Crema di pomodoro fredda allo yogurt

Su un Cucina Moderna antico (come sapete ho la raccolta di riviste di qualche anno fa che mi è stata donata da un’anziana parente e da un’amica di mia suocera) ho beccato un’idea davvero interessante: la crema fredda di pomodori allo yogurt!

Così, l’ho ritagliata e messa da parte e adesso mi sono finalmente decisa a prepararla, naturalmente personalizzandola a mio gusto: davvero ottima!

Potete servire la crema di pomodoro fredda allo yogurt nei piatti fondi, e gustarla come antipasto o fresco piatto unico serale, oppure potete servirla in formato finger food per un aperitivo sfizioso accompagnata da crostini croccanti!

Prepararla è semplicissimo, ecco la ricetta!

crema di pomodoro fredda
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Pomodori piccadilly 800 g
  • Cipolle bianche 2
  • Paprika piccante 1 cucchiaio
  • Pomodori secchi sott’olio 6
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Yogurt bianco naturale 180 ml
  • Brodo vegetale 300 ml
  • Olive taggiasche 15-20
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Tagliare le cipolle a fettine e dividere i pomodori a metà.

  2. Mettere le verdure in una pentola con 4 cucchiai d’olio, 1 cucchiaio di paprika, i pomodori secchi, lo zucchero e una manciata di sale.

  3. Cuocere qualche minuto a fiamma vivace, poi coprire e far cuocere a fiamma bassa per 20 minuti.

  4. Aggiungere il brodo vegetale e proseguire la cottura senza coperchio a fiamma media per altri 10 minuti.

    Spegnere il fuoco e lasciare intiepidire.

  5. Frullare il tutto e filtrare la purea così ottenuta.

    Aggiungere 120 ml di yogurt alla crema e mischiare bene, poi regolare di sale se necessario.

  6. Denocciolare le olive e tagliare a pezzettini.

  7. Versare la crema di pomodoro fredda allo yogurt in quattro ciotole e completare con una cucchiaiata di yogurt, una manciata di olive e un filo d’olio a crudo.

    Buon appetito!

Note e consigli:

  • Le varietà di pomodori, cipolle e olive sono indicative e sono quelle che io preferisco ma è possibile cambiarle a proprio piacimento;
  • Se, dopo averla ridotta in purea, la crema di pomodoro risulta troppo liquida, farla ridurre sul fuoco qualche altro minuto, poi lasciare raffreddare completamente e unire lo yogurt;
  • Chi non ama il piccante, può utilizzare la paprika dolce;
  • E’ possibile preparare la crema di pomodoro in anticipo e di conservarla in frigorifero in un contenitore ermetico per un giorno al massimo.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

Precedente Pasta gamberi e limone Successivo Crescioni pomodoro e formaggio - ricetta senza strutto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.