Crea sito

Fagottini di crepes gorgo, radicchio, mele e noci

Fagottini di crepes salati (3)

Cari lettori,

vi presento un antipasto caldo o primo piatto facile e scenografico, ideale da portare a tavola anche durante le feste: i fagottini di crepes! Davvero semplici da preparare, potete farcirli in anticipo e servirli ben caldi legati con un filo d’erba cipollina; e per il ripieno? Questa volta ho scelto un ripieno salato preparato con radicchio, gorgonzola dolce, noci e mela Rossa Cuneo IGP, ma dovete assolutamente provare anche la versione dolce con cioccolato e gelato, uno dei miei cavalli di battaglia 😉

separatore

Fagottini di crepes

INGREDIENTI PER 4 FAGOTTINI DI CREPES

Per 4 crepes medie:

  • 2 uova medie
  • 125 g di farina 00
  • 20 g di burro o olio
  • 250 g di latte intero o parzialmente scremato
  • 1 pizzico di sale
  • (aromi o erbe aromatiche a seconda dei gusti)

Per il ripieno:

1 testa piccola di radicchio di Treviso

80 g di gorgonzola dolce

4 noci

50 g di mela a cubetti – Mela Rossa Cuneo IGP Red Delicious Ortoqui Coop

Per chiudere: Fili di erba cipollina non troppo sottili

crepes ricetta base (1)

PROCEDIMENTO

Preparare le crepes è molto semplice, ma alcuni accorgimenti potrebbero essere di fondamentale importanza per la buona riuscita di questa ricetta base: per prima cosa, preparate la pastella e lasciatela riposare almeno 30 minuti in frigorifero prima di procedere con la cottura.

Sbattete le uova intere a temperatura ambiente con il latte, sempre a temperatura ambiente, il sale e il burro fuso ma tiepido o freddo. Aggiungete a questo composto la farina setacciata e amalgamate bene.

Se notate dei grumi nella pastella, vi consiglio di passare il composto al colino per eliminarli.

Dotatevi di una padella per crepes (crepiera) antiaderente e senza bordi, così preparare le crepes sarà più semplice e veloce. Con questo tipo di padella, riuscirete ad ottenere delle crepes perfette e molto sottili.

Scaldate la padella (io la ungo leggermente con la carta del burro solo alla prima crepe) e versatevi un mestolo di composto; allargatelo con movimenti circolari della padella, allontanando quest’ultima dal fuoco.

crepes ricetta base (2)

Cuocete per pochi secondi, fino a che non si sarà creata una prima crosticina, girate la crepe con una spatolina e cuocete anche dall’altro lato.

crepes ricetta base (3)

Una volta cotte le crepes e raffreddate, farcitele con radicchio, gorgonzola, noci e cubetti di mela Rossa Cuneo IGP  e richiudete a fagottino utilizzando un filo di erba cipollina. Scaldate le crepes al microonde o in forno prima di servire, così il formaggio fonderà rendendo il ripieno golosissimo!

Fagottini di crepes salati (1)

Consiglio di conservare le crepes coperte con della pellicola trasparente per massimo uno o due giorni in frigorifero così manterranno tutta la loro umidità senza seccare. Suggerisco di separare ogni crepes con un foglio di carta forno. Potete preparare in anticipo la pastella e conservare anch’essa in frigo per due giorni, ben coperta con pellicola.

Potete variare il ripieno utilizzando, ad esempio, funghi e mascarpone, oppure robiola e salmone, o ancora mele, brie e nocciole! Fatemi sapere qual è la versione che più vi piace!

*gelso*

Fagottini di crepes salati (2)

logo ORTOQUI-COOP

*gelso*

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook e sui social, ci conto!

flonal magma tech

Per questa ricetta ho scelto di utilizzare la piastra cuocitutto – crepiera Flonal, un ottimo Made in Italy con rivestimento antiaderente Magma-Tech. Rinforzato con micro particelle minerali, questo rivestimento è studiato per garantire la massima resistenza all’usura, performance stabili ed efficienti e per una cucina salutare senza grassi, sia per cotture intensive che per preparazioni veloci. Con una particolare attenzione alla purezza dei materiali impiegati, Magma-Tech è dunque l’ideale per chi ama la cottura genuina al 100%. Stabilità, robustezza ed affidabilità, queste le caratteristiche di un materiale eterno e naturale come la pietra che oggi torna in cucina con un design moderno e tecnologicamente all’avanguardia. Il rivestimento antiaderente Magma-Tech è studiato per offrire la massima resistenza all’usura e ai graffi; le particelle minerali che vengono aggiunte al rivestimento costituiscono una vera e propria barriera che protegge il rivestimento stesso anche durante l’utilizzo di utensili metallici. Un rivestimento che, come la pietra, è in grado di garantire la massima resistenza e performance stabili nel tempo.

Presto nuove ricette con le padelle e casseruole Flonal, un made in Italy di qualità che comprende diverse linee, per cottura classica o ad induzione. Visitate il sito web per maggiori informazioni!

PANNELLO def-page-001

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *