Crea sito

Polpettone di tonno e patate

Polpettone di tonno e patate

Cari amici, oggi voglio lasciarvi una ricetta facilissima, che definirei quasi “banale”, ma sempre di grande effetto: il polpettone di tonno e patate, un piatto che si prepara comodamente in anticipo e rassoda… in frigorifero!

In pratica, per realizzarlo si utilizza il potere legante dell’amido delle patate che, raffreddando impastate assieme al tonno, si rassodano. In alcune zone il polpettone di tonno e patate viene preparato tradizionalmente a forma di pesce e si serve spesso in estate, proprio perché è un piatto semplice e fresco.

Personalmente, lo preparo sempre quando ho tanti ospiti a cena proprio per la facilità di preparazione, e riscuote sempre un gran successo nel tavolo degli antipasti!

Potete gustare il polpettone in versione light, condito con un salmoriglio a base di olio e limone, oppure condirlo in maniera più godereccia con la maionese. Addirittura, potete preparare dei burger panati croccanti, a voi la scelta!

Ecco come si prepara: se volete, potete vedere come ho realizzato il polpettone di tonno e patate in diretta facebook!

polpettone di tonno e patate
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

Per il polpettone

  • 600 g Patate
  • 240 g Tonno sott'olio
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (grattugiato)
  • Sale
  • Pepe nero
  • Prezzemolo

Per il condimento

  • Olio extravergine d'oliva
  • Prezzemolo
  • Limone
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Per prima cosa, lessate le patate intere con la buccia fino a cottura ultimata (circa 40 minuti).

  2. Nel frattempo, togliete il tonno dalle scatolette e mettetelo in un colino per eliminare l’olio in eccesso.

  3. Sbriciolate il tonno con una forchetta.

  4. polpettone di tonno e patate collage passo passo

    Tritate finemente un mazzetto di prezzemolo.

  5. Sbucciate le patate e riducetele in purea, con lo schiacciapatate oppure con una forchetta.

  6. Aggiungete il tonno alle patate.

  7. Aggiungete metà del prezzemolo alle patate col tonno, unite anche il formaggio grattugiato e condite con sale e pepe, poi lavorate il tutto con le mani.

  8. Stendete un foglio di carta forno, spennellatelo con un filo d’olio e cospargetelo con una manciata di pangrattato.

  9. Date la forma di un salsicciotto al vostro impasto e riponetelo al centro del foglio di carta forno.

  10. Avvolgete per bene il polpettone nella carta, rendendo la forma più regolare, poi legate le estremità con uno spago da cucina e riponete in frigorifero per almeno tre ore.

  11. Al momento del consumo, tagliate il vostro polpettone di tonno e patate a fette e condite a piacere con un salmoriglio a base di olio, limone, prezzemolo, sale e pepe oppure, in alternativa, con un po’ di maionese, prezzemolo e pepe nero.

    Buon appetito!

Note e consigli:

Seguitemi anche sui social!

  • Se volete rendere più gustoso il vostro polpettone, potete insaporirlo con un trito di olive e capperi;
  • Se preferite una grana più liscia, potete frullare leggermente il composto col frullatore a immersione;
  • Se volete delle fette perfettamente regolari e facili da tagliare, tenete il polpettone un quarto d’ora in freezer prima di tagliarlo.

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

17 Risposte a “Polpettone di tonno e patate”

  1. Io quando trito il tonno aggingo una bella manciata di capperi 3/4 acciughe quando l impasto aggingo un po di succo di limone e un cucchiaio di maionese poi lo faccio a forma di pesce .sopra un calo di maionese e lo decoro con fette di olive verdi e nere capperi striscioline di cetriolini tutto a formare tipo squame .ho sempre i complementi dai miei commensali!

  2. Aiuto io ho seguito la ricetta , ma dopo tre ore di frigo ho tirato fuori una messe ……buonissima sul pane ma non si poteva tagliare a fette …..dove ho sbagliato? Grazie

    1. Mi dispiace! Probabilmente qualcosa è rimasto troppo umido…le patate le hai bollite intere? Ne hai messo la giusta quantità? E’ davvero strano perché in genere questa ricetta viene bene a tutti…mannaggia 🙁

  3. Io pure l’ho provato con piccole varianti del tipo non ho messo il parmigiano (perché per me non sta bene col tonno), ho aggiunto un spicchio d’aglio, del prezzemolo tritato, succo e buccia di limone non trattato, olio evo direttamente nell’impasto. Ottimo devo dire, grazie per la dritta. 🙂

  4. Vorrei provarlo a farlo; domanda: frullando l’impasto per renderlo più omogeneo non rischio che le patate diventino collose? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.