Tre idee per un frullato di frutta con yogurt o kefir

Da qualche giorno ho la fissa del frullato di frutta a colazione.
Ho iniziato giorni fa quando mi sono ritrovata con una fornitura di albicocche mature da smaltire, poi dei kiwi giunti a maturazione tutti insieme contemporaneamente, e anche dell’ananas comprata perché in offerta (il potere occulto delle offerte!!). E poi perché mi sono messa a dieta…
Eh ma che c’entra la dieta direte voi… vabbe’… magari ne parleremo più avanti… 😀
Ma comunque, dieta o meno, con il caldo che fa in questi giorni un frullato di frutta, anzi molti frullati di frutta, erano proprio quello che ci voleva. E che ci vuole.
Ho sperimentato frullati di vario tipo, con vari frutti, a frutto singolo o con misti di frutti, di sola frutta oppure con lo yogurt o con il kefir, di varie consistenze, più densi o più liquidi, insomma mi sono sbizzarrita.
A dir la verità non sempre ho avuto successo, con alcuni abbinamenti ho un po’ azzardato e non tutti ci sono piaciuti, in particolare un misto ananas e limone che… mah, ma non demordo eh, sto ancora sperimentando!
Però i frullati che vi presento oggi, eh sì, questi ci sono piaciuti tutti e tre. Si tratta di tre frullati che, essendo nati come idee per la colazione, contengono yogurt o kefir, ma si possono fare anche in versione vegana sostituendo lo yogurt vaccino con yogurt vegetale, o si possono fare anche così, di sola frutta, magari aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua, oppure un pezzetto di un frutto acquoso come melone o cocomero, per facilitare il lavoro del frullatore.

Idea n. 1: Frullato di frutta mista con kefir

Le pesche e le albicocche si sposano benissimo con il kefir, compensano molto bene il retrogusto acidulo del kefir. Il kiwi era ben maturo e dolce e ben si adattava a questo misto-frutta.
Se non avete o non vi piace il kefir potete sostituirlo con lo yogurt naturale.

Frullato di frutta e kefir

Ingredienti per 2 persone
1 pesca
1 kiwi
8 albicocche
2 cucchiaini di zucchero di canna
6 cucchiai di kefir cremoso homemade (circa 120 g)

NB: in questo caso non ho pesato la frutta perciò le quantità possono essere aggiustate: se la pesca è piccola se ne possono usare 2, se le albicocche sono grandi se ne possono usare 6

Procedimento
Lavare le albicocche.

Sbucciare la pesca (facoltativo). E’ davvero un caso raro che io decida di sbucciare la pesca, ma questa volta mi ha girato così.

Sbucciare il kiwi.

Tagliare a pezzi tutta la frutta e metterla nel bicchiere di un frullatore ad immersione con lo zucchero.

Frullare finemente, fino ad ottenere una purea di frutta.

Aggiungere il kefir (yogurt) freddo di frigo e frullare brevemente per amalgamare, o meglio ancora mescolare con un cucchiaio per mantenere la cremosità.

Per ottenere un frullato ancor più fresco, mettere la frutta in frigo per almeno un’ora prima di utilizzarla.

Idea n. 2: Frullato di ananas e pesca con yogurt homemade

Dopo tanta inattività ho “rispolverato” la mia yogurtiera. Ultimamente avevo voglia di yogurt “normale”, dopo tanto kefir!, e i miei figli, che come sapete non sono dei gran amanti del kefir, hanno decisamente gradito 🙂

Questo frullato era nato inizialmente con sola ananas, la mia ingenua intenzione iniziale era quella di ottenere uno yogurt all’ananas simile a quelli confezionati, intenzione che ha dovuto subire delle modifiche in corso d’opera quando mi sono resa conto che, frullandola, l’ananas rilascia una notevole quantità di liquidi: cosa incompatibile con la volontà di ottenere uno prodotto cremoso.
Così ho provato ad aggiungere nocciole e mandorle per dare corposità, e anche la pesca per smorzare l’acidulo dell’ananas, e il risultato mi ha soddisfatta, e ha soddisfatto i miei figli, che hanno mangiato questo yogurt ricco e corposo con l’ulteriore aggiunta di alcuni biscotti 😉

In questo caso, data la presenza dell’ananas, consiglio l’uso di yogurt bianco, e non consiglio la sostituzione dello yogurt con il kefir, a meno che non siate dei veri amanti del gusto acidulo.

frullato di ananas e pesca con yogurt

Ingredienti per 2 persone
100 g di ananas
100 g di pesca
10 nocciole tostate
20 mandorle
4 cucchiaini di zucchero di canna
100 g di yogurt naturale homemade

Procedimento
Sbucciare l’ananas e tagliarla a pezzetti.

Lavare la pesca e tagliarla a pezzetti senza sbucciarla.

Tagliare a metà le mandorle, anche le nocciole se grandi.

Mettere tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione e frullare insieme allo zucchero. Ridurre tutto in poltiglia densa. L’ananas rilascia liquidi perciò aiuta il frullatore.

Alla fine aggiungere lo yogurt e mescolare delicatamente con un cucchiaio. In questo modo il composto risulterà denso.

Idea n. 3: Frullato di banana con kefir

Forse non è molto fantasioso questo frullato di sola banana, ma ai bambini di solito la banana piace molto, e poi con il suo sapore intenso e dolce è ideale da associare al kefir perché ne smorza l’acidità. Anche in questo caso se non avete il kefir, o non vi piace, potete sostituirlo con lo yogurt naturale (o eventualmente yogurt alla vaniglia).

Frullato di banana e kefir

Ingredienti per 2 persone
1 banana (circa 100 g)
200 g di kefir homemade o yogurt
4 cucchiaini di zucchero di canna (oppure 3 cucchiaini di sciroppo d’agave)
un pizzico di vanillina (facoltativa)

Procedimento
Sbucciare e tagliare a pezzi la banana e frullarla con il frullatore ad immersione, o un robot, insieme allo zucchero. Aggiungere la metà del kefir poco alla volta continuando a frullare. Alla fine aggiungere il restante kefir mescolando con un cucchiaio oppure frullando a bassa velocità.

Frullato di banana e kefir con sciroppo d'agave

Se decidete di usare lo sciroppo d’agave al posto dello zucchero aggiungetelo alla fine mescolandolo appena un po’.

Gustare subito.

Slurp!

I tre frullati che vi ho proposto oggi sono il risultato del mio passatempo preferito: pasticciare in cucina. Considerateli degli spunti per pasticciare un po’ anche voi! 🙂

La frutta può essere sostituita con quella che preferite, tenendo conto della stagionalità e della resa di ogni frutto.
Poi mi fate sapere che abbinamenti proverete? 🙂

Fatemi sapere scrivendo un commento, oppure se volete passare a fare due chiacchiere vi aspetto sulla mia pagina Facebook 🙂

Precedente Clafoutis di ciliegie Successivo Smoothie ananas e limone, fresco e dissetante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.