Crea sito

Castagnole all’anice senza burro

Le castagnole all’anice senza burro è una ricetta alla quale sono molto legata, è una delle tante di mia nonna! Quindi ha un sapore ancora più buono! Il procedimento è davvero semplice, l’unico accorgimento è che dovrete bagnarvi i palmi delle mani per realizzare le palline, perché l’impasto è abbastanza morbido. Altra accortezza la frittura, si gonfieranno molto quindi cuocetene poche alla volta con il fuoco medio altrimenti fuori saranno bruciate e dentro crude. Andiamo a prepararle insieme!

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni20 Pezzi all’incirca
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 00
  • 70 gZucchero
  • 2Uova (Medie)
  • 50 mlOlio di semi di arachide (Più altro per la frittura)
  • bicchieriniLiquore all’anice (In alternativa liquore a scelta)
  • Scorza d’arancia
  • Scorza di limone
  • bustineLievito in polvere per dolci
  • q.b.zucchero semolato (Per spolverizzare)

Preparazione

  1. Castagnole all’anice senza burro Partiamo mettendo in una ciotola le uova a temperatura ambiente con lo zucchero.  Mescoliamo con l’aiuto di uno sbattitore. Mano a mano aggiungiamo l’olio, la scorza del limone e dell’arancia, un pizzico di sale e il liquore all’anice.

  2. Setacciamo la farina con la mezza bustina di lievito e uniamo un cucchiaio alla volta nella ciotola, continuando ad impastare. Il risultato sarà un composto molto morbido, che tenderà ad attaccarsi alle mani, dovrà essere proprio così. Lasciamolo riposare qualche istante.

  3. Intanto mettiamo sul gas a riscaldare l’olio per friggere in una casseruola alta e stretta. Accanto prepariamo un vassoio per scolare le castagnole con della carta assorbente e un piattino con dello zucchero semolato. Appena le scoleremo le dovremmo passare velocemente nella carta e poi nello zucchero, facendo così rimarrà attaccato alle palline.

  4. Riprendiamo la ciotola con l’impasto, bagniamoci le mani, preleviamo una noce di impasto e tuffiamo nella casseruola. Aggiungiamone massimo 3/4 per volta perché lieviteranno abbastanza in cottura. Non appena si staccheranno dal fondo e galleggeranno giriamole. Vi consiglio di mettere il gas non troppo forte altrimenti si scuriranno fuori e dentro saranno crude. Lasciamole cuocere per circa 3/4 minuti; scoliamole e passiamo subito nello zucchero semolato. Continuiamo fino ad esaurimento degli ingredienti. Lasciamo raffreddare e serviamo.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Briciole di Farina

Ciao a tutti e benvenuti nella mia cucina virtuale! Questo blog nasce per cercare di trasmettere l’amore e la passione che ho per il cibo. Non perdo occasione per riunire amici e famiglia attorno ad una bella tavola imbandita. Vivo da sempre in Abruzzo in provincia di Teramo con la mia famiglia,ho una bimba di nome Sofia di 2 anni,quindi le mie ricette per la maggiore sono molto veloci☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.