Crea sito

Fornetto Versilia, consigli e ricette

Chi di voi conosce o utilizza il fornetto Versilia? Personalmente lo trovo meraviglioso, soprattutto per la cottura dei dolci ai quali conferisce un sapore ed un profumo tutto particolare.

Il fornetto Versilia è disponibile su Amazon cliccando su questo link: Fornetto Versilia Pardini

fornetto Versilia 03

In un’epoca in cui il praticissimo ma assolutamente impersonale stampo al silicone sembra aver avuto il sopravvento, grazie all’ indubbia praticità di non dover più imburrare le tortiere, preparare un dolce e cuocerlo utilizzando il fornetto Versilia permette di fare un salto indietro nel tempo, quando le nostre nonne cuocevano i loro dolci nel forno a legna. Poco importa se ogni tanto capita che in fondo venga leggermente abbronzato per una fiamma eccessivamente alta; l’utilizzo continuo permetterà di familiarizzare con questo bellissimo utensile così da arrivare ad ottenere cotture sempre più perfette.

Ma entriamo nei dettagli tecnici di questo strumento, utilissimi soprattutto per chi ancora non lo conoscesse:

Il fornetto Versilia è prodotto dalla ditta Oreste Pardini, è realizzato in alluminio (che tutti sappiamo essere un ottimo conduttore di calore), e consiste in tre parti fondamentali :

  • Il coperchio che con i suoi fori permette la fuoriuscita del vapore;

fornetto_Versilia

  • La pentola vera e propria, alta, a forma di ciambella, con due manici:

fornetto_Versilia 01

  • Un disco di ferro, di FONDAMENTALE IMPORTANZA, che va messo tra la pentola e il fuoco e che funziona da spargi fiamma per un’omogenea distribuzione del calore;

fornetto_Versilia 02

E adesso alcuni consigli per il suo corretto utilizzo:

  • Prima di introdurre qualsiasi tipo di impasto la pentola va abbondantemente imburrata e infarinata o cosparsa di pangrattato; fate molta attenzione, non lasciatevi prendere dalla fretta. E’ questo un passaggio molto importante per la corretta riuscita che permetterà di sformare il vostro dolce senza eccessivi problemi. Per imburrare agevolmente il vostro fornetto Versilia utilizzate del burro morbido che potrete stendere lungo tutta la superficie aiutandovi con un pennello.
  • Volendo potete imburrare (ma non infarinare) anche il coperchio; non è necessario ma in cottura il burro si scioglierà ricadendo sul dolce e conferendogli così un sapore tutto particolare.
  • Non dimenticare MAI di mettere lo spargi fiamma tra la fiamma e la pentola;
  • Per quanto riguarda la cottura, questa va eseguita sul fornello piccolo o medio; prima di tutto si mette lo spargi fiamma, lo si fa scaldare qualche minuto e poi si appoggia il fornetto Versilia.
  • Per i primi minuti di cottura (cinque al massimo, non di più) tenere la fiamma al massimo se si utilizza il fornello piccolo, a fuoco medio alto se si utilizza il fornello medio; trascorso questo tempo si porta la fiamma al minimo.
  • Controllare il dolce solo quando sono passati almeno ¾ del tempo previsto per la cottura, a meno che l’odore di bruciato non abbia riempito tutta la casa …. SCHERZOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
  • Per la prova cottura vale, come per tutti i dolci, la prova stecchino; si infila uno stecchino di legno attraverso un foro del coperchio, se esce asciutto il dolce è pronto.
  • Ultima cosa … ma non meno importante … il fornetto Versilia NON va in lavastoviglie …

Con il fornetto Versilia potrete preparare ottimi dolci, ma non solo … Qui troverete un bellissimo ricettario con tante proposte dolci e salate.

Seguimi sui social!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Torna alla Home

 

125 Risposte a “Fornetto Versilia, consigli e ricette”

  1. Un’articolo molto interessante, un’utensile da cucina pratico ma sopratutto economico, consapevoli di quanto consuma un forno elettrico o a gas. Grazie e molto brava, informazioni utilissime.

    1. grazie Sil … sei sempre troppo carina …. comunque quello che hai scritto è verissimo effettivamente è economico sia nell’acquisto che nell’uso … e poi vengono dei dolci strepitosi ….
      un bacio …

    2. lo usava la mia mamma negli anni 60, io l’ho ritrovato e, siccome sono curiosa come una scimmia, l’ho comprato e subito provato! un corollo all’olio stupendo, faccio molti dolci, ma così belli non mi erano mai venuti. Dovrò provare le ricette salate 🙂

    1. grazie Simona, sono contenta che l’articolo sia piaciuto .. ho setacciato un pò il web alla ricerca di ricette e consigli che sinceramente non sono mai troppi … Per quanto riguarda il nome sì, si chiama fornetto Versilia oppure ho visto che molti la chiamano anche Petronilla … anche se ho visto che la petronilla è leggermente diversa …
      ciao a presto Lu

      1. CIAO, VORREI CHIEDERTI DOVE POSSO COMPRARE IL FORNE
        TTO VERSILIA.
        COMPLIMENTI PER RICETTE ED INFORMAZIONI.
        A PRESTO.
        PATRIZIA

        1. grazie Patrizia mi fa tanto piacere sapere che il mio articolo è stato apprezzato … per quanto riguarda il forno so che lo vendono nei negozi casalinghi oppure al Mercatone Uno, una mia amica lo ha comprato giusto stamattina … in alternativa lo trovi anche su ebay, alcuni miei amici lo hanno preso là, questo è uno dei link …
          http://www.ebay.it/itm/Pentole-Agnelli-FORNETTO-VERSILIA-CIAMBELLONE-cm-28-/290874731912?pt=Pentole&hash=item43b97c2d88&_uhb=1#ht_1929wt_1095

          ciao a presto
          Luisa

          1. Cara Luisa, sei lo chef prezioso di tutte noi amanti di sapere di buona cucina e di …..tecnologia e fai da te.
            Affascinano le cose di altri tempi che ci proponi e la frolla alla ricotta è una vera rivoluzione.
            Ho fatto una glassa sopra alla torta con 2 albumi montati a neve amaretti grossolanamente tritati e spruzzati di rum. Non ho finito : lamelle di mandorle ,poco zucchero ed il tutto amalgamato all’albume. viene una glassa speciale che puoi modificare con gli ingredienti che vuoi ! prova e mi dirai! Un abbraccio ,con affetto grazie.Patrizia

          2. Patrizia … non ho parole davvero, spero di meritare tutta questa stima … per quanto riguarda la tua glassa ti dirò … sai che una glassa molto simile viene preparata per il filone candito, un dolce di antica memoria della mia città? Solo che al posto degli amaretti vengono usate le mandorle tritate. Comunque non mancherò di provare anche la tua variante.
            Un caro saluto e a presto
            Luisa

          3. su facebook c’è anche un gruppo che si chiama “il forno sul fornello “dove le persone iscritte usano tutte il versilia o l’agnelli e si scambiano opini e consigli e ricette, spero di esservi stata utile

  2. Ciao carissima visto ti ho trovato.. Ricordo dell’infanzia la madre di un’amica di Prato lo usava e ci preparava delle merende fantastiche .. Me le hai ricordate grazie lo comprerò baci simo

  3. questo tipo di fornetto io lo uso da tanti anni in campeggio ed è utilissimo. Non ci faccio solo i dolci ma per esempio: pomodori ripieni,melanzane alla parmigiana, ecc Bravi che lo avete rilanciato Saluti Maila
    .

  4. grazie per le ricette è veramente un bel lavoro vorrei solo sapere le ricette sono per un fornetto versilia di che diametro?
    Grazie ancora e buona vita

    1. ciao Daniela, il fornetto che ho io è l’originale Pardini e ha queste misure: diametro di circa 20 cm. alla base, cm. 24 al coperchio altezza cm. 14. Tieni presente che alcune ricette le ho trovate in rete e non ancora sperimentate personalmente ma in linea di massima direi che questa è un pò la misura standard.
      Un caro saluto
      Luisa

  5. Ciao Luisa, ho provato una ricetta con questa pentola, una ciambella, e pur avendo seguito x filo e x segno tutti i tuoi consigli dopo 5 ore ancora non è cotta…è normale? 🙁

  6. Ebbene sì, 5 ore… 🙁 è una ricetta di cookaround, la segnai tempo fa e siccome a tutte è uscita bene volevo provare anche io…non capisco come mai dove c’è lo spargifiamma si è cotta bene, ma i bordi sono rimasti bianchi e fino alla fine lo stuzzichino in quel punto è sempre uscito bagnato…forse perche non prende tutto il fondo della pentola?…o sono tutte così?dove ho sbagliato secondo te?sicuro è un problema della pentola cmq 😉 scherzo!!!!!!

  7. Dispiace anche a me perché mi aspettavo di fare qualcosa di buono e invece… 🙁 io ho usato quello più piccolo perché mi pare di aver capito che si può scegliere tra quello e il medio allora, siccome era la prima volta che la provavo, ho optato x quello che ritenevo più sicuro…la mia cucina ne ha di 4 tipi: 1 piccolino (forse troppo?), 2 medi, 2 grandi e 1 grandissimo…cmq grazie Luisa x avermi risp…

    1. fai così allora … la prossima volta prova a metterlo in quello grande con la fiamma al minimo e riempi lo spargifiamma con l’acqua per una distribuzione ancora più omogenea del calore …
      fammi sapere mi raccomando …

  8. Quindi uso quello grande a fiamma minima e riempio anche lo spargifiamma con l’acqua…e se nn mi riesce neanche così…la cestino 😉 grazie, grazie e ancora grazie x tutti i consigli e la pazienza!!!!

  9. Ho comprato il forno versilia qualche giorno fa in un piccolo negozio del mio paese pur non sapendo esattamente cosa fosse e come avrei dovuto usarlo ma… mi affascinava questo utensile in alluminio dal buon sapore di antico….. Poi ho cercato qualche informazione su internet, ho seguito i tuoi consigli e… il risultato della mia ciambella allo yogurt è stato SORPRENDENTE!!!! Gonfia, morbida, soffice come mai era venuta nel forno tradizionale. Potresti suggerirmi qualche ricetta salata? Io intanto continuo a sperimentare…

    1. questa sì che è una bella notizia!!!!!!!!! sono proprio contenta … per quanto riguarda le ricette … hai scaricato il ricettario? ce ne sono molte e tutte sperimentate da blogger o comunque da persone che lo usano …
      buona giornata Lu

  10. mie care amiche,sono felice che parlate di questo fornetto,davvero eccezionale,io,ne ho 2 come quello illustrato sopra di 2 misure diverse,e,quello con l’oblò,fatto a campana,(estense),così si chiama,che, si possono cucinare 2 pietanze,patate,pollo,o altro.
    mentre quello versilia,cucino anche il pane,il coniglio,il tacchino,ho cucinato anche i peperoni.sono pentole davvero importanti x me.
    grazie.
    sono luisa anch’io.
    ciao

      1. sappi che è molto ingombrante,però,si possono cuocere 2 pietanze insieme,io lo uso molto,non è facile da trovare,io l’ho fatto prendere da un’amica a firenze,in lombardia non si trova.
        ciao
        luisam.

  11. salve, volevo chiedere una delucidazione sul fornetto versilia. io l’ho ereditato da mia madre ma manca dello spargifiamma come posso utilizzarlo? grazie per l’attenzione e spero di poterlo usare ( vedo delle meravigliose torte)

    1. ciao linda … non sei la sola ad avere questo problema purtroppo sai? dovresti provare in qualche negozio di casalinghi a chiedere se hanno uno spargifiamma qualunque (di solito li trovi senza problemi, io stessa li uso per cucinare sulle pentole di coccio) e provare con quello; io non l’ho mai fatto ma siete così tante a chiedermelo che la prossima volta proverò ad utilizzare il mio così vi saprò dire con certezza se va bene …
      un caro saluto Luisa

      1. io lo spargifiamma lo posseggo pero’ no ha il buco al centro ed e’ molto pesante, lo uso per fare il ragu’ con tegame di coccio. va bene lo stesso?

          1. buongiorno linda!!!!!!!!!!! purtroppo non sono riuscita a trovare il mio spargifiamma pesante (è proprio vero quando cerchi una cosa non la trovi mai … 😀 😀 :D), però ho fatto la prova con un altro spargifiamma ed è andato benissimo, quindi direi che puoi andare tranquilla … se vuoi vedere di quale si tratta ho appena postato un articolo per l’utilizzo del fornetto passo passo dove ho messo la foto …
            alla prossima e se hai qualche domanda … chiedi pure!!!!
            a presto e buona giornata Luisa

      2. ciao,anch’io non avevo lo spargifiamma,dato che il fornetto l’ho ereditato dalla mia mamma,ma sono riuscita a trovarlo al mercato,ed proprio il suo.

  12. ciao, ho letto con piacere tutti i commenti e vorrei chiederVi se conoscete qualche bella ricetta salata del fornetto versilia… grazie

      1. ogni volta che utilizzo il fornetto il dolce si brucia nella parte intorno al foro dello stampo
        come posso risolvere questo problema?

  13. Interessante!!! L’ho comprato anch’io qualche giorno fa e queste informazioi cadono proprio a fagiolo…
    Ah dimenticavo: il fornetto io lo chiamo Petronilla (credo che sia lo stesso articolo…)

  14. Adoro e ho anche io questa pentola ma il mio problema apparte che devo ancora imparare bene a regolare il fornello…è che la cottura mi dura veramente un secolo! altro che 30/45 minuti! Ho provato anche a cuocere una ciambella per piu di un’ora e mezza! Ma cosa sbaglio?
    Oltretutto non posso nemmeno alzare la fiamma perchè sento immediatamente odore di bruciato…avete consigli per me?
    Grazie mille!
    Paola

      1. Ho provato sia in quello medio sia in quello piccino.
        Ma l’odore di bruciato lo sento anche nei primi minuti in cui alzo la fiamma ed anche sul fuoco piccolo. L’ultima volta allora ho messo tutto al minimo sul fuoco piccolo ed è andata meglio con l’odore di bruciato ma si è cotta in tempi lunghissimi….
        Non so proprio più che fare, per ora ho abbandonato la pentola nel mobile ma vedendo le vostre meraviglie mi spiace cosi tanto…

        1. uffffffffffffffffff .. che rabbia quando sento queste cose … perchè veramente sai? ogni tanto può succedere ma non è la regola ….
          fammi pensare .. lo spargifiamma lo usi vero? al limite prova ad usare la retina spargifiamma (trovi la foto nell’altro post) con la fiamma non proprio al minimo ma nel fornello medio … perchè il problema è proprio nella regolazione della fiamma …
          Fammi sapere

          1. Provo a comprare quello allora. Ma quindi in questo caso non uso la tecnica dei primissimi minuti a fiamma alta? Parto e rimango nel fornello medio con fiamma medio/bassa?
            Grazie mille
            Ti farò sapere

  15. che brava che seiiiiiiii !!! il tuo blog è proprio fantastico. Mi piace anche l’idea di mettere a disposizione i librini di consigli e ricette. Mi sono salvata quello del fornetto versilia!!!! me lo devo ricomprare. pensa che lo avevo e l’ho dato via perchè lo trovavo inutile e ingombrante 🙁 Se solo ti avessi trovato prima !!!!

    1. grazie Patrizia!!!!!!! che peccato per il fornetto … in effetti ha passato qualche anno nel dimenticatoio ma ultimamente è tornato in gran voga … io lo uso soprattutto per i ciambelloni che vengono veramente troppo belli … altissimi e sofficissimi …

  16. Le pagine del librino di ricette del forno Versilia sono tutte bianche! Come mai? Comunque siete meravigliose, grazie di tutto! 🙂

          1. Non so che dire….pagine bianche anche lì…si vede soltanto la prima con il titolo e poi l’altra pag. Con la foto del fornetto….sono tutte bianche con la cornicetta verde in fondo…molto carine ma niente ricette
            buuuu!!!! 🙁

          2. caspita ma com’è possibile?!??!?!!? facciamo così, vedo se riesco a reperire il file creato con word e ti invio quello … non sarà carino come il pdf ma almeno le ricette dovresti vederle … 🙁

      1. Anche a me servirebbe il librino di ricette del forno Versilia ( quando l’ho acquistato non c’era per niente): Grazie ! la mia e-mail dovresti averla dall’iscrizione al blog.

    1. bene sono contenta!!!!! vedrai che piano piano prenderai la mano … per quanto riguarda le ricette per il pane, io ti dico la verità, non lo faccio mai, ma se ti interessa ti indirizzo ad un gruppo su FB che in questo campo è molto attivo, vedrai che sapranno darti ottimi consigli …

  17. Sono molto interessata al forno marsilia.
    Puo’ essere utilizzato solo per il ciambellone?
    Puo’ essere utilizzato sul piano di cottura a gas in vetroceramica?
    Grazie

  18. ciao, ho comprato da poco il fornetto versilia e mi sono accorta che lascia le mani sporche d’argento, l’ho lavato bene con sapone e risciacquato.
    Lascia un pò meno il colore.
    Come posso fare? non me la sento di usarlo finchè non sono sicura che non sporchi più.
    Grazie.

  19. Ciao. sono poco pratica bell’uso del fornetto versilia, ma ho spesso lo stesso problema:le torte lievitano e cuociono alla perfezione, ma la parte alta resta sempre bianca e appiccicosa, come non cotta…ho provato ad allungare i tempi di cottura ma pii brucia sotto…consigli?grazie mille

    1. ciao tiziana, prova a foderare l’interno del coperchio del fornetto con carta stagnola lasciando ovviamente liberi i fori (forandoli con la punta di un coltello); so che molti hanno trovato beneficio con questo espediente. Fammi sapere
      Ciao Luisa

  20. avevo comperato il fornetto versilia 2 mesi fa ottimo, faccio dei dolci dietetici soffici e buonissi, ora mi è arrivato estense domani lo devo provare con il pollo con patate speriamo bene ti rinrazio per tutti i buoni consigli<3

  21. Salve volevo chiedere se il Fornetto Versilia si può usare anche su piano cottura in vetroceramica a gas.
    Grazie infinite!

    1. ciao Enza … il fornetto lo trovi in alcuni negozi di casalinghi oppure su internet; mi raccomando, evita le sottomarche da pochi euro e vai su un Agnelli o Pardini (se riesci a trovarlo ancora … ). L’Agnelli lo trovi di sicuro.
      Un caro saluto Luisa

    1. buongiornoo!!!!!!!!!!
      il fornetto lo trovi nei negozi di casalinghi oppure su internet … mi raccomando, come dico sempre, marche buone tipo l’Agnelli o Pardini che hanno un costo intorno ai 25/30 euro.
      Buona domenica Lu

        1. Ciao! Oggi ho visto casualmente il fornetto Versilia in un negozio casalinghi e, ricordando le torte e gli arrosti della mia mamma, l’ho comprato subito.
          Sono arrivata a te cercando in internet le modalità d’uso di questa pentola dal sapore antico!Confesso che l’ho comprata perché spero ottenere un pollo arrosto o delle patate al forno buone come quelle della mia mamma!!!
          Complimenti a te per il sito!
          Maria Rosa

  22. Ciao, ho trovato interessante la tua pagina web sull’utilizzo di questo forno a gas.
    Mi sembra di aver capito che si possono cuocere anche carni e pesci, giusto???
    Ma non si attaccano?? Pui darmi qualche consiglio?? E si può usare la carta da forno??
    Grazie mille, e complimenti ancora!!

    1. Ciao Sara, prima di tutto grazie per i complimenti …
      Per quanto riguarda le tue domande ti dico; sì è possibile cuocere di tutto e la carta forno la puoi utilizzare tranquillamente. Ti sono sincera, io lo uso quasi esclusivamente per fare i ciambelloni, ma su FB c’è un bellissimo gruppo gestito da una mia cara amica; il gruppo è questo https://www.facebook.com/groups/257552114403373/?fref=ts si chiama Il Forno sul fornello, iscriviti e troverai tantissimi consigli interessanti!!!
      Un caro saluto
      Lu

  23. Ciao, io ho il versilia originale pardini cm.28 ma ogni volta che devo fare un dolce devo raddoppiare le dosi seno vengono basse.
    Chiedevo se esiste un riduttore per poterlo utilizzare senza dover raddoppiare le dosi.

  24. CHE EMOZIONE!!!!!
    CIACCIANDO NEI BLOG DI CUCINA, HO TROVATO questa RACCOLTA DI RICETTE DA FARE CON “IL FORNETTO VERSILIA”. QUESTO FORNETTO DA USARE SUL FORNELLO A GAS HA ACCOMPAGNATO TUTTA LA MIA INFANZIA….LA MIA VICINA DI CASA A LUCCA PIERA….CI CUCINAVA PER MERENDA UN OTTIMO CIAMBELLONE USANDO QUETO ATTREZZO!!!! PER ANNI NON LO AVEVO PIU’ VISTO NE’ RICORDATO, OGGI PERO’ ME LO SONO ORDINATO ED A GIORNI LO AVRO’ QUI IN CASA MIA!

    1. beh alle volte capita; prova a foderare l’interno del coperchio con carta stagnola badando ovviamente di aprire i buchini. Il riflesso della carta dovrebbe riuscire a colorire un po’ di più la superficie. Al limite, sorvegliando attentamente la cottura, prova ad alzare la fiamma negli ultimi minuti.
      Un caro saluto
      Lu

  25. Grazie per gli utilissimi post sul fornetto che ho da anni e non ho mai adoperato. Davvero grazie per aver condiviso la tua esperienza e regalato tante idee, ho scaricato il PDF. Grazie ancora e buon proseguimento per un 2017 ricco di cose buone.

  26. Ho fatto x la prima volta con fornetto versilia ciambella ma una parte di sotto del dolce era un po bruciato rispetto all’altra metà che era buono perché questa differenza? Grazie

    1. Ciao Emma! Penso di averti già risposto nella mia pagina FB ma per sicurezza ti rispondo anche qui: forse non avevi posizionato perfettamente al centro del fornello il fornetto. Riprova, magari tenendo la fiamma un pochino più bassa.
      Un caro saluto
      Lu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.