Lasagne con gli stridoli

Cari amici è di nuovo lunedì! 😃 Ed è pronta per voi la nuova ricetta per la rubrica Light and Tasty. Il Team oggi ci ha chiesto di elaborare una nuova pasta al forno. Proprio l’argomento giusto per il lunedì pre-pasquale, e scommetto che anche voi, come me, siete alla ricerca di una ricetta per il pranzo di Pasqua!

Bene allora! Vi presento subito la mia proposta: le lasagne con gli stridoli. Una ricetta che attendeva da un bel po’ di essere scritta e finalmente è arrivato il suo momento.

Voi li conoscete gli stridoli? Sono sicura di sì, è un’erba spontanea dai molteplici nomi (stridoli, strigoli, carletti, silene, schioppetti, sonaglini…) e molto usata in cucina. La si può usare, oltre che per fare queste mie lasagne, anche per i ripieni di tortelli e ravioli (al posto degli spinaci), o nel sugo per le tagliatelle, o ancora per fare un risotto o una frittata. Suggerimenti, questi ultimi due, che mi diede la mia amica Pinuccia, e che tengo lì in un angolino in attesa che arrivi anche per loro il momento buono. Pinuccia! prima o poi li proverò entrambi! 😀

Ma oggi vi racconto queste mie lasagne con gli stridoli, la primissima mia ricetta con gli stridoli.

Una ricetta semplicissima, che avevo preparato in versione sprint per un pranzo “normale”, un pranzo da tutti i giorni deciso al volo (che novità eh? succede tutti i giorni! 😅), assemblato al volo, e affidato al forno, quel santo elettrodomestico che cuoce al posto mio mentre io ne approfitto per tornare al computer a lavorare ancora un po’.

Ahhhhh, che bella la tecnologia (certe volte)!! 😃

Nella loro semplicità, queste lasagne bianche con gli stridoli sono così buone che considerarle solo una ricetta veloce è riduttivo, io ve la consiglio anche per il pranzo domenicale. E anche per un giorno festivo, ad esempio… per il giorno di Pasqua!

Che ne dite di provarle?

lasagne con gli stridoli
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Le quantità e i pesi si riferiscono a 4 porzioni indicative.

Il ripieno per ogni strato, e quanti strati per ogni lasagna, possono essere modificati secondo i vostri gusti e abitudini 🙂

10 fogli lasagne sottili all’uovo
2 mazzetti stridoli (silene vulgaris) (circa 80 g)
250 g ricotta
q.b. parmigiano grattugiato
1 spicchio aglio
1 cucchiaino olio extravergine d’oliva
pepe

Strumenti

Padella antiaderente

Preparazione delle lasagne con gli stridoli

Innanzi tutto vi mostro gli stridoli, foto dedicata a chi non li conosce o a chi li conosce con un nome diverso.

Nota: questo che vi mostro in foto è il mazzetto che ho utilizzato per queste lasagne. Negli ingredienti vi ho indicato due mazzetti, perché è ciò che farò quando cucinerò di nuovo queste lasagne con gli stridoli. Non avendoli mai mangiati prima, è stato grazie a questa ricetta che abbiamo appurato che il sapore degli stridoli è delicato e non invadente, tanto che queste lasagne sono molto piaciute anche ai miei figli refrattari alle verdure 😃 e perciò la prossima volta passerò allo step raddoppio-stridoli!

stridoli-strigoli-schioppetti-silene

Bene, partiamo.

1. Per prima cosa preparare la besciamella. Vi lascio i link alle mie besciamelle cotte nel microonde:

Besciamella nel microonde

Besciamella light nel microonde

(Naturalmente potete cuocere la vostra besciamella sul fornello, se lo preferite.)

2. Lavare gli stridoli.

3. Eliminare i gambi e cuocere gli stridoli in una padella antiaderente con pochissimo olio e uno spicchio d’aglio tritato. La cottura è veloce, bastano pochi minuti.

cottura degli stridoli in padella

4. Tritare grossolanamente gli stridoli e unirli alla ricotta. Se gradito, insaporire con un pizzico di pepe.

👉 Si può tranquillamente usare, anzi ve la consiglio proprio, la ricotta fatta in casa (o in alternativa il formaggio fresco simil-ricotta).

👉 Per rendere più cremoso il composto, aggiungere qualche cucchiaio di besciamella. Sarà più agevole poi distribuirlo sulle lasagne.

stridoli e ricotta

5. Comporre le lasagne (io ho usato una confezione di sfoglie sottili), distribuendo su ogni strato di pasta uno strato di ripieno con gli stridoli. Aggiungere su ogni strato due o tre cucchiai di besciamella e di parmigiano.

👉 Per una versione più light, e a minor contenuto di sale, negli strati interni il parmigiano si può omettere, limitandolo al solo ultimo strato.

6. Completare l’ultimo strato ricoprendolo di besciamella e parmigiano, così in cottura si formerà la tipica crosticina.

farcitura

7. Cuocere in forno a 220 gradi per circa mezz’ora.

👉 Il tempo di cottura può variare secondo il tipo di pasta utilizzata. Le sfoglie sottili in genere si utilizzano direttamente senza precottura, ma per la mia esperienza impiegano sempre un po’ di più a cuocere rispetto al tempo indicato sulla confezione. Se si ha necessità di abbreviare i tempi, una breve precottura delle sfoglie può essere utile (basta una veloce passata in acqua bollente).

Buon appetito!

☝ Se volete preparare la pasta in casa – nei giorni festivi a volte ci riesco pure io! 😃 – vi lascio il link alla ricetta-base classica (della mia mamma) della pasta all’uovo fatta in casa. Potete trovarla –> QUI

👉 Se invece non trovate gli stridoli ma volete fare ugualmente queste lasagne, usate gli spinaci al posto degli stridoli, ne sarete ugualmente soddisfatti! 😊

lasagne con gli stridoli

Consigli senza sale

Senza sale  Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:
● Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
● Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
● Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
● Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
● Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
● Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
● Preferire i cibi freschi.
● Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
● Evitare di portare in tavola la saliera!
● Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:
● Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini.

Seguimi!

sulla mia pagina Facebook

sulle mie bacheche Pinterest

nel mio gruppo Il gruppo di Catia, in cucina e oltre

e se ti va… iscriviti alla mia Newsletter

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

12 Risposte a “Lasagne con gli stridoli”

  1. Sai che non mai mangiato gli stridoli, devo proprio cercarli.
    La tua lasagna mi attira parecchio, sicuramente da provare.
    Un abbraccio, buona settimana e Buona Pasqua.

    1. So che qui in Romagna sono molto conosciuti, sebbene io non li conoscessi 😃 ma sono diffusi in tutta Italia, non dovresti avere difficoltà a trovarli, fammi sapere se li trovi!
      Buona Pasqua anche te!

  2. Mai visti nè assaggiati questi stridoli. Dovrò cercarli 🙂 Però queste lasagne sono meravigliose, mi sembra addirittura di sentire il profumo…..
    Bravissima!
    Buona Pasqua.

    1. Ma davvero?? Avrei detto che per te gli stridoli non avessero segreti! 😃
      Buona pasqua anche a te Dani

  3. Non conosco gli stridoli forse in Liguria non ci sono, ma mi attirano molto le tue lasagne 🙂
    Buona Pasqua!

    1. Davvero? Dicono che sono diffusi in tutta Italia, ma in effetti pure io li ho scoperti da poco per cui ti capisco!! 😃
      Buona Pasqua Carla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.