Crea sito

Il bartolaccio di Tredozio. “il Bartlàz “Tra tradizione e cultura

Il bartolaccio di Tredozio. “il Bartlàz “Tra tradizione e cultura

Il bartolaccio di Tredozio ” Bartlàz “?  ma che cosa e’?Come alcuni sanno  vivo in Romagna, una regione che amo molto   .Spesso   mi sorprendo  quando faccio delle ricerche in merito all’arte culinaria e ai suoi luoghi .Mi rendo conto di quanto essa sia ricca di storia  Questo e’il caso di Tredozio .un paesino  immerso nel verde che si trova nell’alto Appennino Tosco-Romagnolo.Un borgo piccolo che racchiude una tradizione molto radicata  quella del bartolaccio in dialetto  “il Bartlàz ”  ( 1^ e 2^ DOMENICA DI NOVEMBRE ) viene festeggiato appunto  “il Bartlàz ” Questa sagra riunisce tutto il paese ed e’ amata da molti.L’intento e’ infatti di far conoscere sia il luogo,ricco di storia e posti da visitare . che questa antica e povera ricetta.  Il Bartolaccio è una  specialità solo di Tredozio ..da non confondere con il tortello  romagnolo. anche se possiamo considerarli per la loro  forma  a mezza luna quasi  cugini  : La sua sfoglia e’ fatta con pochi ingredienti .acqua e farina  ed il ripieno .con patate ,pancetta e pecorino di fossa o parmigiano.Da questi pochi ingredienti si deduce che e’ un piatto semplice ,forgiato  dalle mani di contadini.  Come spesso succede . le  ricette genuine   che nascono  in epoche  lontane  restano nella storia  e nel cuore di molti.

Il mio consiglio e’ di visitare questo borgo e di assaporare il profumo e il gusto antico del  “Bartlàz”  tra le stradine di  Tredozio

pizap.com14422333313731

 

INGREDIENTI

300 g di farina 00

180 di acqua

di sale qb

5 g di lievito per pizza (meglio se e’ per la piadina)

300 g di patate lessate e sbucciate

100 g di pancetta o guanciale di maiale

100 g di parmigiano

rosmarino

pepe

Procedimento

Mettete su una spianatoia la farina setacciata  con il lievito (facoltativo.In alcune ricette c’e’  il bicarbonato

ma io non lo amo particolarmente e quindi evito di metterlo  ) e fate un buco al centro

Aggiungete l’acqua a temperatura ambiente il sale e iniziate ad impastare.Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo .Fate riposare per circa un’ora.

lessate le patate ,sbucciatele ancora calde e rompetele  con uno schiacciapatate

Mettete una padella sul fuoco fatela arroventare e ponetevi la pancetta ( ancor meglio il guanciale) tagliati e lasciatelo cuocere per pochi minuti .Vedrete il grasso sciogliersi e questo fara’ insaporire ancora di piu’ il compenso.

Unite le patate , la pancetta, il parmigiano,,rosmarino,pepe .Assaggiate e se c’e’ bisogno aggiungete un po’ di sale

Stendete la pasta in una sfoglia sottile ,con un piatto piano da dolce fate dei dischi e mettevi al centro il compenso. Richiudeteli  su se stessi  formando delle mezze lune ,come vedete in foto

Ponete una padella antiaderente o la piastra per piadina sul fuoco.Fatela ben arroventare e mettetevi il bartolaccio.Lasciate  cuocere per pochi minuti da ambo le parti fino a doratura.

Servite il bartolaccio ben caldo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.