Ricciola al forno marinata alle erbe

Buona domenica amici!

Che ne dite di festeggiare il giorno di riposo (anche se so che non lo è per tutti purtroppo…) con del bel pesce fresco? Io ieri dal pescivendolo ho trovato dell’ottima ricciola e non ho potuto resistere, ne ho preso qualche trancio e l’ho preparata in maniera semplice, così da farla apprezzare anche alla mia bambina.

Ho preparato così la ricciola al forno marinata alle erbe, morbida, profumata e cotta come fosse al cartoccio, in modo da preservarne i liquidi, ma coprendo direttamente la teglia, e facendo quindi cuocere tutto il pesce insieme.

Eccovi la ricetta!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    70 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • Ricciola (4 fette) 600 g
  • Limone 1
  • Aglio 2 spicchi
  • Erbe aromatiche (alloro, timo, salvia, rosmarino…) 2 cucchiai
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe nero

Preparazione

  1. Sbucciare gli spicchi d’aglio e tagliare in 3-4 pezzi.

    Mettere l’aglio in una ciotola con 5-6 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, le erbe aromatiche, il succo filtrato di mezzo limone, un pizzico di sale e di pepe.

  2. Sistemare le fette di pesce in una pirofila e versarvici sopra il liquido per la marinata.

  3. Massaggiare e girare la ricciola per farla insaporire in maniera uniforme, coprire e lasciare marinare in frigorifero per circa un’ora.

  4. Scaldare il forno a 200° in modalità statica e cuocere il pesce nella pirofila coperta con carta stagnola (si otterrà un risultato simile a quello del pesce al cartoccio) per circa 15 minuti girando le fettine a metà cottura.

    Servire il pesce accompagnando con il liquido di cottura.

    Buon appetito!

Non perdermi di vista!

Seguimi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornato sulle mie ricette, iscriviti alla newsletter!

Precedente Lemon meltaways - biscotti inglesi al limone Successivo Bocconcini di pollo limone e prezzemolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.