Le ricette per San Ciriaco ad Ancona

Ci siamo, anche quest’anno ad Ancona è arrivato il 4 maggio e mi sono resa conto di non averlo mai celebrato nel mio blog, così mi sono svegliata presto ed ho cercato di documentarmi e mettere insieme le ricette che si preparano per San Ciriaco il patrono della mia città.

030T

Ancona_tofoni_1

Ma prima è doveroso ricordare cosa rappresenta per me questa ricorrenza…

prima di tutto una festa tradizionale con l’atmosfera che porta sempre con se: il sentirsi di appartenere ad un luogo, Ancona, con il suo Duomo che sorveglia dalla collina il porto.

San Ciriaco con le tipiche scarpe rosse e le bonarie battute in dialetto per prendere in giro chi indossa le scarpe dello stesso colore.

Ma soprattutto la tipica fiera che dal 1° maggio fino al 4 invade la città dal monumento del Passetto a tutto Corso Garibaldi fino al porto con le BANCARELLE e con le immancabili polemiche… quest’anno per esempio c’è stato il problema della mancanza di bagni.

Poi anche l’arrivo della bella stagione, (anche se il tempo è ancora instabile e il sole si alterna alle nuvole, al vento e purtroppo anche alla pioggia, ma anche questo rientra nella tradizione).

La voglia di passeggiare all’aria aperta, il cambio di stagione e l’esigenza di rinnovare, di novità magari con piccole cose, curiosità che ogni anno le innumerevoli bancarelle ci portano. Artigianato, casalinghi, piante, abbigliamento, street food di ogni genere e provenienza, insomma ce n’è per tutti i gusti!

raffa_fiera_sanciriaco_2016raffa_passetto_fiera_sanciriaco_2016Io, oltre a qualche capo di abbigliamento (piumino leggero, foulard cotone e seta, mutande di marca da 2 euro, custodia per il cellulare, ho acquistato una piccola tavola per la pasta in legno di abete, più pratica di quella grande pesante da spostare, un cucchiaio di legno, una forchetta di legno a due rebbi (ne ho già altre, ma diverse per dimensioni e non bastano mai!) .

Poi si incontrano persone, si scambiano quattro chiacchiere, si ricordano i vecchi tempi. Da piccoli nessuno ha resistito alla tentazione di salire sul dorso dei leoni che stanno ai lati del portale del duomo. Poi da ragazzi si sale sullo spiazzo davanti al duomo per ammirare il panorama sul porto di giorno o di notte… poi abbiamo assistito a innumerevoli celebrazioni. Mio suocero per tanti anni è stato il “sacrestano” del duomo. Abbiamo persino avuto l’onore di assistere alla visita di due papi.

foto_papa_giovanni-paolo_II

papa_sciriacoSpero di avervi fatto entrare un po’ nello spirito della festa della città anche se è molto difficile comunicare emozioni, colori, profumi e sensazioni, ma sicuramente ognuno di noi le ha provate in cuor suo e può capirmi.

Per festeggiare inserisco una carrellata di ricette adatte a questo periodo:

Le ricette per San Ciriaco ad Ancona

lasagne_carciofi_piatto

chitarrine_fave_asparagilasagne_pomodoro_piatto

Lasagne ai carciofi e stracchino

Lasagne light al pomodoro e basilico

Pasta carciofi, asparagi, piselli e funghi

Spaghetti alla chitarra con fave e asparagi

coniglio_come_una_volta_rdcbombarelli_piatto_1uova_strapazzate_con_stritoli

Coniglio in porchetta come una volta

Bombarelli in porchetta

Raguse in porchetta

Moscioli di Portonovo alla marinara

Lumache di campagna alla romana

Ali di razza in brodetto

Uova strapazzate con stritoli

piatto_fricchioCARCIOFI IN PENTOLA RIPIENI CON PANGRATTATO, AGLIO FRESCO E MENTUCCIAfave_in_porchetta

Carciofi crudi con olio e limone

Carciofi in pentola ripieni con pangrattato, aglio

Fricchiò all’anconetana: verdure stufate

Fave in porchetta

Pizza di formaggio integrale

maritozzi_pannacrostata_cotogne_fette

Fiori di acacia fritti

Ciambellone light con lievito madre

Maritozzi di una volta con lievito madre e panna

Crostata con marmellata

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.