Crea sito

Orecchiette fatte in casa con broccoli e acciughe

Le Orecchiette fatte in casa con broccoli e acciughe nascono in Puglia dove vengono chiamate anche “strascinate”, perché, per tradizione, le massaie le trascinano sulla spianatoia con il pollice o utilizzando un particolare coltello con la punta arrotondata e senza manico chiamato “sferre”Questo celebre formato di pasta fresca fatto con farina di grano duro rappresenta, infatti, l’emblema della gastronomia pugliese, preparato soprattutto in abbinamento con cime di rapa e acciuga, o con condimenti più delicati a base di carne o di pesce. La loro forma concava, dall’interno liscio e dall’esterno scanalato, le rende versatili e in grado di trattenere perfettamente il condimento rendendo ogni piatto unico.Di seguito troverete gli ingredienti e i consigli per preparare e assaporare questo fantastico primo piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Tortelloni di borragine e ricotta

3,5 / 5
Grazie per aver votato!

Gnocculi siciliani (o gnocculi cavati)

3,7 / 5
Grazie per aver votato!

Agnolotti ripieni di salsiccia e zucca

/ 5
Grazie per aver votato!

Agnolotti alla piemontese

/ 5
Grazie per aver votato!

Busiate trapanesi

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Tortelli mantovani di zucca

Tortelli mantovani di zucca,un piatto raffinato che i buongustai apprezzano senza riserve,con un ripieno a metà strada tra il dolce e il salato e con un pizzico di piccante che arricchisce il piatto, una ricetta regionale che stupisce sempre per il suo sapore inconfondibile.Il condimento di questi appetitosi tortelli varia a seconda della zona della provincia di Mantova: il condimento classico con burro e salvia, prevale in città e nelle zone limitrofe, mentre in altre parti si aggiunge la salamella sbriciolata e saltata nel burro o anche il sugo di pomodoro,sono ottimi anche con il gorgonzola fuso.

Tortelli mantovani di zucca

  • Ingredienti:
  • gr.800 di farina bianca 00
  • gr.200 di farina di grano duro
  • 10 uova
  • kg 1 di polpa di zucca già cotta
  • gr,200 di mostarda mantovana
  • gr.150 di amaretti
  • gr.150 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 tuorlo
  • sale,pepe q.b.
  • La buccia di 1/2 limone grattugiato
  • una grattatina di noce moscata.
  • Preparazione:
    Preparate la pasta mettendo su una spianatoia la farina a fontana; fate un buco nel mezzo e rompetevi le uova, salate appena e iniziate a mescolare, per poi impastare fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio e compatto,formate una palla che lascerete riposare un’ora nel frigo. Intanto procedete a preparare il ripieno: pulite la zucca togliendo la buccia e i semi, tagliatela a cubi e, dopo averli ricoperti con la carta stagnola, fateli cuocere al forno a 180 gradi per circa 1 ora,(se volete fare prima,mettete la zucca nel microonde per 10/15 minuti,il risultato sarà uguale). Frullate la zucca con il mixer e mettetela in una ciotola in cui aggiungerete la mostarda tritata finemente, gli amaretti polverizzati, il formaggio grattugiato,il tuorlo, la buccia del limone, la noce moscata grattugiata il sale,e un pizzico di pepe. Mescolate bene il ripieno e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti nel frigo. Procedete quindi a stendere la pasta con il mattarello o con la e posizionate il ripieno con un cucchiaino a distanze regolari: ripiegate la sfoglia per ricoprire il ripieno e tagliate con la rotella i ravioli,assicuratevi che siano ben chiusi,sistemateli ad asciugare in vassoi dove avete spruzzato un pò di farina di semola,se non li usate tutti,potete congelarli,,mettendo i vassoi nel congelatore e quando si saranno induriti metteteli nei sacchetti. Fateli cuocere in acqua bollente: scolarli appena salgono a galla e conditeli con il burro fuso e una spolverata di formaggio grattugiato.tortelli mantovani di zucca

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perdere nessuna novità!

 

Busiate trapanesi alla Norma

Busiate trapanesi alla Norma: vero simbolo della tradizione culinaria siciliana, La Norma è una sugo di pomodoro fresco, al quale vengono aggiunte successivamente delle melanzane fritte e basilico fresco,dopo aver condito la pasta con questo sugo si aggiunge della ricotta salata grattugiata.Come pasta ho usato le busiate,un formato di pasta fresca tipico della tradizione trapanese,prendono il nome dalla busa, stelo molto sottile della Disa: una graminacea che cresce su terreni aridi e sabbiosi.Questo in origine era il bastoncino che veniva utilizzato per realizzare questa pasta.Adesso si utilizza un ferro da maglia molto sottile o uno spiedino di legno. clicca qui per il video che vi mostra come preparare questo tipo di pasta fatta in casa.

busiate trapanesi alla norma Collage (2)

Busiate trapanesi alla Norma

  • Ingredienti:
  • Kg 1 di semola di grano duro
  • acqua q.b.(400/ ml.circa)
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un cucchiaino di sale.
  • sugo di pomodoro fresco con basilico
  • 2 melanzane
  • ricotta salata
  • uno spiedino di legno
  • Preparazione:
    Versate la semola sulla spianatoia di legno,fate una conca al centro e metteteci l’olio,il sale ed un pochino di acqua….iniziate ad impastare unendo, pian piano l’acqua necessaria,lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.Fate riposare per 1 ora circa.(Se usate la planetaria,mettete tutti gli ingredienti tranne l’acqua che verserete poco per volta mentre la planetaria lavora l’impasto, servono 10 minuti circa per ottenere un buon risultato.Dopo il riposo della pasta è il momento di di procedere alla formazione delle busiate: Tagliate dei pezzetti di pasta e fate dei lunghi rotoli,come dei grissini abbastanza sottili,tagliateli della lunghezza di 10 cm.circa quindi appoggiando lo spiedino di legno in diagonale sopra l’estremità di un rotolino attorcigliatele la pasta attorno formando un ricciolo,estraete la busiata sfilandola e continuate usando tutta la pasta   clicca qui   per guardare il video che vi mostra come fare le busiate. Preparate un buon sugo di pomodoro fresco e abbondante basilico.Affettate le melanzane con tutta la buccia e metteteli a bagno con acqua e sale per 10 minuti,quindi asciugateli e friggeteli Quando l’acqua bolle buttate giù le busiate e fateli cuocere per qualche minuto,quando vengono a galla sono pronti per essere scolati,versateli quindi in una padella dove avete messo un pò del sugo che avete preparato aggiungete qualche foglia di basilico e la metà delle melanzane fritte,amalgamate tutti gli ingredienti e impiattate le busiate,completate con qualche melanzana,mettete sopra un pò di sugo e finite con una generosa grattugiata di ricotta salata….Buon appetito!busiate trapanesi alla norma Collage (1)

Cavatelli con il sugo allo scoglio

I cavatelli con Il sugo allo scoglio sono un classico della cucina mediterranea,oggi vi propongo la mia versione con una pasta fresca fatta in casa                                                                                          cavatelli-allo-scoglio

Cavatelli con il sugo allo scoglio       

Ingredienti:

  • 4 gamberi
  • 4 scampi
  • gr.500 di cozze
  • gr.300 di vongole
  • gr.400 di cavatelli (pasta fresca)
  • 2 spicchi di aglio
  • un grappolo di pomodorini ciliegino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • qualche foglia di basilico
  • sale,pepe
  • olio evo
  • peperoncino facoltativo

Preparazione:
Lavate e pulite bene le cozze e le vongole,quindi metteteli in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio,sfumate con il vino bianco e quando si saranno aperti,spegnete il fuoco e tirateli fuori dalla padella,buttando quelli che sono rimasti chiusi,filtrate il brodo di cottura che utilizzerete per il sugo.In una padella fate rosolare uno spicchio di aglio con un pò di olio,aggiungete i pomodorini tagliati a metà e un peperoncino tagliuzzato,regolate di sale e pepe e aggiungete il basilico,fate cuocere per qualche minuto quindi versate un mestolo del brodo filtrato,quando riprende il bollore aggiungete gli scampi,i gamberi e per ultimo le cozze e le vongole.Nel frattempo fate cuocere i cavatelli e quando sono pronti,scolateli e versateli nella padella con il sugo,amalgamate e fate insaporire la pasta con il sugo,aggiungete un pò di prezzemolo tritato e servite.

cavatelli allo scoglio 2 cavatelli allo scoglio 3 cavatelli allo scoglio 4

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perderti nessuna novità!