Gnocchi con panna alla ricotta

Come promesso, vi lascio la ricetta degli gnocchi con panna alla ricotta, che ho preparato per i miei figli ieri.

Oggi, contrariamente a ieri, la spiegazione sarà breve 🙂 perché c’è poco da dire riguardo questi gnocchi con panna-alla-ricotta: sono un primo super veloce, facilissimo e di sicura riuscita, che vi risparmierà anche tutte le rimostranze dei figli nei riguardi delle verdure, dato che non ci sono 😉  😛

Già, questa non è una ricetta con le verdure!, è palese. Ma ieri era domenica e non avevo nessuna voglia di combattere questa mia eterna battaglia per far mangiare le verdure ai miei figli, un time-out ogni tanto ci vuole!

😀

gnocchi con panna alla ricotta

Ricetaaaa!!!!

Gnocchi con panna alla ricotta

Ingredienti per 2 persone
½ kg di gnocchi di patate (surgelati, oppure qui trovate la mia ricetta per farli in casa)
1-2 cucchiai di ricotta
panna liquida q.b. (80-100 g)
1 cucchiaio circa di olio extravergine
noce moscata a piacere

Procedimento
Mettere a bollire l’acqua per gli gnocchi e quando bolle versarli.

In attesa che gli gnocchi affiorino, mescolare in una scodella la panna liquida, la ricotta e l’olio.

Le quantità che ho indicato negli ingredienti sono indicative poiché in realtà io ho preparato tutto in modo molto veloce e senza riflettere troppo: ho aggiunto la ricotta alla panna finché la consistenza del composto non mi è sembrata quella giusta (la panna deve inspessirsi un po’ ma non troppo).

Quando gli gnocchi affiorano, prelevarli con un mestolo forato e metterli direttamente nei piatti.

Aggiungere a cucchiaiate la panna-alla-ricotta direttamente sugli gnocchi, poi grattugiare della noce moscata in quantità a piacere.

Tutto qui.

I miei figli hanno molto gradito. Fabrizio, come sapete, non è un amante degli gnocchi (come di tante altre cose, purtroppo), ma mi ha comunicato ufficialmente che questi sono gli gnocchi da lui preferiti, addirittura anche di più di quelli al formaggio (questi)!

Morale: come accontentare un bambino con il minimo della fatica 😆

Senza saleCome sapete io cucino senza sale aggiunto, e anche questi gnocchi sebbene destinati a mio figlio di 10 anni sono del tutto senza sale, non l’ho aggiunto nel condimento né l’ho messo nell’acqua della pasta. Sono certa, nel mio piccolo, di fare prevenzione in questo modo 🙂 e ho la convinzione che abituare i bambini ai gusti non salati sia una cosa molto importante per le scelte alimentari che faranno da adulti.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per essere passati di qui! 🙂

Seguitemi anche su Facebook! ( qui )

e su Pinterest! ( qui )

Precedente Gnocchi agli asparagi Successivo Marmellata di albicocche con il microonde

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.