Crea sito

Torta di patate

torta patate pecorino marchigiano bianchello del Metauro vert

Cari lettori,

oggi vorrei suggerirvi una torta salata davvero stuzzicante e appetitosa, preparata con ingredienti di elevata qualità e accompagnata da un vino bianco secco marchigiano proveniente da uve a coltivazione biologica: il Bianchello del Metauro D.O.C. Lubàc di Bruscia Vitivinicoltori in San Costanzo (PU).

Vi presento la mia Torta di patate: una croccante sfoglia alla base e un ripieno morbido che racchiude dei deliziosi cubetti di pecorino marchigiano e di pancetta dolce. Perfetta come fingerfood in un aperitivo o anche per una cena informale.

Collage Lubac Bianchello 1

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA DA 24 CM

1 rotolo di pasta sfoglia (o altrimenti  pasta brisée all’olio o pasta matta integrale)

4 patate medie

200 gr di pecorino marchigiano di media stagionatura

80 gr di pancetta dolce a cubetti

2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato

30 gr di pecorino grattugiato per la superficie

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

(Eventuale spicchio d’aglio schiacciato)

1 tuorlo d’uovo per spennellare i bordi della torta

Semi di sesamo q.b. per i bordi

Sale

Pepe

Per accompagnare il piatto: Lubàc Bianchello del Metauro D.O.C. – Selezione anno 2010

Collage Lubac Bianchello 2 bicchiere

 

PROCEDIMENTO

Lavare e lessare le patate in abbondante acqua non salata, mantenendo la buccia.

Una volta cotte, attendere che si intiepidiscano e sbucciarle.

Nel frattempo, tagliare a cubetti la pancetta dolce e il pecorino marchigiano.

Tritare finemente il prezzemolo e tenere da parte.

Schiacciare le patate con uno schiacciapatate, unire il pecorino marchigiano, la pancetta (tenendo da parte qualche cubetto per la superficie), il prezzemolo, l’olio. Salare e pepare a piacere.

In una teglia da 24 cm, stendere un foglio di carta forno e adagiarvi la pasta sfoglia o la pasta che avrete preparato in precedenza.

Versare il composto di patate sulla pasta sfoglia e chiudere bene i bordi verso l’interno.

Spennellare i bordi con del tuorlo d’uovo sbattuto, quindi cospargerli con dei semi di sesamo. Ultimare con la pancetta restante e il pecorino grattugiato.

Infornare a 180 gradi forno statico per circa 20-25 minuti, a seconda dei forni.

Servire la Torta di patate tiepida, accompagnata da un calice di Lubàc Bianchello del Metauro D.O.C. ad una temperatura di 12-14 °C.

Il Bianchello del Metauro D.O.C. “Lubàc” di Bruscia, Vitivinicoltori in San Costanzo (PU) è un vino bianco secco proveniente da uve biologiche, di colore giallo paglierino carico, con sfumature ancora verdognole. Al naso prevalgono le note fruttate mature di pesca, albicocca e frutti esotici; caldo, rotondo, in bocca fresco, piacevole e fine. Ha un buon volume, non è né amaro né secco nel finale, ma è dotato di equilibrio e finezza. 

E’ prodotto a San Costanzo, nella provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche, da vitigno Bianchello o Biancame. I vigneti sono ubicati a 200 metri sul livello del mare, su terreni argillosi, calcarei con componente sabbiosa. Le sue uve sono vendemmiate nel mese di settembre a mano ed in piccole casse con una selezione delle uve migliori e più mature. 

La sua vinificazione avviene con pressatura soffice a grappolo intero, una decantazione statica dei mosti a freddo, una fermentazione a temperatura controllata in acciaio e affinamento “sur lies” per 6-8 mesi al quale segue un affinamento in bottiglia di 6 mesi. 

L’evoluzione nel tempo e la potenzialità di maturazione negli anni (invecchiamento) è la caratteristica più interessante di questo vino.

Trovate questo e altri vini interessanti a coltivazione biologica presso Bruscia Vitivinicoltori in San Costanzo. Potete seguire questa azienda anche sulla loro pagina Facebook.

Buon appetito e… cin cin!
*gelso*

torta patate pecorino marchigiano bianchello del Metauro or

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Torta di patate

  1. juli
    21 febbraio 2014 at 6:24 pm (3 anni ago)

    bravissima ,mi sono piaciuti le tue ricette.

    Rispondi
    • Gelso
      21 febbraio 2014 at 6:28 pm (3 anni ago)

      Ti ringrazio Juli 😉

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*