Bombarelli in porchetta

I bombarelli in porchetta detti anche bombetti o lumachine di mare sono un piatto che, dalle nostre parti, nelle Marche e precisamente ad Ancona e lungo il litorale, tradizionalmente si prepara per il 1° maggio.

Da non confondersi con le crocette, che hanno una forma diversa del guscio e che devono essere “sbeccate” prima di essere cucinate.

Anche per mangiare le crocette, oltre che per cucinarle, ci vuole un talento naturale che io purtroppo non ho ereditato.
Tutti in famiglia le “ciucciano” beatamente e soprattutto velocemente, mentre io, pur impegnandomi al massimo ed eseguendo il rituale precisamente (“ciucciando” prima da un lato e poi dall’altro), solo con l’apposita forchettina o il più comune stuzzicadenti, riesco, con difficoltà a gustarne qualcuna.

Ben vengano per me allora i bombarelli che mi hanno subito conquistata e che sto iniziando a cucinare veramente bene! E se lo dico io, che sono la più severa critica di me stessa, ci potete credere!

Ricetta dei Bombarelli o lumachine di mare in porchetta

Mia madre è la vera esperta ai fornelli ed io, come sempre, ho fatto tesoro dei suoi consigli e alla fine ho capito quali sono gli ingredienti più adatti ad ottenere il sughetto della consistenza ideale e il sapore piccante al punto giusto.

Tutto questo perché il sughetto ci permette di godere anche della classica “scarpetta“, che non è fine, ci si sporca le dita, ed il galateo un tempo non la permetteva. Ma ora, in certi ristoranti tipici ti invitano a fare la scarpetta, altrimenti si offendono. Quindi viva la scarpetta e beati quelli che la fanno!

In primavera si trova in abbondanza l’ingrediente fondamentale per cucinare i bombarelli che sarebbe il profumatissimo finocchio selvatico.
Io ci preparo il coniglio che vi ho già presentato, le raguse e le fave.

Io nella ricetta ho indicato 1 kg di bombarelli per 4 persone ma in realtà vi dovete regolare in base a come li usate: come antipasto o secondo, io in genere le abbino sempre a qualcos’altro, come le sogliole alla mugnaia o alle sogliole gratinate al forno con erbe aromatiche.
E poi alla fine se avanzano per il giorno successivo sono ancora più buoni, conservati in frigo naturalmente.
Se il sugo vi è venuto piuttosto abbondante ed è sopravvissuto alla “scarpetta” potete benissimo usarlo per condire la pasta.

bombarelli in porchetta o lumachine di mare
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i bombarelli in porchetta

  • 1 kgLumachine di mare
  • 2 spicchiAglio
  • 1Cipolla
  • 1 ciuffoFinocchietto selvatico
  • 1 bicchiereVino bianco secco
  • 300 gPassata di pomodori (circa)
  • 1 cucchiainoConcentrato di pomodoro
  • q.b.Peperoncini
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione bombarelli in porchetta

Lavate bene sotto l’acqua corrente i bombarelli, poi lasciateli per almeno un’ora esposti alla luce in una pentola con acqua fredda e sale fino a coprirli completamente. In questo modo le lumachine, se sono fresche, escono un po’ dal guscio.

Quindi, dopo averle nuovamente sciacquate mettete direttamente con l’acqua fredda sul fornello e far lessare per 10 minuti dall’ebollizione.
  1. Lasciate da parte l’acqua della bollitura e in una pentola preparate il soffritto composto da cipolla, aglio, peperoncino e finocchio tritati.

    Unite le lumachine, salate, pepate e aggiungete il vino. Quando sarà evaporato aggiungete il pomodoro e il concentrato mescolando a fuoco alto fino a quando i sapori e gli odori si saranno amalgamati.

    A questo punto aggiungete l’acqua calda di cottura fino a coprire le lumachine.

    Chiudete con un coperchio e cucinate a fuoco moderato per almeno mezz’ora, fino a quando resterà un sughetto abbastanza consistente.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

2 Risposte a “Bombarelli in porchetta”

    1. in questo periodo non se ne può proprio fare a meno! Il finocchio selvatico abbonda e allora via libera a tutte le ricette che lo richiedono… W le Marche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.