Crea sito

Sciughetti con il mosto

I sciughetti con il mosto sono un dolce tipico delle Marche simile ad una marmellata, fatto con mosto, farina di mais, farina bianca, ed noci. Mia mamma li prepara così fin da quando ero piccola. E’ abituata a fare a occhio, ma ha rivelato alcuni dei suoi segreti di cui ora vi parlo…

piatto_sciughetti_noci

I sciughetti si preparano nel periodo della vendemmia con il mosto di uva rossa. Si possono servire come dolce a fine pasto pasto, un merenda o a colazione, magari spalmandoli, come una marmellata, sulle fette di dolce con il mosto abbrustolite. Una volta all’anno ci possiamo concedere questa delizia senza sensi di colpa per chi segue diete, o dovrebbe…

C’è chi prepara gli sciughetti solo con farina di mais perché preferisce la consistenza piuttosto gelatinosa e chi invece solo con la farina bianca, per renderli più cremosi. Mia madre, come me, li preferisce di una consistenza media.

Perciò ha sperimentato un accorgimento: tiene da parte un po’ di mosto caldo da aggiungere all’occorrenza.

Ingredienti per due piatti piani:

• 1.4 litri di mosto (ottenuto facendo bollire precedentemente circa 3 l di mosto)

• 100 g di farina 0,

• 60 g di farina di mais,

• noci a piacere.

Preparazione:

far bollire 3 litri di mosto per circa mezz’ora togliendo la schiuma, fino a ridurlo meno della metà. Lasciare intiepidire, se si procede subito con la preparazione. Oppure conservare in frigo per circa un mese.

Scaldare  a fiamma bassa un litro di mosto lasciandone da parte 0,4 l circa e aggiungere gradatamente (a pioggia) le farine mescolate insieme. Girare continuamente con la frusta. Video di come versare la farina.

mosto_sciughetti

Mescolare per mezz’ora circa, fino a cottura ultimata, o comunque il tempo di cottura della polenta. Aggiungere anche il mosto lasciato da parte in base alla consistenza desiderata. Mia mamma l’ha messo proprio tutto, così risulta simile ad una marmellata. Infine aggiungere le noci spezzettate grossolanamente, le mandorle a scagliette e mescolare. Versare in piatti e/o contenitori formando uno strato di 2 cm circa, quindi servire freddi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.