Crea sito

Torta mantovana di Prato

La torta mantovana di Prato è la ricetta che vi propongo oggi; si tratta del dolce simbolo della mia città, molto semplice da realizzare ma di una bontà incredibile. Basti pensare che insieme ai biscottini di Prato e ai brutti boni, per non parlare del buonissimo filone candito, la nostra mantovana di Prato da decine di anni viene esportata in tutto il mondo come “ceppo natalizio” che le aziende inviano ai loro clienti.

Torta mantovana di Prato

Una premessa: per ottenere il massimo da questo dolce utilizzare alimenti freschissimi e di qualità. E’ una torta apparentemente semplice, di poca importanza, ma vi assicuro che porterete in tavola un dolce che difficilmente i vostri ospiti dimenticheranno. Vi consiglio di preparare il dolce con un giorno d’anticipo, il gusto migliora con il passare dei giorni.

torta mantovana di Prato

Torta mantovana di Prato
Recipe Type: Dolci semplici
Cuisine: Italiana
Author: Uovazuccheroefarina
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 8 porzioni
La torta Mantovana di Prato è un dolce tipico toscano.
Ingredients
  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 6 tuorli
  • 2 albumi
  • 100 g di farina
  • 100 g di fecola
  • 1/2 bustina di lievito
  • la scorza di limone grattugiata
  • un pizzico di sale
  • 120/150 g di mandorle sgusciate ma non pelate
Instructions
  1. Prima di tutto mettere il burro a fondere a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.
  2. Preriscaldate il forno a 180°. Imburrare una teglia circolare diametro 24 e cospargetela di pangrattato. Scuotetela bene per eliminare il pangrattato in eccesso.
  3. Tritare grossolanamente le mandorle.
  4. In una terrina mettere i sei tuorli e, possibilmente con l’ausilio delle fruste elettriche alla massima velocità, lavorarli bene con lo zucchero fino ad ottenere una bella crema.  A questo punto, continuando a lavorare il composto con le fruste, aggiungete il burro a filo.
  5. Setacciare la farina insieme alla fecola e al lievito e aggiungerla a cucchiaiate all’impasto sempre continuando a lavorarlo con le fruste. Una volta amalgamato bene il tutto aggiungere la buccia grattugiata del limone e mescolare.
  6. Montare a neve i due albumi con il pizzico di sale. Amalgamarli al composto CON LA MASSIMA DELICATEZZA cercando di non smontarli.
  7. Versare l’impasto nella tortiera, livellarlo con il dorso di un cucchiaio e ricoprirlo con le mandorle tritate.
  8. Mettere la torta in forno per circa 40 minuti.
  9. Servire la torta Mantovana di Prato fredda cosparsa con abbondante zucchero a velo.

 
Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta! images (1) (1)

12 Risposte a “Torta mantovana di Prato”

  1. Complimenti, deve essere ottima e vorrei provarla. Però scusa: nell’elenco degli ingredienti si parla di 4 uova intere e 2 tuorli, mentre poi mi sembra che vengano utilizzati 6 tuorli(sbattuti con lo zucchero) e soltanto 2 albumi (a neve). Come la mettiamo? Grazie, scusa, ciao

    1. scusa Mariella hai perfettamente ragione; ho verificato nel mio cartaceo e ho modificato leggermente la descrizione per evitare confusione; la dose sono 6 tuorli e 2 albumi …
      scusami ancora, ti invito comunque a sperimentarla perchè, aldilà del refuso, è una torta veramente ottima …

    1. bene!!!! sono proprio contenta … sappi che se riesce a resistere il gusto migliora giorno dopo giorno, ti basterà conservarla avvolta nella carta stagnola … interessante comunque la variante delle noci vale la pena di provare …
      a presto Lu

  2. vedere che qualcuno usa ancora il sale per montare gli albumi è supernegativo!
    il sale peggiora la montatura..
    aldilà di questo proverò la torta..

      1. si beh non lo dico io ma la chimica : )
        è una tradizione dura a morire, ma il sale aiuta nella prima fase della montatura degli albumi ma poi la peggiora inesorabilmente.
        l’ho provata ed in effetti è molto buona, ma ho usato 170g di burro e 180g di zucchero (la prossima volta ridurrò ancora un po’)
        di mandorle 135 ma son troppi, van bene 120 per me
        l’ho cotta circa 50 minuti a 180 gradi..anche perchè manca l’indicazione della temperatura
        ciao

        1. bene mi fa piacere! Le dosi sono quelle utilizzate di solito ma ovviamente nei limiti del possibile le puoi personalizzare. La temperatura è giusta, grazie per avermelo fatto notare; la aggiungo anche nel post.
          Un caro saluto
          Lu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.