Crea sito

Come fare dei panzerotti fritti perfetti!

Come fare dei panzerotti fritti perfetti!

Cari amici, oggi vediamo assieme come fare dei panzerotti fritti perfetti, croccanti e friabili! Per chi, come me, ama i fritti (mi chiedo come si possa non amarli!!!), i panzerotti sono una vera goduria!

Naturalmente, potete farcire i panzerotti fritti in mille modi, io vi propongo quelli più tradizionali, che potete gustare anche in diverse rosticcerie siciliane, e cioè con una farcitura di prosciutto, formaggio e un pizzico di salsa di pomodoro: non vi dico che bontà caldi caldi e filanti!

L’impasto è molto simile a quello della pizza e, come per la pizza, vi consiglio di utilizzare poco lievito a favore di una lievitazione più lenta: ne beneficerete in digeribilità!

E… prima di chiedermi “E’ possibile farli al forno?” (comunque la risposta è si!!!), ricordatevi che un buon fritto, asciutto e non unto, una volta tanto fa bene all’umore!!!

Eccovi la ricetta…

Come fare dei panzerotti fritti perfetti!
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni12 panzerotti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 250 gFarina Manitoba (o altra farina forte)
  • 250 gSemola di grano duro rimacinata
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 gLievito di birra secco (o 3 g di quello fresco)
  • 300 mlAcqua (circa)
  • 8 gSale (un cucchiaio raso)

Per la farcitura:

  • 200 gProsciutto cotto
  • 300 gScamorza (provola)
  • 100 mlPassata di pomodoro
  • Sale
  • Origano

Per la frittura:

  • 1 lOlio di semi di arachide

Preparazione

  1. Preparate l’impasto circa 5-6 ore prima di quando volete gustare i calzoni.

    Mettete le farine in una ciotola e aggiungete l’olio.

  2. panzerotti fritti passo passo 1

    Sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungetelo alla farina.

    Unite l’acqua a filo lavorando con due dita per fare amalgamare gli ingredienti.

    La quantità d’acqua indicata può variare leggermente a seconda della farina utilizzata.

  3. panzerotti fritti passo passo 2

    Quando tutta la farina è amalgamata, aggiungete il sale, trasferite l’impasto su una spianatoia e lavoratelo per una decina di minuti, fino a quando non è liscio ed elastico.

  4. Formate una palla, poi sistematela in una ciotola unta con un filo d’olio, coprite con la pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio (4-5 ore).

  5. panzerotti fritti passo passo 3

    Dividete l’impasto in 12 parti e stendetele con le mani cercando di conferire una forma regolare.

  6. Sistemate il prosciutto e il formaggio a cubetti al centro di ogni disco di impasto e completate con un cucchiaino di passata di pomodoro, un pizzico di sale e d’origano.

  7. panzerotti fritti passo passo 4

    Richiudete ogni disco su se stesso e sigillate bene i bordi con le mani.

    Ritagliate l’impasto in eccesso e poi decorate i bordi ricamandoli con le dita.

    In alternativa, schiacciate i bordi coi rebbi di una forchetta.

  8. Poggiate man mano i calzoni su un tagliere rivestito con carta forno.

  9. Mettete a scaldare abbondante olio di semi d’arachide in un pentolino e, quando è ben caldo (fate la prova della mollichina di pane: se, buttandola nel tegame, sfrigola, l’olio è pronto), friggete i calzoni su entrambi i lati, non troppi alla volta per non fare abbassare la temperatura dell’olio.

  10. Quando i panzerotti sono dorati, riponeteli su carta assorbente e servite.

    Buon appetito, i vostri panzerotti fritti sono pronti per essere gustati!

Note e consigli:

– Potete sostituire la semola rimacinata con farina di grano tenero o con farina integrale;

– Potete cuocere i calzoni anche in forno (a 200° per circa 18 minuti), ma in questo caso vi consiglio di lasciare lievitare i calzoni un’altra ora prima della cottura;

– Potete ridurre i tempi di lievitazione aumentando la quantità di lievito, ma vi invito a farlo con moderazione per garantire una buona digeribilità dell’impasto.

– Potete anche decidere di fare dei mini panzerotti e ottenerne quasi il doppio con la stessa quantità d’impasto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.