Crea sito

Pappa al pomodoro cucina toscana

La pappa al pomodoro, insieme alla ribollita, è uno dei piatti più poveri ma sicuramente uno dei più rappresentativi della filosofia della cucina toscana. Si prepara utilizzando il pane raffermo di qualche giorno che, per la riuscita della ricetta, deve essere necessariamente quello toscano, senza sale.

pappa pomodoro ricetta

Pappa al pomodoro cucina povera toscana

Il buon Indro Montanelli, “toscanaccio doc”, parlando dei toscani, la definiva in questo modo: ” asciutta è la loro cucina, fatta di poche cose essenziali e refrattaria alle salse che qui infatti si chiamano, con disprezzo, pasticci. E nient’altro che asciuttezza è la loro stessa parsimonia, che non va confusa con l’avarizia perché più che calcolo economico è un abito mentale” (cit. Paolo Petroni dalla prefazione al libro “Il grande libro della Cucina Toscana”).

Certo è che la pappa al pomodoro è una ricetta fatta veramente con ingredienti poveri; pane raffermo, pomodori dell’orto, profumo di aglio e basilico e brodo per portare a cottura il pane. Niente altro. Lo stesso Petroni afferma che esistono innumerevoli varianti, alcune neppure meritevoli di essere ricordate. Io stessa rabbrividisco al ricordo di una pappa al pomodoro stile nouvelle cousine servita in un ristorante; era stata inserita in un coppapasta e decorata con una sfogliettina di parmigiano grattugiato. Per carità, sicuramente l’intento era quello di abbellire un semplice piatto della tradizione, ma a mio giudizio è meglio eventualmente giocare con l’apparecchiatura; una terrina di coccio per esempio andrà benissimo.

La versione che vi propongo è quella del Petroni leggermente modificata; la sua ricetta di pappa al pomodoro prevede che il brodo venga versato sui pomodori in cottura, mentre io metto il pane ammollo e poi verso la pappa sui pomodori. Per il resto è uguale. Se volete provare la versione con il pane non in ammollo vi rimando alla mia ricetta che è stata pubblicata in una raccolta di ricette per bambini in occasione di Expo Milano 2015: la pappa col pomodoro a Milano Expo 2015.

Ultima doverosa precisazione: la pappa al pomodoro si fa SOLO con il pane toscano. Evitate altri tipi di pane altrimenti vi ritrovereste con una pappa collosa che non ha niente a che vedere con la nostra ottima pappa toscana.

Tra i piatti poveri della tradizione toscana sono sicuramente da provare la minestra di pane toscana, la ribollita fiorentina e l’acquacotta maremmana.

Come preparare la pappa al pomodoro

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su FacebookTwitter Instagram Telegram; puoi anche iscriverti alla mia Newsletter oppure scaricare gratuitamente la mia App.

Pappa al pomodoro cucina toscana
Recipe Type: Zuppe e creme
Cuisine: Italiana
Author: Uovazuccheroefarina
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 4/6 persone
La pappa al pomodoro è una ricetta toscana che viene preparata con il pane raffermo.
Ingredients
  • 300 g ca. di pane toscano raffermo
  • 500 g di pomodori maturi
  • aglio
  • basilico
  • brodo q. b. (calcolatene comunque circa un litro)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
Instructions
  1. Preparare gli ingredienti e portare il brodo ad ebollizione.
  2. Tagliare il pane a piccoli pezzi e metterlo ammollo nel brodo bollente.
  3. Lavare e tagliare i pomodori a pezzi; a seconda del tipo di pomodori utilizzati valutare se togliere o meno prima la buccia. Utilizzando ad esempio dei piccadilly o dei datterini la buccia si disferà in cottura. Diversamente tuffarli per un minuto in acqua bollente e togliere la buccia.
  4. In un tegame, possibilmente di coccio, mettere a scaldare un poco di olio; aggiungere gli spicchi d’aglio e qualche foglia di basilico, alzare la fiamma per un attimo affinché gli aromi possano sprigionare al massimo i loro profumi.
  5. A questo punto abbassate la fiamma e versate i pomodori; salate e pepate e fateli cuocere per circa un quarto d’ora.
  6. Prendere il pane e senza strizzarlo metterlo nel tegame; amalgamare bene il tutto e lasciare cuocere per un altro quarto d’ora. Il pane dovrà disfarsi completamente fino a formare quasi una crema. Se dovesse asciugare troppo aggiungete un pò di brodo.
  7. Lasciarla riposare per almeno un’oretta; servirla leggermente riscaldata (mai bollente però!!) oppure a temperatura ambiente.
  8. Servire la pappa al pomodoro con basilico spezzettato grossolanamente con le mani e un generoso filo di buon olio extravergine delle colline toscane.

Torna alla Home oppure continua a curiosare tra le ricette di Zuppe e creme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.