Baci di mare in porchetta

I Baci di mare in porchetta sono dei molluschi poco noti che ho avuto la fortuna di conoscere ed apprezzare grazie alle frequenti visite di mio marito al mercato centrale del pesce di Ancona.
Ho anche amicizie che mi supportano in questa mia “mania” di voler appuntare le mie esperienze culinarie.
Questa volta Laura, molto brava in cucina e appassionata di pesce, è stata la mia esperta del giorno che prontamente ha chiesto al suo pescivendolo di fiducia se in questo mese di Novembre sia possibile trovare i baci di mare e anche i bombi (così chiamati i lumaconi di mare).
La risposta del pescivendolo è stata che è possibile trovarli, anche se non è sempre facile, soprattutto per i bombi.

Tale mia richiesta nasceva perché in realtà io avevo pronte le foto delle ricette dei baci di mare in porchetta e dei bombi o lumaconi di mare in bianco, preparate rispettivamente a fine aprile e fine luglio. In quei mesi il finocchietto selvatico si trova nel pieno del suo splendore e, a noi di casa, assale la voglia di mare, che porto in tavola con tutti i tipi di molluschi che conosciamo.

Così mi decido ad appuntare subito la ricetta dei baci di mare in porchetta, dato che non so proprio quando mi ricapiterà di cucinarli, prima che sia troppo tardi per la mia memoria.

Baci di mare in porchetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gbaci di mare
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • Mezzacipolla (mezza)
  • 1 spicchioaglio
  • 1peperoncini piccanti (o in polvere)
  • ramettifinocchietto selvatico
  • 40 gvino bianco secco
  • 200 gpassata di pomodoro
  • Mezzo cucchiainiconcentrato di pomodoro
  • 100 gacqua di cottura (circa)
  • q.b.sale

Preparazione

Istruzioni per i Baci di mare in porchetta

  1. Baci di mare in porchetta

    Lavate bene, ripetutamente sotto l’acqua corrente i baci di mare, poi lasciateli per almeno umezz’ora esposti alla luce in una pentola, coperti con acqua fredda, dove avrete sciolto un pugno di sale grosso.

    Quindi, dopo averli nuovamente sciacquati metteteli direttamente con l’acqua fredda sul fornello e far lessare per 10 minuti dall’ebollizione.

    Lasciate da parte l’acqua della bollitura filtrata evitando di versare il fondo.

    In una pentola, dal fondo piuttosto spesso, preparate il soffritto composto da cipolla, aglio, peperoncino e finocchio tritati.

    Unite i baci di mare, lasciate insaporire un attimo poi salate e aggiungete il vino.

    Quando sarà evaporato aggiungete il pomodoro e il concentrato (disciolto in mezzo bicchiere circa di acqua calda di cottura). Mescolate e cucinate a fuoco alto per alcuni minuti, fino a quando i sapori e gli odori si saranno amalgamati.

    A questo punto aggiungete l’acqua calda di cottura fino a coprire i molluschi.

    Chiudete con un coperchio e cucinate a fuoco moderato per circa un ora, controllando che resti un sughetto abbastanza consistente.

    Servite accompagnato da fette di pane casereccio per l’irresistibile “scarpetta”.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.