Crea sito

Peperoni panati al forno

Peperoni panati al forno

peperoni panati al forno sono uno sfizioso contorno ideale per accompagnare carni o formaggi (provatelo con il cacio all’argentiera…!), ma anche da gustare in versione veg, magari accompagnati da altre verdure al forno.
Io li preparo spessissimo, anche perché sono davvero semplici e veloci da fare… non bisogna neppure spellarli, basta ripulirli dai semi e tagliarli a listarelle!
A me piacciono molto croccanti, quindi li cuocio in forno a temperature abbastanza elevate, e cerco di scegliere dei peperoni dalla polpa sottile. Se invece vi piacciono più morbidi e umidi basta abbassare un po’ la temperatura e prolungare i tempi di cottura, avendo l’accortezza di scegliere invece varietà di peperone più polpose.
Eccovi la ricetta, vedrete, è facilissima e piace sempre a tutti, provatela anche in accompagnamento ad un bel barbecue domenicale, sarà un successone!

Provate anche i peperoni alla siciliana ammuddicati, sono fantastici!

Peperoni panati al forno
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4peperoni (a livello cromatico, è meglio utilizzarli di vari colori)
  • 150 gpangrattato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe nero
  • erbe aromatiche (a piacere: maggiorana, timo, prezzemolo…)

Preparazione

  1. Come prima cosa, lavate per bene i peperoni, privateli del picciolo, tagliateli a metà e ripuliteli di semi e filamenti, poi sciacquateli nuovamente.

  2. Tagliate i peperoni a listarelle sottili, poi conditeli con olio, sale e pepe e mischiate bene.

  3. Aggiungete a poco a poco il pangrattato, deve essere abbondante senza coprire troppo i peperoni.

  4. Rivestite una teglia con carta forno e distribuite i peperoni su tutta la larghezza, così da farli cuocere uniformemente e mantenerli più croccanti.

  5. Completate i peperoni con un filo d’olio generoso in teglia e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 210° per 20-25 minuti, o comunque fino a doratura, avendo cura di mischiarli ogni tanto per farli dorare uniformemente.

    Se il pangrattato risulta un po’ secco, aggiungete un filo d’olio.

  6. Estraete i peperoni panati dal forno e lasciateli leggermente intipiedire, poi gustateli subito oppure da freddi: sono ottimi in entrambe le versioni!

Note e consigli:

– Potete anche utilizzare il pane secco grattugiato in casa, dalla grana più grossolana;

– Potete cuocere i peperoni anche in forno statico a 220° per circa mezzora.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.