Crea sito

Risotto giallo al tartufo in cialda di parmigiano

riso giallo tartufo 2

Cari lettori,

sono arrivati i primi tartufi! Un gusto particolare, che si odia o si ama, e che mi porto dietro sin da quando ero bambina, quando i miei genitori mi portavano alla celebre Fiera del tartufo di Acqualagna a mangiare le tagliatelle col tartufo. La mia passione continua anche ora che, fortunatamente, vivo vicino alla meravigliosa realtà di Alba e delle Langhe.

Se anche voi siete degli appassionati in materia, vi consiglio di provare questa ricetta, davvero semplice, come il tartufo richiede: niente di complicato, né eccessivamente saporito, per esaltare e non coprire tutti i profumi del tubero stesso.

Non a caso, il tartufo è spesso servito con tagliatelle o tajarin all’uovo, in bianco, con del burro ammorbidito, sulle uova, sulla carne cruda.

Vi propongo una ricetta ideata da me, spero sia di vostro gradimento. Si tratta di un risotto giallo al tartufo in cialda di parmigiano, preparato con del brodo vegetale e mantecato con del burro e del tuorlo d’uovo a crudo, servito in una cialda di parmigiano con abbondante tartufo nero a scaglie e mimosa di tuorlo d’uovo sodo.

Semplicissimo, è uno dei modi migliori per assaporare tutta la bontà del tartufo. E se le finanze ve lo permettono, consiglio vivamente di utilizzare del tartufo bianco.

tartufo nero

Risotto giallo al tartufo in cialda di parmigiano

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

250 gr di riso vialone nano

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

2 noci di burro

Brodo vegetale q.b.

1 tuorlo d’uovo crudo

1 tuorlo d’uovo sodo

1 spicchio d’aglio di Caraglio

Tartufo in purezza a piacere

150 gr di parmigiano grattugiato per il risotto e per la creazione delle cialde

Sale

Pepe bianco

PROCEDIMENTO

Preparare un buon brodo vegetale. Intanto, realizzare delle cialde di parmigiano disponendo tre cucchiai di parmigiano grattugiato su un piatto in ceramica, disegnando un cerchio, e passando il tutto al microonde per un minuto. In alternativa al microonde, le cialde possono essere preparate anche in padella antiaderente. Staccare le cialde dal piatto (o padella) aiutandosi con una spatola in silicone; adagiarle, ancora morbide e tiepide, su una ciotola capovolta, per far loro assumere la forma di una piccola scodella. Raffreddandosi, le cialde di parmigiano si induriranno e saranno pronte a contenere il risotto.

Tostare il riso in olio e burro un ugual quantità, poi  aggiungere uno spicchio d’aglio di Caraglio e coprire con del brodo vegetale bollente. Salare.

Cuocere a fuoco medio senza coperchio aggiungendo, all’occorrenza, altro brodo vegetale.

Al termine della cottura, rimuovere l’aglio e  mantecare il risotto con del burro, parmigiano grattugiato, e tuorlo d’uovo crudo.

Servire il risotto nelle cialdine di parmigiano, con del tuorlo d’uovo sodo a mimosa e abbondante tartufo in scaglie.

Buon appetito!

*gelso*

riso giallo tartufo 1

Questa ricetta sarà presentata in un cooking lab tenuto dalla sottoscritta presso la Fiera Nazionale del Tartufo di Acqualagna nel weekend dal 1 al 3 novembre 2013. Siete tutti invitati!

manif acqualagna

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*