Crea sito

Torrone morbido fatto in casa dalle Marche

Prima di preparare il TORRONE MORBIDO (diverso da quello tradizionale duro e friabile), come indicato da Paolo Brunelli nella ricetta qui, dovrete munirvi di un termometro (caramellometro). Poi è necessario un foglio di ostia che posizionerete sul fondo dello stampo e sopra il torrone (meglio anche ai lati, in questo modo il torrone non si appiccica allo stampo). Per la realizzazione consiglio di usare una planetaria con contenitore in acciaio.

torrone_brunelli_raffa_OK

Ingredienti:

  • 2 albumi = 65 g,
  • 375 g di zucchero bianco,
  • 112.5 g di acqua,
  • 225 g miele di acacia
  • 450 g di frutta secca (300 g di mandorle – 100 g di nocciole – 50g pistacchi)
  • due fogli di ostia

Preparazione:

– Il giorno prima mettere gli albumi nel contenitore della planetaria.

– Tagliare i fogli di ostia per foderare gli stampi in acciaio (io ho utilizzato una pirofila di vetro rettangolare 27 x 18 cm e ho ottenuto circa 1 kg di torrone dello spessore di 2 cm circa).

– Tostare la frutta secca per ca. 10 minuti in forno preriscaldato a 150° C. Non usare la frutta fredda perché potrebbe rovinare la pasta del torrone riducendola in grani.

01_zucchero_acqua_termometro

– Mettere in una pentola lo zucchero con l’acqua e scaldare fino a raggiungere 144° / 147° C.

– A 120° accendere la planetaria con gli albumi alla minima potenza aggiungendo un cucchiaino di zucchero.

– Dopo un po ‘di tempo, a 125°, scaldare il miele nel pentolino (ricordate che impiega meno tempo dello zucchero per scaldarsi) fino a 120° / 122° C.

02_miele_torrone

– Controllare la temperatura dello sciroppo di zucchero, e a 140° mettere alla massima velocità la planetaria con gli albumi.

– Quando gli albumi sono montati, spumosi, e lucidi… bisogna versare lentamente lo sciroppo e continuare a utilizzare la planetaria. Infine aggiungere il miele, facendo amalgamare bene il composto.

– Aggiungere alla ciotola della planetaria la frutta secca, che dovrà avere una temperatura di circa 120°/130° C. Mescolare con un cucchiaio di legno.

03_mandorle_nocciole_pistacchi_torrone

– Versare negli stampi, livellare e coprire con il foglio di ostia.

– Lasciate riposare il torrone per una notte a temperatura ambiente prima di fare le porzioni e gustarlo.

04_colata_torrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.