Stinco di maiale alla birra

Lo stinco di maiale alla birra è un piatto di origine tedesca, molto ricco e sostanzioso.
Col tempo, questo piatto è entrato a far parte anche della nostra cultura culinaria, ed è spesso preparato nel periodo delle feste. Io adoro lo stinco, gustoso e grasso al punto giusto, come solo la carne di maiale sa essere!
La preparazione non è difficile, ma richiede una cosa che spesso non abbiamo, o non vogliamo avere: il TEMPO.
La lunga e lenta cottura in forno, infatti, è la chiave per la buona riuscita del piatto, il tutto rigorosamente dopo aver fatto marinare la carne per una notte intera. Ma ne vale assolutamente la pena!
Nelle dosi, ho considerato uno stinco ogni due persone, ma i più temerari potranno concedersene uno intero, e spolparselo a mo’ di Obelix 😀 .
Eccovi la ricetta!

Stinco di maiale alla birra

Stinco di maiale alla birra

Ingredienti per 4 persone:

2 stinchi di maiale
1 bottiglia di birra bionda da 66 cl
Erbe aromatiche (rosmarino, salvia, alloro…)
Olio Extra Vergine di Oliva
Sale, pepe nero

Preparazione:

La sera prima della cottura, massaggiare gli stinchi con un po’ di sale e con un filo d’olio, poi mettere in un contenitore con la birra, il pepe nero in grani e le spezie.
Coprire e lasciare marinare tutta la notte in frigorifero.
Il giorno dopo, estrarre lo stinco dalla marinata e tamponare con carta assorbente.
Preriscaldare il forno in modalità statica a 170°.
Scaldare 4-5 cucchiai di olio extra vergine di oliva in una padella capiente e rosolare gli stinchi su tutti i lati a fiamma vivace, poi sfumare con 2 mestoli di liquido della marinata.
Porre gli stinchi su una pirofila e cuocere in forno per circa 2 ore, bagnando spesso con il liquido della marinata (fino a metterlo tutto) e rigirando spesso la carne.
Estrarre dal forno e servire condendo con il sughetto di cottura.
Buon appetito!

Stinco di maiale alla birra

Precedente Baccalà alle olive Successivo Insalata di baccalà con arance e cipollotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.