Crea sito

Cotolette di sarda

Cotolette di sarda

Cari lettori, ben ritrovati! Scusate se vi ho trascurati un po’, ma negli ultimi giorni sono stata a scoprire le prelibatezze della Toscana (presto ve lo racconterò!). Per farmi perdonare, ho deciso di preparare per voi un bel frittino di mare, le cotolette di sarda, semplici, sfiziose ed economiche!

La sarda è un pesce azzurro della stessa famiglia delle acciughe e delle alici, ma è un po’ più grandetta: costa poco ed è molto versatile, un’ottima soluzione per mangiare del pesce fresco low cost!

Preparando le cotolette di sarda, riuscirete a conquistare anche i bambini: sono croccantissime, e possono essere mangiate anche con le mani.

Io le adoro calde calde con una spruzzata di limone.

Eccovi la ricetta, se volete potete vedere come ho realizzato le cotolette di sarda in diretta facebook!

Cotolette di sarda verticale
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 16 Sarde (eviscerate)
  • 50 g Semola di grano duro rimacinata
  • 2 Uova
  • 100 g Pangrattato
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Prezzemolo
  • 1 Limoni (facoltativo)

Preparazione

  1. Con un coltello a lama affilata, private le sarde delle teste e apritele partendo dal taglio praticato sotto la testa per eviscerarle, cercando di tenere la lama attaccata alla lisca centrale così da non perdere polpa.

    Una volta aperte, togliete la lisca centrale e poi, con l’ausilio di forbicine, togliete la spinetta sul dorso.

    Passate anche una lama sulla pelle per levare eventuali squame, poi sciacquate bene sotto l’acqua corrente.

  2. Preparate tre ciotole: una con la farina, un’altra con le uova sbattute e l’ultima col pangrattato.

  3. Condite le sarde con un pizzico di sale e passatele dalla farina, dall’uovo ed infine dal pangrattato.

  4. Mettete a scaldare un dito d’olio extravergine d’oliva in un padellino e, quando è ben caldo, friggete le sarde (non troppe alla volta per non fare abbassare la temperatura dell’olio) per pochi minuti su entrambi i lati.

  5. Riponete man mano il pesce su carta assorbente.

    Completate con una manciata di prezzemolo tritato e, a piacere, qualche goccia di succo di limone.

    Buon appetito, le vostre cotolette di sarda sono pronte!

Note e consigli:

  • Se dovete eviscerare da soli le sarde, partite da un taglio nella pancia subito sotto la testa e tiratele via;
  • Se preferite, potete prima mettere a marinare le sarde nel limone o nell’aceto;
  • Potete sostituire la semola rimacinata con il tipo di farina che avete in casa;
  • Potete friggere anche in olio di semi di arachide.

Seguitemi anche sui social!

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Google+ – Youtube

Non perdetevi le mie dirette quotidiane su facebook prima di pranzo!

Iscrivetevi ai miei gruppi facebook “Custodi della cucina siciliana” e “Frittariani”!!!

Per restare sempre aggiornati sulle mie ricette, iscrivetevi alla newsletter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.