Zucchine sott’olio croccanti – Ricetta di Nonna Tina

Se esiste una predisposizione genetica legata all’amore per la cucina, io l’ho di certo ereditata dalla mia nonna paterna, la mia adorata Nonna Tina! Come tutte le nonne, Nonna Tina fa una cucina piuttosto semplice e tradizionale ed io, come tutti i nipoti, amo alcuni suoi piatti alla follia: riesco a sentire il suo tocco, ed anche quando gli altri mi preparano le stesse cose che fa lei…non hanno mai lo stesso sapore!
Le zucchine sott’olio croccanti sono uno dei suoi cavalli di battaglia: ricordo quando metteva i barattoli al centro della tavola mentre aspettavamo che cucinasse la pasta…io e mio papà riuscivamo a farcene fuori uno intero!
Dato che mia suocera ha messo su un orticello niente male, e che è diventata la mia fornitrice ufficiale di verdure fresche e biologiche in quantità, avendo tante zucchine fresche fresche a disposizione, ho prontamente chiamato la nonna per farmi spiegare per filo e per segno la sua tecnica per preparare questa gustosa conserva.
Mi sono armata di umiltà rinunciando a qualunque forma di personalizzazione e seguendo scrupolosamente le sue indicazioni: beh, non saranno le sue…ma sono venute buonissime! 😀

Zucchine sott'olio croccanti - Ricetta di Nonna Tina

Zucchine sott’olio croccanti – Ricetta di Nonna Tina

Ingredienti:

1,5 kg di zucchine fresche
500 ml di aceto di mele
750 ml di acqua
2½ cucchiai di sale grosso
Qualche ciuffetto di menta
Qualche peperoncino secco
2 spicchi d’aglio
2 cucchiaini di capperi sottaceto
1 litro di olio di semi di girasole

Preparazione:

Togliere le estremità delle zucchine ed eventuali parti rovinate della buccia.
Sciacquare bene, poi tagliare a cubetti regolari.
Cospargere di sale grosso (2 cucchiai) e lasciare in un colapasta 30 minuti per far perdere alle zucchine parte della loro acqua.
Sciacquare bene.
In una pentola, porre acqua e aceto con mezzo cucchiaio di sale grosso e portare ad ebollizione.
Quando l’acqua bolle, versarvici metà delle zucchine e far cuocere per 3 minuti da quando l’acqua riprende a bollire.
Scolare con un mestolo forato e porre in un colapasta.
Procedere allo stesso modo con l’altra metà delle zucchine.
Volendo, potete anche cuocere le zucchine tutte in una volta, ma le dosi di acqua ed aceto vanno raddoppiate (un po’ uno spreco insomma 😀 ).
Lasciare raffreddare completamente le zucchine facendole scolare bene in un colapasta per almeno 2 ore, poi asciugarle ulteriormente in un canovaccio pulito.
Condire le zucchine in una ciotola capiente con il peperoncino, la menta, l’aglio a pezzi, i capperi ed un filo d’olio.
Sterilizzare i barattoli per conservare le zucchine o facendoli cuocere in acqua bollente o passando dal microonde (la mia amica Nicoletta docet! 😀 ) a 660-700 W per 3 minuti.
Porre le zucchine nei barattoli ancora caldi ma ben asciutti e ricoprire completamente d’olio (pena la muffa!).
Vi sconsiglio l’olio d’oliva, mia nonna mi ha detto che fa ammuddari (diventare molli) le zucchine.
Conservare al buio per almeno 10 giorni (mia nonna dice che sono buone anche dopo 2 giorni, ma un po’ di riposo in più male non fa!).
Anche da aperte, non c’è bisogno di riporre le bocce in frigorifero, ma vi ricordo di aggiungere altro olio nel caso in cui parte delle zucchine rimanga scoperta.
Le zucchine sott’olio si conservano a lungo e possono essere consumate in tutte le stagioni!

Zucchine sott'olio croccanti - Ricetta di Nonna Tina

Precedente Pasta al forno pesto e mozzarella Successivo Spiedini di calamari panati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.