Crea sito

Focaccia alta e morbida con licoli

La focaccia alta e morbida con licoli è stata la prima ricetta con la quale mi sono cimentata per sperimentare il mio lievito naturale; fino a quel momento mi ero limitata a preparare crackers e grissini utilizzando l’esubero che ne veniva fuori dai rinfreschi ma la voglia di cimentarmi con un vero lievitato era troppo forte e quindi ho pensato di cominciare modificando una mia ricetta che mi ha sempre dato grande soddisfazione, quella della Focaccia morbidissima o focaccia Locatelli.

Focaccia alta e morbida con licoli

focaccia alta e morbida con licoli

Per l’esecuzione di questa ricetta è importante tenere a mente due cose: l’impasto non va lavorato molto, tant’è che ho usato solo la frustina elettrica per il primo passaggio, giusto per far incorporare aria al lievitino. La seconda cosa importante è la dose di acqua; l’impasto deve rimanere molto morbido, quasi appiccicoso e deve essere allargato nella teglia con le mani. 

Focaccia alta e morbida con licoli
Recipe Type: Pizze e focacce
Cuisine: Italiana
Author: Uovazuccheroefarina
La focaccia alta e morbida con licoli è ottima al naturale oppure farcita con salumi vari.
Ingredients
  • Per il primo impasto:
  • 100 g di licoli rinfrescato dalla sera precedente
  • 100 g di farina 260W (farina forte adatta a lunghe lievitazioni)
  • 100 ml di acqua
  • Per il secondo impasto:
  • 350 g di farina 00
  • 200 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio abbondante di strutto
Instructions
  1. Preparare il primo impasto: versare la farina, il licoli e l’acqua in una terrina e impastare velocemente utilizzando le fruste elettriche in modo da incorporare aria nell’impasto.
  2. Coprire il boccale con della pellicola trasparente e far riposare l’impasto per qualche ora per permettere all’impasto di lievitare. I tempi di lievitazione sono variabili e cambiano a seconda della forza del licoli e della temperatura esterna.
  3. Una volta trascorso il tempo della lievitazione aggiungere la rimanente farina, lo strutto e il sale; impastare velocemente servendosi di un cucchiaio aggiungendo a mano a mano l’acqua necessaria per ottenere un impasto morbido. Non serve lavorarlo tanto giusto il tempo che serve per amalgamare gli ingredienti.
  4. Stendere l’impasto in una teglia rettangolare unta con qualche cucchiaio di olio e aiutandosi con la punta delle dita praticare delle fossette su tutta la superficie.
  5. Mettere la teglia in un luogo al riparo dalle correnti d’aria e far lievitare ancora per qualche ora.
  6. Accendere il forno a 220°.
  7. Preparare una salamoia con acqua, olio e sale e versarla sulla focaccia, soprattutto all’interno delle fossettine.
  8. Cuocere la focaccia per circa mezz’ora e servirla preferibilmente ancora calda.
Notes
La [b]focaccia alta e morbida con licoli[/b] è ottima anche farcita con salumi vari.[br][br][url href=”https://blog.giallozafferano.it/uovazuccheroefarina/wp-content/uploads/2015/06/focaccia-alta-e-morbida-con-licoli-01.jpg”][img src=”https://blog.giallozafferano.it/uovazuccheroefarina/wp-content/uploads/2015/06/focaccia-alta-e-morbida-con-licoli-01.jpg” width=”1901″ height=”1200″ class=”alignnone size-full” title=”focaccia alta e morbida con licoli 01″][/url]

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta! images (1) (1)

 

… e mi raccomando … passa sempre a dare un’occhiata alla mia pagina: trucchi e astuzie in cucina … potresti trovare il piccolo consiglio che non conoscevi e se ne conosci uno che io non so … scrivimi e sarò lieta di aggiungerlo alla lista con il tuo nome!!!

8 Risposte a “Focaccia alta e morbida con licoli”

    1. lo sostituisci con il lievito di birra normale 😉 la ricetta è ispirata a quella della focaccia morbidissima che trovi qui https://blog.giallozafferano.it/uovazuccheroefarina/focaccia-morbidissima/
      Puoi quindi rispettare lo stesso procedimento, facendo il lievitino con il primo impasto: procedi quindi così. Primo impasto 150 g di farina, 150 ml di acqua e sciogli il lievito; considera che in estate ne basterà meno, in inverno un po’ di più quindi calcola sui 15/20 g e ricordati che più tempo hai per farlo lievitare meno lievito puoi usare. Non superare mai la dose di 20 g ma puoi scendere fino a 7/8 g in caso di lunga lievitazione in estate.
      Spero di essere stata chiara, nel caso ricontattami senza problemi
      Un caro saluto
      Lu

  1. ciao. avendo una cella di lievitazione credi che riesca a farla in giornata? mettendo a lievitare sui 28°, quanto impiegano i 2 impasti a raddoppiare? grazie.

    1. Ciao Chiara, sicuramente riesci a farla in una giornata ma per quanto riguarda i tempi non saprei dirti niente di preciso; molto dipende dalla forza del tuo licoli quindi ti consiglio di cominciare al mattino in modo da avere tutta la giornata davanti.
      Un caro saluto
      Lu

  2. Buongiorno,
    avrei due domande:
    1 il LI.CO.LI. in che percentuale deve essere rinfrescato prima dell’uso?
    2 devo lasciare il LI.CO.LI fupri dal frigo dal rinfresco?
    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Erika, ti ho risposto ieri tramite email ma copincollo la risposta anche qui:
      di solito il rinfresco del li.co.li segue questa proporzione: li.co.li, farina e acqua in parti uguali
      100 g di li.co.li
      100 ml di acqua
      100 g di farina
      quando lo usi sì, lo lasci fuori, prelevi la parte che ti serve, rinfreschi l’altra e la rimetti in frigo.
      Un caro saluto
      Lu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.