sciacquatelo ancora una volta e immergetelo in una pentola con dell’acqua fredda; inserite in pentola anche un bicchiere di latte intero. Cuocete il baccalà per almeno 25 minuti a fuoco medio, fino a che non sarà morbido e tenderà a sfaldarsi.

Scolatelo e trasferitelo su un piatto o tagliere; quindi eliminate la pelle e tutte le lische residue con una pinzetta da pesce, poi raccogliete la sua polpa in una ciotola.

Schiacciatevi l’aglio e tritate poco prezzemolo. Cominciate a mantecare il baccalà con l’olio extra vergine a filo, girando continuamente con un cucchiaio in legno o, ancora meglio, con una planetaria con gancio a foglia fino a quando non otterrete un composto denso e corposo. Aggiustate di sale e pepe e tenete da parte.

Cuocete la polenta in abbondante acqua salata, lasciandola piuttosto liquida. Con l’aiuto di una spatola in silicone, stendetela su una teglia rettangolare foderata con carta forno, senza olio. Lo strato di polenta dovrà essere piuttosto sottile e uniforme. Cuocete quindi la polenta in forno a 180 gradi, meglio se ventilato, per 15-20 minuti. Dopo di che, staccate la sfoglia di polenta dalla carta forno e fatela essiccare anche dall’altro lato per circa 5-10 minuti alla stessa temperatura. La sfoglia di polenta sarà pronta quando avrà assunto la consistenza e la croccantezza tipiche del pane carasau.

Spezzettate con le mani la sfoglia di polenta ricavando delle chips irregolari, quindi prelevate un cucchiaino di baccalà mantecato alla veneziana e posizionatelo sulla sfoglia di polenta. Per un risultato più curato, potete realizzare delle piccole quenelles con l’aiuto di due cucchiaini. Decorate con erbe aromatiche (se desiderate un effetto più omogeneo potete anche ometterle) e olive di Taggia e servite. Se vi piace l’idea, potete portare a tavola il baccalà in una ciotola unica e servirlo con le chips di polenta a fianco, come fossero tortillas.

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

sfoglie di polenta con baccalà mantecato (3)

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

3 comments on Baccalà mantecato alla veneziana su sfoglia di polenta

  1. Simona
    20 novembre 2015 at 10:18 am (3 anni ago)

    grande idea per un antipasto sfizioso e velocissimo! copio!!!

    Rispondi
    • Gelso
      25 novembre 2015 at 4:54 pm (3 anni ago)

      Ormai è un must a casa mia!

      Rispondi
      • SImona
        2 novembre 2016 at 3:44 pm (2 anni ago)

        A chi lo dici! L’unica modifica è un pezzetto di pomodoro secco al posto dell’oliva taggiasca perché alla mia bimba l’oliva proprio non piace. E devo dire che il contrasto di gusto e di sapidità è decisamente piacevole!

        Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *