Crea sito

Come decorare una torta di compleanno: suggerimenti e attrezzature.

Come decorare una torta di compleanno? Preparare una torta farcita e decorata, adatta alle occasioni speciali, è più semplice di quanto si possa pensare. Serve anche una buona manualità, inutile dirlo, ma con un po’ di esercizio e prendendo magari ispirazione su Pinterest o Instagram riusciremo a creare un dolce buon da mangiare e bello anche da vedere. Per fare questo però è importante avere a disposizione gli attrezzi giusti per realizzarla!

come decorare una torta di compleanno

A questo proposito oggi voglio parlarvi di un set di attrezzi davvero utilissimo che ho avuto modo di provare nei giorni scorsi: il Fasi Cake Design Kit. E’ un set davvero completo, indispensabile per chi ama dilettarsi nella preparazione di torte casalinghe. Lo trovate su Amazon collegandovi a questo link: Set pasticceria per decorazioni torte.

L’attrezzatura di base

Al suo interno troviamo ben 69 pezzi che potranno esserci di aiuto nella realizzazione delle torte decorate. Prima di addentrarci nella preparazione delle basi necessarie per preparare una torta di compleanno vi illustro nel dettaglio gli articoli che compongono il set:

  • un piatto girevole: è l’attrezzo che ha conquistato subito la mia attenzione. Si tratta di un’alzatina, completamente in plastica, avente un piatto rotante. E’ molto utile quando dobbiamo tagliare il pan di Spagna a strati oppure quando andiamo a spatolare la panna lungo i bordi del dolce. Il fatto di avere il dolce in una posizione più alta rispetto al tavolo ci permette di lavorare più comodamente; una volta terminate le operazioni di base (taglio del pan di Spagna a strati, farcitura del dolce, copertura con panna, pasta di zucchero o glassa) dobbiamo togliere, aiutandosi con una spatola, la torta dal piatto e trasferirla sul piatto di portata dove potremo procedere alla finitura del dolce. In questo modo avremo un lavoro più pulito (niente sbavature sul piatto di portata) e avremo lavorato con più agio. Nella parte interna della base è presente un sistema di sgancio a pressione che ci permetterà di pulirlo senza alcuna difficoltà.
  • due spatole: una ha la lama diritta mentre l’altra angolata.  Servono fondamentalmente per spalmare e livellare panna e/o crema ma possono essere utilizzate anche per aiutarsi a trasferire il dolce dal piatto girevole al piatto di portata. Hanno una lunghezza di cm 27 di cui cm 15 di lama; il manico della spatola diritta è in legno mentre l’altra è in plastica dura. Entrambe comunque sembrano essere resistenti.
  • una spatola con manico incorporato: è in plastica e anche questa serve per stendere la panna o la ganache sul dolce in maniera uniforme.
  • tre raschiatori: sono in plastica e hanno una dimensione di circa cm 12 x cm 8. Due sono lisci mentre il terzo presenta un motivo a seghettatura da entrambe le parti; è utile per creare l’effetto onda sulla superficie del dolce ricoperta da uno strato di panna o ganache. Quelle lisce si utilizzano di solito per tagliare la pasta di zucchero o per raschiare il piano di lavoro.
  • un set di 5 misurini: sono cucchiaini in plastica, tutti di colore diverso. La scala di misurazione è 1 g/ml – 2,5 g/ml – 5 g/ml 7,5 g/ml 15 g/ml. Possono essere utilizzati per misurare piccolissime quantità di colorante, di lievito e quanto altro.
  • un paio di forbicine in plastica: servono per posizionare i fiori sul dolce. La forma ricurva impedisce alle mani di toccare la torta quando si posizionano sulla superficie.
  • due sac a poche in silicone: queste le ho trovate davvero utili. Sono in morbido silicone e hanno un occhiello in cima per poterle appendere. Per fissare le bocchette ci sono due parti in plastica: una va inserita all’interno della sac a poche mentre l’altra, una volta scelto il beccuccio da utilizzare, va messa all’esterno per stringere il beccuccio. E’ un sistema molto comodo perché ci permette di cambiare beccuccio in ogni momento senza dover svuotare la sac a poche. Una volta terminato il lavoro si lava tutto in acqua calda e, per farle asciugare bene, si possono appendere.
  • una siringa: ha il corpo in silicone mentre il beccuccio e lo stantuffo sono in plastica. Il beccuccio ha un foro piccolissimo e serve per scrivere o fare piccoli disegni sulle torte. Ha una presa ergonomica che ci permette di far uscire senza difficoltà la giusta quantità di prodotto. Solitamente la si utilizza con il cioccolato fondente fuso, con la ghiaccia reale o con la crema.
  • uno scovolino: ha il corpo in metallo e serve per pulire la siringa.
  • due chiodi in acciaio inox: servono per fissare sul dolce piccole composizioni floreali. Possono essere fatte con pasta di zucchero ma anche con fiori freschi.
  • un set di 48 beccucci in acciaio: qui abbiamo veramente l’imbarazzo della scelta. E’ un set davvero completo, da utilizzare con le due sac a poche in dotazione. Ci sono a foro tondo e liscio, a fiore, a stella aperta, a stella chiusa, a petalo, a intreccio, a onda, a fori multipli e alcuni denominati speciali. Gli effetti finali sono praticamente infiniti e dipendono anche dalla pressione e dalla posizione esercitata sulla sac a poche.
  • un sacchettino in velo con chiusura a coulisse per contenere i beccucci e le piccole parti.
  • all’interno della confezione troviamo un cartoncino riportante un codice QR; ci servirà per scaricare un utile ebook gratuito di 32 pagine dove troviamo qualche ricetta di base per avvicinarci al mondo della decorazione.

Come preparare una torta di compleanno?

A questo punto non ci rimane che preparare la base per il dolce, la crema di farcitura e la bagna da utilizzare. Sono tutti passaggi che possiamo, anzi dobbiamo, preparare nei giorni precedenti; il giorno stesso della festa dovremo dedicarci solo all’assemblamento del dolce e alla farcitura.

Per quanto riguarda la base solitamente utilizzo un semplice Pan di Spagna; per un dolce diametro cm 24/26 utilizzo una dose da 4 uova. Lo preparo un paio di giorni prima e lo avvolgo subito nella pellicola trasparente. Al momento di utilizzarlo lo taglio in 3 dischi; posizionandolo sul piatto rotante l’operazione sarà molto più semplice. Per farlo utilizzo un coltello a lama lunga, tipo quello da prosciutto, e mentre con una mano eseguo il taglio con l’altra faccio girare il piatto piano piano. La ricetta completa del Pan di Spagna la trovate qui.

Le creme di farcitura: possiamo utilizzare una semplice crema pasticciera, una crema al mascarpone o una diplomatica (crema pasticciera con aggiunta di panna montata). Le creme possono essere preparate con un giorno di anticipo e conservate in frigo fino al momento dell’uso, protette con pellicola trasparente a contatto con la superficie. In fase di composizione del dolce possiamo aggiungere pezzetti di frutta fresca o gocce di cioccolato fondente.

La bagna: solitamente si utilizza una bagna a base alcolica, profumata con liquori tipo Rum, Strega o Alchermes. Gli ingredienti di base sono acqua, zucchero e liquore; di solito si utilizza uno sciroppo preparato con 1 dose di zucchero e 2 dosi di acqua ai quali va aggiunto il liquore scelto per la ricetta; per le torte al cioccolato consiglio una bagna a base di Rum, mentre per quelle con la crema andrà benissimo lo Strega o l’Alchermes. Se la crema ha dei pezzetti di frutta all’interno preferisco utilizzare lo Strega o il Rum. La quantità di liquore da utilizzare non è fissa ma varia in base ai vostri gusti personali; a me piace che il gusto del liquore si senta quindi di solito utilizzo almeno ml 50 su 200/250 ml di acqua. Quando aggiungere il liquore? Dipende: se lo aggiungete insieme all’acqua e lo portate ad ebollizione la percentuale alcolica si abbasserà notevolmente ma otterremo una bagna meno profumata. Ricordo che da bambina mia nonna diceva: “sì ho messo il liquore ma tanto l’ho fatto bollire quindi ai bambini non fa male!” Se invece lo aggiungiamo quando lo sciroppo di zucchero si sarà raffreddato otterremo una bagna più alcolica ma più profumata. Personalmente adotto sempre il secondo metodo. Quando devo preparare un dolce per i bambini preferisco delle bagne analcoliche di partenza, preparate con succhi di frutta oppure con latte. Per distribuirla sul dolce possiamo utilizzare sia il pennello, con setole naturali o in silicone, oppure ci sono dei comodissimi dosatori dotati di forellini che permettono di distribuire la bagna in maniera omogenea.

La copertura: la copertura della torta è il punto focale del dolce. E’ quella che prima di tutto colpisce l’occhio, quella che determina se un dolce merita di essere assaggiato. Di solito si utilizza la panna o la pasta di zucchero. Con la seconda dobbiamo fare attenzione a non inumidire troppo il dolce perché la pasta di zucchero teme l’umidità. Anche se sono un’amante delle torte semplici, personalmente preferisco quelle con la panna, da distribuire con la sac a poche. Per arricchirle ulteriormente possiamo utilizzare fiori o frutta fresca, mompariglia, frutta candita o colate di cioccolato fondente. Altre valide coperture possono essere eseguite utilizzando la pasta reale o la ganasce; per decorare i bordi possiamo utilizzare briciole di pan di Spagna, pasta sfoglia sbriciolata, granella di nocciole o pistacchi, oppure delle lingue di gatto.

Riassumendo ecco una breve una tabella di marcia che vi potrà essere utile per preparare e decorare una torta di compleanno:

  • 2 giorni prima: preparare il Pan di Spagna
  • il giorno prima: preparare la crema e la bagna e metterle in frigo.
  • il giorno stesso della festa: assemblare il dolce e decorarlo.

Se volete avere qualche idea sul come realizzarla date un’occhiata a queste; cliccando sulla foto verrete indirizzati alla ricetta:

torta panna fragole compleanno
Torta con panna e fragole
Torta di compleanno con panna e frutti di bosco
torta compleanno ricetta
Torta di compleanno con crema e cioccolato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.