Crea sito

Tarallini al vino bianco, ricetta pugliese

tarallini al vino bianco

Cari lettori, oggi più che un piatto voglio proporvi la ricetta di uno snack irresistibile, quella dei tarallini al vino bianco, una specialità pugliese per cui vado matta!!!

Artigianali o confezionati, molti di voi li avranno già assaggiati, sono quei biscotti friabili e profumati non dolci che si sgranocchiano a merenda oppure per l’aperitivo, accompagnati proprio da un bel calice di vino.

L’impasto dei tarallini al vino bianco è molto semplice e non prevede lievito, ma va considerata (un po’ come per i biscotti scaurati ragusani) la doppia cottura: prima di andare in forno, infatti, i biscotti vengono sbollentati.

Una volta preparati, se conservati in un contenitore ermetico, i tarallini si mantengono friabili per diversi giorni.

Ecco la ricetta!

tarallini al vino bianco
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:45 minuti
  • Porzioni:100 tarallini circa
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Semola di grano duro rimacinata 500 g
  • Vino bianco 200 ml
  • Olio extravergine d’oliva 150 ml
  • Sale 1/2 cucchiaino
  • Semi di finocchio 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Per prima cosa, mettete la il vino e l’olio in una ciotola.

  2. Unite la farina a poco a poco fino a farla amalgamare, poi salate e aggiungete il finocchietto.

  3. tarallini al vino bianco passo passo

    Continuate a lavorare su una spianatoia per 10 minuti, l’impasto sarà friabile ma elastico.

    Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

  4. Dividete l’impasto in 6-8 pezzi e fate tanti cordoncini.

    Assottigliate man mano i cordoncini fino ad arrivare allo spessore desiderato per i tarallini.

  5. tarallini al vino bianco passo passo 2

    Potete decidere di fare i taralli con le codine o rotondi.

    Se volete farli con le codine, tagliate tanti pezzetti di circa 8 cm e ripiegateli lasciando fuori le punte.

    Se volete farli tondi, potete man mano avvolgerli attorno al dito e tagliare il resto del cordoncino col coltello: è il metodo che preferisco.

  6. Mettete a bollire abbondante acqua salata e tuffateci i tarallini.

    Estraeteli con un mestolo forato man mano che salgono a galla e metteteli su un canovaccio ad asciugare per almeno un paio d’ore, rigirandoli di tanto in tanto.

  7. tarallini al vino bianco passo passo 3

    Scaldate il forno in modalità statica a 170° e fate cuocere i biscotti per 40 minuti circa.

    Spegnete il forno, fate riposare i biscotti altri 10 minuti nel forno spento, poi estraeteli e lasciateli raffreddare.

    Buon appetito, i vostri tarallini al vino bianco sono pronti per essere gustati!

Note e consigli:

  • Se preferite, potete tagliare la semola rimacinata con la farina di grano tenero;
  • Potete sostituire i semi di finocchio con semi di anice oppure ometterli;
  • Se volete un gusto delicato, utilizzale l’olio di semi di girasole, anche se con l’extravergine d’oliva sono decisamente più buoni!
  • Potete cuocere i taralli anche in forno ventilato a 160° per 30-35 minuti.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Iscrivetevi ai miei gruppi facebook “Custodi della cucina siciliana” e “Frittariani”!!!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.