Paccheri in piedi ripieni di pesce

Se volete stupire piacevolmente i vostri ospiti questa è la ricetta adatta per voi: paccheri in piedi ripieni di pesce. Si tratta di un primo piatto che a prima vista può sembrare elaborato ma in realtà è piuttosto semplice e vi darà grande soddisfazione. I paccheri, precedentemente lessati, vengono poi riempiti con un composto a base di pesce (io ho utilizzato i filetti di cernia ma andrà benissimo anche branzino, platessa o il comunissimo merluzzo) e accomodati sopra ad una crema di carote. Un primo piatto di grande effetto e davvero gustoso; provatelo anche voi e sappiatemi dire.

Leggi anche: Paccheri con pesto di pistacchio di Bronte vongole e tonnoPaccheri con patate e calamariPaccheri alla crema di salmone e zafferano

Fonte ricetta: La cucina di Castiglioncello di Andrea Leonardi

paccheri piedi ripieni pesce
  • Difficoltà:Media
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 20 Paccheri
  • 1/2 kg Filetti di cernia (o altro pesce)
  • 1 Uovo
  • q.b. Panna fresca liquida
  • 1 cucchiaio Parmigiano reggiano
  • 1 Porro
  • 3 Carote
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Pulire il porro: togliere la base con la radice, eliminare la prima foglia e la parte verde. Sfogliarlo e lessare le foglie in acqua salata per qualche minuto. Togliere dall’acqua le foglie e trasferirle in una terrina con acqua e ghiaccio per farle raffreddare, quindi trasferirle sopra ad un canovaccio per farle asciugare.

  2. Pelare le carote e lessarle nella stessa acqua utilizzata per lessare il porro; una volta pronte farle raffreddare.

  3. Lessare i paccheri in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Se ne dovranno ricavare 20 tutti interi, quindi per sicurezza sarà meglio lessarne qualcuno in più. Una volta pronti scolarli e farli raffreddare in acqua e ghiaccio, quindi trasferirli  sopra ad un canovaccio perfettamente pulito per farli asciugare.

  4. Disporre in una teglia da forno leggermente unta di olio i filetti di pesce; salare e pepare e cuocerli a 160° per circa 10 minuti. Una volta pronti sminuzzarli e unire un cucchiaio di panna, l’uovo, il Parmigiano grattugiato e regolare di sale e di pepe. Frullare il tutto fino ad ottenere un composto non eccessivamente liquido e, aiutandosi con una sac a poche, riempire i paccheri ad uno ad uno.

  5. Dividere le foglie di porro a striscioline e con queste legare insieme 5 paccheri. Foderare una teglia con carta forno e disporre i 4 gruppi di paccheri ottenuti; cuocerli per 4 minuti a 160°.

  6. Nel frattempo riprendere le carote ormai fredde e frullarle con poco olio, un po’ di panna, sale e pepe. Bisognerà ottenere una salsa omogenea e fluida.

  7. In ogni piatto singolo disporre un letto di crema di carote; posizionare al centro un gruppo di paccheri, decorare con qualche foglia di rucola, un pomodorino tagliato a metà, un filo di olio a crudo e una macinata di pepe nero. Servire immediatamente in tavola.

Seguimi sui social!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Torna alla Home

Precedente Torta al limone con crema di mascarpone e lamponi Successivo Dolce con frutti di bosco senza cottura

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.