Crea sito

Ravioli di topinambur con panna e tartufo

I ravioli di topinambur con panna e tartufo sono un primo piatto da riservare alle grandi occasioni; a dire il vero non sono particolarmente difficili da fare a patto ovviamente che si abbia una certa pratica nel realizzare i ravioli fatti in casa. Il topinambur è un tubero originario dell’America del Nord, ha la consistenza della patata e il suo sapore ricorda quello del carciofo tanto da essere denominato anche “carciofo di Gerusalemme”.

ravioli di topinambur con salsa di panna e tartufo
ravioli di topinambur con salsa di panna e tartufo

Gli usi del topinambur in cucina sono molteplici; in Piemonte è consuetudine servirlo con la bagna cauda o la fonduta ma può essere utilizzato ad esempio per preparare un risotto o una vellutata.

ravioli-di-topinambur-con-salsa-urbani-tartufiUna volta preparati i ravioli il nostro compito è praticamente terminato; per il condimento ci viene in aiuto la Urbani Tartufi che ci propone uno dei suoi prodotti della linea I Pronti: il condimento “panna e tartufo nero”. Sarà sufficiente scaldare la salsa a bagnomaria e utilizzarla per condire i ravioli. A contatto con il calore dei ravioli, il tartufo sprigionerà all’istante tutto il suo profumo rendendo questo semplice piatto una gioia per il palato.

Prima di passare alla ricetta una brevissima presentazione: l’azienda Urbana Tartufi nasce nel 1852 e da ben 6 generazioni si occupa con amore e passione al tartufo tanto da diventare un vero e proprio punto di riferimento nel panorama mondiale per quanto riguarda la produzione e la commercializzazione di questo prezioso tubero. Tralasciando le interessanti note storiche e tecniche che potrete andare a leggere con calma nel loro sito, vi lascio con una vera chicca: gli “Urbani Truffle Bar”. In ogni Eataly del mondo è possibile sedersi in questi corner ristorativi – allestiti appunto dalla azienda Urbani Tartufi – per poter degustare piatti, perlopiù facenti parte della tradizione gastronomica italiana, esclusivamente a base di tartufo. Il progetto nasce dalla volontà di poter rendere accessibile a tutti la degustazione di questo prezioso tubero; alla base di tutto c’è infatti la rapidità del servizio – adatto quindi anche a chi ogni giorno fa i conti con le pause pranzo veloci che non devono andare a scapito della qualità – e i prezzi accessibili. Vi consiglio vivamente di andare di fermarvi alla prima occasione; io farò altrettanto.

Detto quanto, passiamo alla ricetta:

Come preparare i ravioli di topinambur con panna e tartufo

Ravioli di topinambur con panna e tartufo
Recipe Type: Primi piatti di terra
Cuisine: Italiana
Author: Uovazuccheroefarina
Prep time:
Total time:
Serves: 4 persone
I ravioli di topinabur con panna e tartufo sono un primo piatto raffinato.
Ingredients
  • Per la sfoglia dei ravioli:
  • 200 g di farina 00
  • 5 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • Per il ripieno:
  • 500 g di topinambur
  • 150 g di ricotta
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano
  • sale, pepe
  • Per condire:
  • una confezione di panna e tartufo della linea I Pronti Urbani Tartufi
Instructions
  1. Preparare i ravioli: per la sfoglia formare una fontana con la farina all’interno della quale andranno versati i ruorli e l’uovo precedentemente sbattuti. Lavorare con energia la pasta fino ad ottenere un impasto liscio senza grumi quindi farlo riposare coperto per circa mezz’ora sotto ad una terrina rovesciata a mò di campana.
  2. Nel frattempo preparare il ripieno; sbucciare i topinambur, lavarli con cura e tagliarli a pezzetti. Salarli leggermente e lessarli, preferibilmente a vapore, affinché non assorbano acqua; una volta pronti schiacciarli, ancora ben caldi, con i rebbi di una forchetta. Una volta freddi aggiungere la ricotta ben sgocciolata e il Parmigiano. Regolare di sale e di pepe e mescolare il tutto. Una volta pronto trasferire il ripieno in una sac a poche.
  3. Riprendere la pasta e tirare la sfoglia; appoggiare una sfoglia sulla raviolatrice, disporre il ripieno negli appositi incavi e chiudere con una seconda sfoglia. Ovviamente in mancanza della raviolatrice procedere manualmente.
  4. A mano a mano che i ravioli sono pronti adagiarli delicatamente sopra ad un vassoio ricoperto da un asciugamano e un telo ben pulito e spolverato con la farina affinché assorba l’umidità.
  5. Quando sono pronti lessarli in abbondante acqua salata alla quale andranno aggiunti un paio di cucchiai d’olio.
  6. Mentre i ravioli cuociono riscaldare la salsa di panna e tartufo a bagnomaria. Appena i ravioli sono pronti scolarli bene con una schiumarola, attendere che perdano l’acqua di cottura e trasferirli in un vassoio. Condirli con la salsa di tartufo e, se piace, un po’ di pepe nero macinato al momento e servirli immediatamente in tavola.

Per preparare agevolmente i ravioli consiglio la raviolatrice manuale che trovate in vendita presso Italian cooking store collegandovi a questo link: raviolatrice manuale

 

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche su Facebook oppure iscriviti alla mia Newsletter per riceverle direttamente in posta! Ricorda che da oggi puoi anche seguirmi su Telegram e/o scaricare la mia app Uovazuccheroefarina su Google Play collegandoti qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.