Torta di ricotta al profumo di limone

Non c’è niente di meglio che iniziare la giornata con una bella fetta di torta appena sfornata, non trovate anche voi? Io stamattina ho fatto colazione con una bella fetta di torta di ricotta al profumo di limone ancora tiepida, sofficissima e profumatissima!

Questa torta mi ricorda la mia adolescenza, perché mia mamma la preparava spesso.
Ricordo che il nostro gatto ne andava matto: non potevamo dimenticarla senza coperchio che se la mangiava tutta! Poi stava male…ma non riusciva a resistere…eheheh!
Minou era un gattone gigantesco, è morto a 20 anni…l’abbiamo preso quando ero in prima media ed è arrivato a conoscere mia figlia! 🙂

Per rendere il dolce ancora più goloso, ho cosparso la superficie della torta di zucchero di canna, che in cottura ha creato una deliziosa crosticina croccante e caramellata.
Volete preparare questa torta anche voi? 😉

Torta di ricotta al profumo di limone

Torta di ricotta al profumo di limone

Ingredienti:

3 uova
160 gr di zucchero di canna (più una manciata per la superficie)
200 gr di farina 00
50 gr di fecola di patate
250 gr di ricotta
1 limone
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione:

In una ciotola, con l’ausilio delle fruste lavorare le uova con lo zucchero finché non diventano chiare e spumose.
Aggiungere la farina continuando a lavorare con le fruste, poi la ricotta.
Lavorare finché l’impasto non risulta liscio e senza grumi.
Aggiungere anche il lievito.
Lavare bene il limone, grattugiarne la buccia ed aggiungere all’impasto.
Infine, spremere il limone, filtrarne il succo ed unirlo agli altri ingredienti, poi mischiare bene.
Imburrare ed infarinare una teglia, poi versarvici l’impasto.
Cospargere la superficie di zucchero di canna.
Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° e cuocere per 30 minuti.
Sfornare la torta, lasciare intiepidire e poi estrarre dallo stampo.
Gustare a fette.
La torta di ricotta al profumo di limone si può conservare in un contenitore ermetico per 3 giorni al massimo.

Torta di ricotta al profumo di limone

Precedente Entrecote café de Paris Successivo Coniglio alla pattuìsa - un piatto da ambasciatrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.