Crea sito

Pomarola toscana

La pomarola toscana è sicuramente uno dei condimenti per la pasta più apprezzati, soprattutto nel periodo estivo quando i pomodori costano poco e hanno raggiunto il loro grado di maturazione. Rossi e dolcissimi, sono l’ingrediente base per preparare questa semplicissima salsa; possono essere utilizzati sia i classici San Marzano, i pomodori a grappolo oppure i costoluti fiorentini.

pomarola toscana pomodori freschi

Pomarola toscana ricetta classica

Quando in agosto cominciano a comparire le cassette di pomodori maturi sui banchi del mercato o nei centri commerciali non c’è scampo: è tempo di preparare la pomarola toscana da conservare per la stagione fredda, quando i pomodori rossi e saporiti saranno soltanto un ricordo. La pomarola toscana è una salsa semplice arricchita da una varietà di odori ma ogni famiglia ha la propria ricetta che si tramanda da generazioni; c’è chi sbollenta velocemente i pomodori, chi prepara prima un soffritto di odori, chi li trita e chi li lascia a pezzi grossi. C’è chi usa mettere qualche spicchio d’aglio e chi un pezzetto di peperoncino. Qualsiasi sia la ricetta usata verrà comunque buonissima quindi non vi resta che sperimentare e decidere la vostra versione preferita. La ricetta che vi presento oggi è quella molto leggera, senza soffritto, adatta anche a chi sta seguendo una dieta e non vuole appesantirsi troppo; vi suggerisco però di provare anche la ricetta di mia nonna, il Sugo di pomodoro di nonna Pina.

La pomarola toscana è un’ottima base per molte ricette: utilizzatela ad esempio con le Uova in purgatorio oppure per preparare le Polpette di ricotta in umido; con del pane leggermente tostato si rivela un’ottima salsa anche per crostini.

Come conservare la pomarola toscana

Una volta pronta la pomarola toscana può essere consumata al momento oppure conservata per l’inverno. I metodi di conservazione sono sostanzialmente due:

  • in freezer: una volta pronta farla raffreddare bene quindi suddividerla nelle vaschette d’alluminio usa e getta. Non riempirle fino all’orlo, chiuderle con il coperchio e scrivere la data di confezionamento. La pomarola toscana si mantiene perfettamente per 3 mesi; al momento del bisogno l’ideale sarebbe passarla prima in frigorifero e poi a temperatura ambiente ma se avete fretta mettere la mattonella di sugo ancora congelata in una casseruola e scongelarla a bagnomaria.
  • nei barattoli previa sterilizzazione: utilizzare barattoli di vetro perfettamente puliti e coperchi sempre nuovi. Sterilizzarli facendoli bollire in abbondante acqua per almeno mezz’ora oppure utilizzando il microonde. Una volta pronti mettere i barattoli a testa in giù e quando si saranno raffreddati riempirli con la pomarola e qualche foglia di basilico fresco. Chiuderli con i tappi e procedere nuovamente con la sterilizzazione: posizionarli in una pentola capiente avendo l’accortezza di mettere dei vecchi canovacci tra un barattolo e l’altro per evitare accidentali rotture. Ricoprirli completamente con acqua quindi farli sobbollire per un’ora; trascorso questo tempo spegnere il fuoco e lasciarli nella pentola fino a quando non saranno ben freddi. A questo punto toglierli dalla pentola e lasciarli per una giornata a testa in giù sopra ad un canovaccio. La pomarola toscana è pronta: conservarla in luogo buio e lontano da fonti di calore dove si manterrà perfettamente fino all’estate seguente.
Tempo di preparazione: 20 min. Tempo di cottura: 60 min. Porzioni: 4 barattoli da 250 g. ca.
Ingredienti
  • 1,5 kg di pomodori rossi ben maturi tipo San Marzano, grappolo o cuore di bue
  • una cipolla rossa
  • 3 piccole carote
  • 1 costa di sedano
  • basilico
  • sale, pepe
  • olio extravergine d’oliva
Procedimento
  1. Lavare i pomodori e tagliarli a pezzi grossi.
  2. Metterli in una pentola e farli cuocere per una decina di minuti; trasferirli in uno scolapasta affinché perdano un po’ della loro acqua.
  3. Nel frattempo preparare le verdure; pelare le carote e la cipolla, togliere i filamenti alla costa di sedano e tagliarle a pezzi non troppo piccoli. Lavare anche il basilico e spezzettarlo con le mani.
  4. Rimettere i pomodori nella casseruola, aggiungere le verdure e regolare di sale e di pepe; cuocere la pomarola per circa un’ora a fuoco moderato.
  5. Ancora calda passarla al passaverdura cercando di raccogliere più salsa possibile. Se la pomarola dovesse risultare ancora troppo liquida rimetterla sul gas a fuoco vivace per qualche minuto, mescolando spesso, in modo da farla asciugare un po’.
  6. Prima di utilizzarla per condire la pasta aggiungere un filo di olio a crudo.
Note:
La pomarola toscana può essere preparata utilizzando anche la Olla GM:
pomarola toscana ricetta passo passo olla GM – Tagliare i pomodori a pezzi grossi e metterli nella cubeta: funzione GUISO 10 min. press. 1 temp. 110°
– Azzerare il programma, trasferire i pomodori in un colapasta e gettare l’acqua che avranno rilasciato in cottura.
– Tagliare le verdure a pezzi, rimettere i pomodori e le verdure nella cubeta quindi impostare il programma GUISO 60 min. press. 1 temp. 110°.
– Una volta trascorso questo tempo, se i pomodori fossero ancora troppo acquosi, impostare il programma SOFREIR e, mescolando di continuo per non farli attaccare, lasciarli asciugare. A questo punto procedere come da ricetta tradizionale.

Seguimi sui social!

Se ti piacciono le mie ricette ATTIVA LE NOTIFICHE oppure seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter

Torna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.