Panzanella per bambini

Con questa panzanella per bambini ho risolto, almeno per oggi, il mio problema quotidiano, che come sapete consiste in: figli + verdure = guai.

panzanella per bambini

In questi giorni di ferie, o meglio di distacco mentale dal lavoro, noi….. Mmm, posso aprire una parentesi? Mi è sorta spontanea una domanda: qual è il vostro concetto di “essere in ferie”?
Veramente, di domande ne avrei anche altre due, 1: riuscite a rilassarvi e a riposarvi rimanendo a casa? e 2: pensate che il modo migliore per riprendervi dalle fatiche di un anno intero sia quello di partire per una vera “villeggiatura”, oppure il solo fatto d’aver sospeso il lavoro vi fa sentire in vacanza?
Io personalmente, devo ammetterlo, ritengo che il modo migliore per rilassarsi sia quello di allontanarsi per qualche giorno dalle incombenze casalinghe classiche (lavatrice, stiro, pavimenti  👿 ), ma anche da alcuni dei miei incubi vacanzieri e cioè:
1) devo-sbrinare-il-freezer-!
2) devo-di-nuovo-fare-la-spesa-!
3) devo-disfare-le-borse-della-spesa-e-riporre-questa-marea-di-roba-!
4) bambini-dovete-iniziare-ho-detto-iniziare-!-i-compiti-delle-vacanze-!-!-!

Vi assicuro che mi bastano pochissimi giorni di allontanamento da tutto ciò (il famoso “staccare la spina”!) per ottenere notevoli effetti benefici. Quindi spero proprio che questi alcuni giorni di pace si concretizzino al più presto! 😎

Nel frattempo, stiamo trascorrendo queste giornate di “vacanza a casa” nel modo più vacanziero possibile. Una delle cose in stile vacanza che facciamo più spesso in questo periodo è quella di mangiare fuori casa, non importa se in ristoranti, pizzerie, piadinerie o anche solo mangiando un toast in un bar, l’importante per noi è “stare in giro”.
Poi, il secondo pasto della giornata, quello a casa, perché non si può proprio mangiare fuori due volte al giorno, ne va della nostra salute!, naturalmente deve essere in stile, quindi deve essere preferibilmente un piatto unico, fresco, veloce, possibilmente leggero, dal sapore e dall’aspetto estivo e, soprattutto, deve accontentarsi degli ingredienti rimasti in frigo o in dispensa, nel caso il mio incubo numero 2 (devo-di-nuovo-fare-la-spesa-!) non sia stato risolto.

Ecco, il preambolo è stato lungo e tortuoso ma mirava a dirvi questo: cioè che in questi giorni preparo spesso un piatto estivo per eccellenza, la panzanella, e ora anche voi sapete il perché. Perché ogni volta che mi decido a fare la spesa e compro il pane fresco… poi finisce che andiamo in pizzeria una volta di troppo e il pane si trasforma in raffermo!

Panzanella per bambini

Io e mio marito troviamo che la panzanella sia un piatto gustosissimo, come già sapete. E se non lo sapete ancora, la ricetta è QUESTA.
Ogni volta però si pone il problema “figli-verdure”, perché fra tutti gli ingredienti della panzanella l’unico che i miei figli accettano di mangiare… è il pane. 🙄
Così ogni volta devo cucinare due cose diverse, e a volte proprio non mi va di dover cucinare due cose diverse!
Sì, un giorno l’ho fatto, ho condito il solo pane con olio e aceto e ho detto a mia figlia: oggi si mangia questo. Ma gli occhi di mamma non possono vedere un figlio che pranza con solo pane mentre i genitori stanno mangiando un piatto gustoso e ben assortito!
E così ho provato. Ho preso le solite e immancabili carote, ho aggiunto i piselli, per fortuna quelli li mangiano! e ho ottenuto questa panzanella alternativa, una panzanella per bambini ma buona anche per gli adulti, che ha risolto per oggi il dilemma verdure-per-i-figli. Ovviamente ai bambini è piaciuta, dato che contiene praticamente le uniche verdure che non contestano, ma… che meraviglia sentire mia figlia dire “mamma falla di nuovo perché è buona”! 😆
Morale: non si può vivere di sole carote, o di soli piselli, ma per fortuna esistono!

Ingredienti per 2 bambini
3 fette di pane raffermo
1 carota
mezzo barattolo di piselli
3 cucchiai di mais
1 pezzo di emmental (che non ho pesato! ma meno di 100 g)
alcune olive verdi (nella quantità richiesta dai bambini)
prezzemolo
origano
poco aceto
olio extravergine in quantità a piacere

Procedimento
Mettere il pane in un piatto e inumidirlo con poca acqua fredda.
Pelare la carota e tagliarla a pezzetti.
Scolare i piselli e il mais e sciacquarli sotto un getto di acqua corrente.
Tagliare a dadi il pane inumidito. Se risulta troppo bagnato, strizzarlo per togliere l’acqua in eccesso. Come ho già avuto modo di spiegare nella precedente ricetta della panzanella, io il pane non lo bagno troppo perché preferisco che i pezzi rimangano integri e che il pane non si sbricioli troppo.
Mescolare pane e verdure, aggiungere il formaggio tagliato a dadini e condire con olio, poco aceto (se ai bambini l’aceto piace), prezzemolo e origano.

Nel piatto di mia figlia, e solo nel suo perché a Fabrizio non piace (avevate dei dubbi?), ho aggiunto anche alcuni pezzetti di sedano (sì sì, a volte Flavia lo mangia!). Ma non l’ho indicato negli ingredienti perché era davvero in quantità minimale. Se i vostri figli lo gradiscono, vi consiglio di approfittarne e di aggiungerlo in quantità. 😉

Ho servito questa panzanella per bambini (ma anche per adulti) a temperatura ambiente ma naturalmente può essere servita fredda, dopo un paio d’ore di riposo in frigo.

E finalmente… Buon appetito ai vostri figli! E anche a voi! Perché se siete arrivati a leggere fin qui… forse ora avete fame! 🙂

panzanella per bambini

Vi aspetto nella pagina Facebook di Catia in cucina !!!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Precedente Insalata di grano saraceno Successivo Pane e pomodori (pugliesi doc!)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.