Lumache di campagna alla romana

lumache_laura_piatto

Le lumache di campagna alla romana provengono da una ricetta preparata da un’amica di famiglia che, dopo averle raccolte il primo maggio, durante una passeggiate nella campagna circostante alla nostra abitazione, si è voluta cimentare con successo in questa impresa. Come noi non le aveva più mangiate più o meno dai tempi dell’infanzia ed aveva voglia di ritrovare quei sapori. Io ero la più riluttante all’assaggio, ma anche lei stessa che si era prodigata nella “cura” delle lumache tentennava. Ma il profumo era decisamente invitante e così una tira l’altra e ci siamo sorpresi a mangiarne in quantità. Unica variante rispetto alla ricetta di mia madre, che si usa da noi nelle Marche, è la menta al posto del finocchio selvatico che però non ho rimpianto.

Se avete voglia di leggere sulle lumache ho trovato qui un sito esauriente che parla oltre che della storia, di tutte le varietà e dei metodi di cottura regionali, francese ecc. Non sapevo che la carne della lumaca è magra, tenera, poco calorica e facilmente digeribile se si cucina utilizzando pochi grassi. Il livello proteico è simile al pesce.

La fase più impegnativa è sicuramente quella di spurgo che consiste nel nutrire per una settimana circa le lumache con farina di mais fino a che non producono escrementi chiari. Poi vanno lavate con acqua e aceto per eliminare la schiuma e infine cucinate. Io mi sono limitata ad assaggiarle e fotografarle per tutto il resto fondamentale, vanno i miei ringraziamenti a Laura. Ma ecco la ricetta…

Lumache di campagna alla romana

Ingredienti:

  • 1 kg circa di lumache,
  • 500 g di pomodoro fresco tagliato a pezzetti,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 5-6 filetti di acciuga,
  • alcune foglie di menta fresca,
  • un bicchiere di aceto,
  • un pezzetto di peperoncino fresco,
  • sale, pepe, q.b.
  • olio evo q.b.

Preparazione:

– spurgare le lumache per 1 settimana,

– lavare molto bene più volte con acqua e aceto.

– Mettere in padella con acqua fredda a fuoco basso, in modo che la lumaca esca dal guscio, quindi lasciar bollire per almeno dieci minuti, schiumare, scolare e rifare lo stesso procedimento per una seconda volta.

– Lasciarle scolare, e nel frattempo in una padella mettere aglio con olio, soffriggere e poi eliminare l’aglio quando si è dorato.

– Aggiungere 5 o 6  filetti di acciuga e farli sciogliere nell’olio caldo quindi unire il pomodoro fresco tagliato a pezzi, la menta fresca, sale, pepe, e un pezzo di peperone fresco piccante.

– Appena il sugo si sarà ritirato e addensato unire le lumache e cuocere per circa 3/4 d’ora.

– E’ consigliabile servire con bruschette di pane e/o utilizzare il sugo avanzato per condire la pasta.

lumache_laura_tegame_OK

 

Pubblicato da Raffa

Le ricette sono come la vita che scorre e si trasforma. Prendono vita nell'istante in cui le prepari: mai uguali, basta variare semplicemente il sale o le quantità, seguendo l'istinto del momento... Insomma un mondo affascinante e ricco di scoperte continue...

4 Risposte a “Lumache di campagna alla romana”

    1. nel salento avete ingredienti buonissimi con sapori intensi… che nostalgia! Ci sono stata due volte e me ne sono letteralmente innamorata! Spero di tornarci presto. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.